GORGO

ZOSEN – New Mural for OFICIO Residence

Continua il nostro viaggio per le strade di Córdoba, tra gli artisti partecipanti all’eccellente OFICIO Residence, troviamo infatti ZOSEN, l’interprete Spagnolo ha infatti da poco terminato di dipingere questo splendido intervento.

In questi giorni siamo approfondendo il bel progetto Argentino, l’idea, sviluppata dalla Kosovo Gallery, ha infatti portato nelle scorse settimane, artisti locali ed interpreti Internazionali che si sono confrontati con le architetture della cittadina andando a realizzare, una bella serie di interventi urbani. Dopo Elian (Covered), Mina Hamada (Covered) e Pedro Perelman (Covered), andiamo quindi a dare un occhiata approfondita all’intervento realizzato dal grande autore.

E’ l’occasione per tornare ad immergerci all’interno dell’immaginario tipico di ZOSEN attraverso un intervento capace di ereditarne tutto il particolare approccio stilistico.

Come abbiamo avuto il piacere di vedere diverso volte, l’approccio stilistico e tecnico dell’autore è l’ideale risultato della personale applicazione di differenti elementi cromatici. In questo senso, nelle produzioni dell’artista, ci troviamo a contatto con elementi e figure sciolte, prive di outlines, e generate all’interno dello spazio attraverso un continuo ed esaltante impeto. L’equilibrio tra le differenti campionature di colore, va quindi a sviluppare forme e figure differenti capaci di imbastire una sorta di puzzle composito. All’interno di questa grande trama, costituita da una grande e fitta rete di messaggi, l’interprete va a celare messaggi differenti offrendo quindi allo spettatore l’opportunità di approfondire e cogliere differenti spunti.

Osservando le opere, l’impressione è quella di trovarsi a contatto con il parto della mente di un bambino. In questo senso le opere raccolgono l’eredita di un piglio viscerale, istintivo e spontaneo, capace di dialogare anzitutto con lo spazio circostante e di arrivare allo spettatore od al passante casuale, attraverso una disarmante semplicità di fruizione. L’interazione con le architetture, l’equilibrio degli elementi proposti, nonché gli stessi colori utilizzati dall’interprete, agiscono quindi attraverso una costante simbiosi visiva.

Per il bel progetto Argentino, ZOSEN ha l’opportunità di lavorare sull’intera facciata esterna di questo edificio. L’artista va quindi a realizzare una serie di forme composite, giocando con elementi organici, figure e textures, facce e forme differenti, capaci di richiamare elementi naturali, di esprimere un equilibrio sia con lo spazio circostante, sia nel complesso degli elementi pittorici proposti all’interno dell’immagine finale.

Come consuetudine in calce al nostro testo potete trovare una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi, non mancherete di apprezzare.

Pics by Agostina Orlandi

ZOSEN – New Mural for OFICIO Residence

Continua il nostro viaggio per le strade di Córdoba, tra gli artisti partecipanti all’eccellente OFICIO Residence, troviamo infatti ZOSEN, l’interprete Spagnolo ha infatti da poco terminato di dipingere questo splendido intervento.

In questi giorni siamo approfondendo il bel progetto Argentino, l’idea, sviluppata dalla Kosovo Gallery, ha infatti portato nelle scorse settimane, artisti locali ed interpreti Internazionali che si sono confrontati con le architetture della cittadina andando a realizzare, una bella serie di interventi urbani. Dopo Elian (Covered), Mina Hamada (Covered) e Pedro Perelman (Covered), andiamo quindi a dare un occhiata approfondita all’intervento realizzato dal grande autore.

E’ l’occasione per tornare ad immergerci all’interno dell’immaginario tipico di ZOSEN attraverso un intervento capace di ereditarne tutto il particolare approccio stilistico.

Come abbiamo avuto il piacere di vedere diverso volte, l’approccio stilistico e tecnico dell’autore è l’ideale risultato della personale applicazione di differenti elementi cromatici. In questo senso, nelle produzioni dell’artista, ci troviamo a contatto con elementi e figure sciolte, prive di outlines, e generate all’interno dello spazio attraverso un continuo ed esaltante impeto. L’equilibrio tra le differenti campionature di colore, va quindi a sviluppare forme e figure differenti capaci di imbastire una sorta di puzzle composito. All’interno di questa grande trama, costituita da una grande e fitta rete di messaggi, l’interprete va a celare messaggi differenti offrendo quindi allo spettatore l’opportunità di approfondire e cogliere differenti spunti.

Osservando le opere, l’impressione è quella di trovarsi a contatto con il parto della mente di un bambino. In questo senso le opere raccolgono l’eredita di un piglio viscerale, istintivo e spontaneo, capace di dialogare anzitutto con lo spazio circostante e di arrivare allo spettatore od al passante casuale, attraverso una disarmante semplicità di fruizione. L’interazione con le architetture, l’equilibrio degli elementi proposti, nonché gli stessi colori utilizzati dall’interprete, agiscono quindi attraverso una costante simbiosi visiva.

Per il bel progetto Argentino, ZOSEN ha l’opportunità di lavorare sull’intera facciata esterna di questo edificio. L’artista va quindi a realizzare una serie di forme composite, giocando con elementi organici, figure e textures, facce e forme differenti, capaci di richiamare elementi naturali, di esprimere un equilibrio sia con lo spazio circostante, sia nel complesso degli elementi pittorici proposti all’interno dell’immagine finale.

Come consuetudine in calce al nostro testo potete trovare una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi, non mancherete di apprezzare.

Pics by Agostina Orlandi