GORGO

Emajons – New Mural in Menfi

Ci spostiamo a Menfi, in Provincia di Agrigento, qui a distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Emajons, l’interprete italiano ha infatti da poco terminato di realizzare questo nuovo e splendido intervento.

Con quest’ultima fatica abbiamo l’opportunità di tornare ad immergerci all’interno del particolare immaginario dell’artista Italiano attraverso una pittura in grado di ereditare tutto il peculiare approccio visivo e tematico delle sue produzioni.

E’ interessante osservare come il lavoro di Emajons sia sviluppato intorno ad una personale percezione della figura umana. L’autore non mira ad una rappresentazione iper realistica dal punto di vista pittorico, quanto piuttosto, nelle proprie produzioni, emerge l’esigenza di fa coincidere i temi della propria personale riflessione. Quello che ci troviamo di fronte è quindi uno sviluppo visivo altamente sfaccettato e caratterizzato da spunti differenti. L’approccio dell’interprete in questo senso raccoglie le differenti riflessioni sull’uomo moderno andando a tracciarne una sintesi visiva prima che tematica, in grado costantemente di sorprenderci.

Questo particolare piglio, spesso in contatto con i luoghi che l’autore sceglie di dipingere, canalizza le un caleidoscopio di sentimenti e sensazioni, spunti eterogenei in grado di raccogliere l’eredità dei temi attuali. I soggetti realizzati dall’autore sono si uomini, ma al tempo stesso nella loro crudezza espressiva, riescono ad incarnare le difficoltà, le inquietudini, le paure e le sofferenze dell’animo umano. Questi impulsi vanno a commutarne l’aspetto, trasformandone l’immagine finale che diviene finalmente allineata con il disagio e la pochezza interiore. E’ duro l’artista, cinico e diretto, senza alcun filtro sceglie di far implodere le turbe interiori, generando uno spacco sensibile e diretto.

Uno degli elementi che maggiormente sta interessando il percorso dell’interprete, specialmente per quanto riguarda gli interventi su spazi di grande dimensione, è una nuova ed intricata trama visiva che va a riflettere sulle dinamiche prettamente pittoriche. Esattamente come visto per l’intervento realizzato ad Alcamo (Covered), l’autore, per questa sua ultima fatica Siciliana, va a sviscerare l’opere attraverso differenti livelli pittorici e tematici.

Osservando l’intervento, veniamo accolti da una incredibile abbondanza cromatica, Emajons lavora attraverso un impulso rapido, gestendo vere e proprie sezioni che vanno a squarciare e frammentare l’immagine finale. Si tratta di una sorta di moto continuo all’interno del quale l’autore inserisce elementi e tracce pittoriche differenti. Veri e propri fasci cromatici che vanno a colpire lo spazio decostruendolo e generando un puzzle composito all’interno del quale si scatenano forme, astrazioni ed sensazioni differenti. Un piglio viscerale posto in controtendenza con gli elementi figurativi che ne accompagnano lo sviluppo finale. Al centro della pittura qui troviamo la silhouette di un uomo rappresentato attraverso una intricata serie di ramificazioni di colore rosso. Le gambe vengono trasformate in radici di alberi, suggerendo quindi una particolare e personale riflessione sul rapporto tra l’uomo e la natura di una intensità inaudita. Splendido.

Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo potete piuttosto trovare una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati, nei prossimi giorni infatti vi mostreremo nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’autore.

Pics by The Artist

Emajons – New Mural in Menfi

Ci spostiamo a Menfi, in Provincia di Agrigento, qui a distanza di tempo torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Emajons, l’interprete italiano ha infatti da poco terminato di realizzare questo nuovo e splendido intervento.

Con quest’ultima fatica abbiamo l’opportunità di tornare ad immergerci all’interno del particolare immaginario dell’artista Italiano attraverso una pittura in grado di ereditare tutto il peculiare approccio visivo e tematico delle sue produzioni.

E’ interessante osservare come il lavoro di Emajons sia sviluppato intorno ad una personale percezione della figura umana. L’autore non mira ad una rappresentazione iper realistica dal punto di vista pittorico, quanto piuttosto, nelle proprie produzioni, emerge l’esigenza di fa coincidere i temi della propria personale riflessione. Quello che ci troviamo di fronte è quindi uno sviluppo visivo altamente sfaccettato e caratterizzato da spunti differenti. L’approccio dell’interprete in questo senso raccoglie le differenti riflessioni sull’uomo moderno andando a tracciarne una sintesi visiva prima che tematica, in grado costantemente di sorprenderci.

Questo particolare piglio, spesso in contatto con i luoghi che l’autore sceglie di dipingere, canalizza le un caleidoscopio di sentimenti e sensazioni, spunti eterogenei in grado di raccogliere l’eredità dei temi attuali. I soggetti realizzati dall’autore sono si uomini, ma al tempo stesso nella loro crudezza espressiva, riescono ad incarnare le difficoltà, le inquietudini, le paure e le sofferenze dell’animo umano. Questi impulsi vanno a commutarne l’aspetto, trasformandone l’immagine finale che diviene finalmente allineata con il disagio e la pochezza interiore. E’ duro l’artista, cinico e diretto, senza alcun filtro sceglie di far implodere le turbe interiori, generando uno spacco sensibile e diretto.

Uno degli elementi che maggiormente sta interessando il percorso dell’interprete, specialmente per quanto riguarda gli interventi su spazi di grande dimensione, è una nuova ed intricata trama visiva che va a riflettere sulle dinamiche prettamente pittoriche. Esattamente come visto per l’intervento realizzato ad Alcamo (Covered), l’autore, per questa sua ultima fatica Siciliana, va a sviscerare l’opere attraverso differenti livelli pittorici e tematici.

Osservando l’intervento, veniamo accolti da una incredibile abbondanza cromatica, Emajons lavora attraverso un impulso rapido, gestendo vere e proprie sezioni che vanno a squarciare e frammentare l’immagine finale. Si tratta di una sorta di moto continuo all’interno del quale l’autore inserisce elementi e tracce pittoriche differenti. Veri e propri fasci cromatici che vanno a colpire lo spazio decostruendolo e generando un puzzle composito all’interno del quale si scatenano forme, astrazioni ed sensazioni differenti. Un piglio viscerale posto in controtendenza con gli elementi figurativi che ne accompagnano lo sviluppo finale. Al centro della pittura qui troviamo la silhouette di un uomo rappresentato attraverso una intricata serie di ramificazioni di colore rosso. Le gambe vengono trasformate in radici di alberi, suggerendo quindi una particolare e personale riflessione sul rapporto tra l’uomo e la natura di una intensità inaudita. Splendido.

Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo potete piuttosto trovare una bella e ricca serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, dateci un occhiata e restate sintonizzati, nei prossimi giorni infatti vi mostreremo nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’autore.

Pics by The Artist