fbpx
GORGO

Herakut – New Murals in Za’atari, Jordan Part 2

Continuiamo a seguire con interesse gli sviluppi del viaggio intrapreso dal duo tedesco Herakut in Giordania, gli artisti infatti si trovano ancora nella zona di Za’atari dove hanno da poco portato a termine una nuova serie di interventi a stretto contatto con la comunità locale.

Nei loro vari spostamenti in giro per il mondo abbiamo sempre messo l’accento sulla particolare inflessione sociale ed emotiva degli interventi del duo tedesco, a partire dal loro progetto itinerante The Giant StoryBook Project, dove i due si impegnano nella realizzazione di un racconto per bambini utilizzando le pareti come pagine di carta, fino ad arrivare ai lunghi viaggi intrapresi al fine di dipingere ed al contempo entrare in contatto con culture, etnie, tradizioni e storie di vita completamente differenti, nuove e profonde e che diversamente rimarrebbero senza dubbio inascoltate e prive di voce. Proprio questo aspetto rappresenta il valore aggiunto delle produzioni degli Herakut, questo continuo entrare in contatto, addentrarsi all’interno di culture sconosciute, di luoghi talvolta inospitali e senza dubbio difficili all’interno dei quali sviluppare il proprio e personale accento pittorico e con lo stesso veicolare messaggi, riflessioni e spunti differenti. I due artisti mirano anzitutto ad una crescita personale che non necessariamente riguarda il proprio stile o tratto pittorico, ma piuttosto un arricchimento a livello umano e tessendo una trama di immagini e storie che possa in qualche modo avvicinare quante più persone possibile a quello che accade e succede dall’altra parte del mondo, a scoprire la verità ed infine stimolare la comunità locale, i bambini, le donne verso la pittura su muro. Un progetto quindi dai molteplici aspetti e che non nasconde la sua vena partecipativa, come abbiamo infatti avuto modo di vedere anche nei due precedenti interventi lo stimolo al lavoro viene portato avanti anche da chi vive ed abita questi paesaggi che sia la prima volta con un pennello in mano o meno, in un istante che possa rappresentare anche solo per poche ore un momento ed un occasione per distogliere i pensieri dalla difficile quotidianità.

Questa nuova serie di opere firmate dagli Herakut e dai locali porta in dote ancora una volta tutto l’incredibile stile pittorico del duo nel consueto e peculiare mix tra elementi e figure illustrate ed un tratto maggiormente realistico che trova posto negli sguardi e negli occhi dei soggetti rappresentati.

Se vi siete persi la prima parte vi rimandiamo al precedente post qui, per darvi invece modo di apprezzare in tutti i suoi differenti e radicati aspetti questo nuovo ed interessante progetto degli artisti, vi lasciamo ad un ampia e dettagliata galleria di immagini che ripercorre i momenti salienti degli interventi realizzati fino alle immagini di tutti i risultati finali, mettetevi comodi e scrollate giù, e restate sintonizzati, nei prossimi giorni infatti proseguiremo nel seguire il viaggio degli Herakut.

Pics by The Artist

Herakut – New Murals in Za’atari, Jordan Part 2

Continuiamo a seguire con interesse gli sviluppi del viaggio intrapreso dal duo tedesco Herakut in Giordania, gli artisti infatti si trovano ancora nella zona di Za’atari dove hanno da poco portato a termine una nuova serie di interventi a stretto contatto con la comunità locale.

Nei loro vari spostamenti in giro per il mondo abbiamo sempre messo l’accento sulla particolare inflessione sociale ed emotiva degli interventi del duo tedesco, a partire dal loro progetto itinerante The Giant StoryBook Project, dove i due si impegnano nella realizzazione di un racconto per bambini utilizzando le pareti come pagine di carta, fino ad arrivare ai lunghi viaggi intrapresi al fine di dipingere ed al contempo entrare in contatto con culture, etnie, tradizioni e storie di vita completamente differenti, nuove e profonde e che diversamente rimarrebbero senza dubbio inascoltate e prive di voce. Proprio questo aspetto rappresenta il valore aggiunto delle produzioni degli Herakut, questo continuo entrare in contatto, addentrarsi all’interno di culture sconosciute, di luoghi talvolta inospitali e senza dubbio difficili all’interno dei quali sviluppare il proprio e personale accento pittorico e con lo stesso veicolare messaggi, riflessioni e spunti differenti. I due artisti mirano anzitutto ad una crescita personale che non necessariamente riguarda il proprio stile o tratto pittorico, ma piuttosto un arricchimento a livello umano e tessendo una trama di immagini e storie che possa in qualche modo avvicinare quante più persone possibile a quello che accade e succede dall’altra parte del mondo, a scoprire la verità ed infine stimolare la comunità locale, i bambini, le donne verso la pittura su muro. Un progetto quindi dai molteplici aspetti e che non nasconde la sua vena partecipativa, come abbiamo infatti avuto modo di vedere anche nei due precedenti interventi lo stimolo al lavoro viene portato avanti anche da chi vive ed abita questi paesaggi che sia la prima volta con un pennello in mano o meno, in un istante che possa rappresentare anche solo per poche ore un momento ed un occasione per distogliere i pensieri dalla difficile quotidianità.

Questa nuova serie di opere firmate dagli Herakut e dai locali porta in dote ancora una volta tutto l’incredibile stile pittorico del duo nel consueto e peculiare mix tra elementi e figure illustrate ed un tratto maggiormente realistico che trova posto negli sguardi e negli occhi dei soggetti rappresentati.

Se vi siete persi la prima parte vi rimandiamo al precedente post qui, per darvi invece modo di apprezzare in tutti i suoi differenti e radicati aspetti questo nuovo ed interessante progetto degli artisti, vi lasciamo ad un ampia e dettagliata galleria di immagini che ripercorre i momenti salienti degli interventi realizzati fino alle immagini di tutti i risultati finali, mettetevi comodi e scrollate giù, e restate sintonizzati, nei prossimi giorni infatti proseguiremo nel seguire il viaggio degli Herakut.

Pics by The Artist