GORGO

Ernest Zacharevic at Montana Gallery – Video Recap

Con ancora negli occhi le immagini di “Rock Paper Scissors!” torniamo nuovamente ad approfondire l’ultima fatica del grande Ernest Zacharevic per la sua solida collaborazione con la Montana Gallery di Barcellona.

Come visto più volte Ernest Zacharevic attraverso l’insolita scelta di lavorare all’interno del tessuto urbano Malese sua principale peculiarità, l’artista Lituano è di fatto ben conosciuto per i particolari lavori che utilizzano una serie di espedienti visivi e tematici attraverso i quali da vita alle peculiari elaborazioni. Osservando lavoro dell’artista è inevitabile notare come l’interattività sia il principale artificio visivo all’interno delle produzioni dell’interprete, i lavori vanno di fatto ad inserirsi in strada cogliendone tutti gli spunti architettonici, i cartelli stradali, gli oggetti abbandonati, e tutta quell’infinità di peculiari elementi che caratterizzano la strada. Nell’unione tra reale ed irreale all’interno dell’immaginario dell’interprete vediamo spuntare gli iconici soggetti che vanno quindi ad interagire con tutte quegli elementi persistenti nel panorama urbano, sono i bambini che vanno a stimolare l’immaginario comune in una sorta di gioco continuano, evocativo e coinvolgenti con la strada e che va indirettamente ad offrire uno spaccato profondo e sfaccettato dei problemi e delle inquietudini della vita Malese.

Come detto il sodalizio con l’importante spazio Spagnolo ha dato vita sia alla bella esibizione

sia ad una serie di interventi in strada (Covered), proprio da quest’ultimi esce ora questo bel video dove anzitutto il grande interprete alle prese con le sue pareti, e successivamente parlare a ruota libera del proprio lavoro, del proprio stile e del peculiare scenario urbano da lui scelto concludendo infine con alcune immagini che seguono l’artista alla prese con le fasi di allestimento dello show, insomma un occasione bella ghiotta per calarsi con profondità all’interno di tutto l’immaginario di uno degli interpreti internazionali che maggiormente apprezziamo.

Non aggiungiamo altro, vi lasciamo piuttosto al bel video recap e se volete approfondire vi rimandiamo al nostro precedente post qui con tutto il recap della mostra, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Due to the exhibition “Rock, Paper, Scissors!” Edgar Lledó went along with Ernest Zacharevic to be able to come a bit closer to his artwork.
As much in the studio as in the streets… this following video brings us along with the lithuanian artist on a more intimate level.


Ernest Zacharevic at Montana Gallery – Video Recap

Con ancora negli occhi le immagini di “Rock Paper Scissors!” torniamo nuovamente ad approfondire l’ultima fatica del grande Ernest Zacharevic per la sua solida collaborazione con la Montana Gallery di Barcellona.

Come visto più volte Ernest Zacharevic attraverso l’insolita scelta di lavorare all’interno del tessuto urbano Malese sua principale peculiarità, l’artista Lituano è di fatto ben conosciuto per i particolari lavori che utilizzano una serie di espedienti visivi e tematici attraverso i quali da vita alle peculiari elaborazioni. Osservando lavoro dell’artista è inevitabile notare come l’interattività sia il principale artificio visivo all’interno delle produzioni dell’interprete, i lavori vanno di fatto ad inserirsi in strada cogliendone tutti gli spunti architettonici, i cartelli stradali, gli oggetti abbandonati, e tutta quell’infinità di peculiari elementi che caratterizzano la strada. Nell’unione tra reale ed irreale all’interno dell’immaginario dell’interprete vediamo spuntare gli iconici soggetti che vanno quindi ad interagire con tutte quegli elementi persistenti nel panorama urbano, sono i bambini che vanno a stimolare l’immaginario comune in una sorta di gioco continuano, evocativo e coinvolgenti con la strada e che va indirettamente ad offrire uno spaccato profondo e sfaccettato dei problemi e delle inquietudini della vita Malese.

Come detto il sodalizio con l’importante spazio Spagnolo ha dato vita sia alla bella esibizione

sia ad una serie di interventi in strada (Covered), proprio da quest’ultimi esce ora questo bel video dove anzitutto il grande interprete alle prese con le sue pareti, e successivamente parlare a ruota libera del proprio lavoro, del proprio stile e del peculiare scenario urbano da lui scelto concludendo infine con alcune immagini che seguono l’artista alla prese con le fasi di allestimento dello show, insomma un occasione bella ghiotta per calarsi con profondità all’interno di tutto l’immaginario di uno degli interpreti internazionali che maggiormente apprezziamo.

Non aggiungiamo altro, vi lasciamo piuttosto al bel video recap e se volete approfondire vi rimandiamo al nostro precedente post qui con tutto il recap della mostra, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Due to the exhibition “Rock, Paper, Scissors!” Edgar Lledó went along with Ernest Zacharevic to be able to come a bit closer to his artwork.
As much in the studio as in the streets… this following video brings us along with the lithuanian artist on a more intimate level.