GORGO

Vhils – A Series of New Pieces in Los Angeles

A distanza di qualche settimana torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Vhils, l’interprete Portoghese si è da poco spostato a Los Angeles dove ha avuto l’opportunità di realizzare una nuova serie di interventi per il Lebasse Project.

Dopo l’ottima performance prodotta in occasione della nuova serie di lavori per la Galeria Urban Forms, Vhils si è quindi spostato a Los Angeles proseguendo la produzione dei suoi iconici interventi urbani, insistendo in particolare nel miscelare immagini figurative con elementi naturali e texture. Abbiamo in questo senso ribadito più volte la volontà dell’autore di sperimentare soluzioni differenti all’interno del proprio percorso. Alexandre Farto ha saputo sviluppare si una personale dialettica, andando a scavare le viscere delle pareti fino a far emergere i suoi iconici volti, al tempo stesso questo sistema inevitabilmente se portato avanti nel tempo lascia un sentore di staticità. A tal proposito abbiamo accolto favorevolmente anzitutto la volontà dell’interprete di declinare il proprio operato attraverso medium differenti, ma soprattutto la necessità di aggiungere e veicolare all’interno dei suoi peculiari volti elementi del tutto nuovi.

Negli ultimi periodi stiamo quindi assistendo ad una continua volontà dell’autore di innescare nuove dinamiche visive all’interno delle sue opere pur lasciando invariati i canoni stilistici, tematici e visivi delle stesse. Sei i volti di persone comuni, realizzati attraverso la distruzione della superficie ed attraverso una resa quasi fotografica, rappresentano come sempre il primo e principale stimolo, all’interni degli stessi sono iniziati a comparire dettagli naturali, quali piante e rami, così come elementi e forme geometriche e textures.

Raccogliendo quindi appieno gli stimoli del proprio operato Vhils approda ad L.A. raccogliendo appieno gli stimoli del proprio operato e delle ultime ricerche. Esattamente come accaduto per la grande parete realizzata a Łódź (Covered), anche qui l’artista sceglie di affiancare i suoi soggetti con una serie di dettagli naturali, in particolari una serie di rami che si intrecciano ed estendono vicino ai volti delle figure proposte.

Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con tutti i dettagli ed alcune immagini durante le fasi di realizzazione di quest’ultima serie di interventi, dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Pics by BIRDMAN

Vhils – A Series of New Pieces in Los Angeles

A distanza di qualche settimana torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Vhils, l’interprete Portoghese si è da poco spostato a Los Angeles dove ha avuto l’opportunità di realizzare una nuova serie di interventi per il Lebasse Project.

Dopo l’ottima performance prodotta in occasione della nuova serie di lavori per la Galeria Urban Forms, Vhils si è quindi spostato a Los Angeles proseguendo la produzione dei suoi iconici interventi urbani, insistendo in particolare nel miscelare immagini figurative con elementi naturali e texture. Abbiamo in questo senso ribadito più volte la volontà dell’autore di sperimentare soluzioni differenti all’interno del proprio percorso. Alexandre Farto ha saputo sviluppare si una personale dialettica, andando a scavare le viscere delle pareti fino a far emergere i suoi iconici volti, al tempo stesso questo sistema inevitabilmente se portato avanti nel tempo lascia un sentore di staticità. A tal proposito abbiamo accolto favorevolmente anzitutto la volontà dell’interprete di declinare il proprio operato attraverso medium differenti, ma soprattutto la necessità di aggiungere e veicolare all’interno dei suoi peculiari volti elementi del tutto nuovi.

Negli ultimi periodi stiamo quindi assistendo ad una continua volontà dell’autore di innescare nuove dinamiche visive all’interno delle sue opere pur lasciando invariati i canoni stilistici, tematici e visivi delle stesse. Sei i volti di persone comuni, realizzati attraverso la distruzione della superficie ed attraverso una resa quasi fotografica, rappresentano come sempre il primo e principale stimolo, all’interni degli stessi sono iniziati a comparire dettagli naturali, quali piante e rami, così come elementi e forme geometriche e textures.

Raccogliendo quindi appieno gli stimoli del proprio operato Vhils approda ad L.A. raccogliendo appieno gli stimoli del proprio operato e delle ultime ricerche. Esattamente come accaduto per la grande parete realizzata a Łódź (Covered), anche qui l’artista sceglie di affiancare i suoi soggetti con una serie di dettagli naturali, in particolari una serie di rami che si intrecciano ed estendono vicino ai volti delle figure proposte.

Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con tutti i dettagli ed alcune immagini durante le fasi di realizzazione di quest’ultima serie di interventi, dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Pics by BIRDMAN