GORGO

Zilda – New Pieces in Rome Inspired by Pasolini

Uno di quegli artisti con il quale abbiamo avuto il piacere di scambiare due chiacchere Zilda, il suo complesso lavoro di ricerca delle opere, spirito tematico ed abilità nel coniugare lo spot con il lavoro in mente, ci ha letteralmente rapito, i complessi lavori incollati sulle pareti hanno potenza emotiva fuori portata, ci affascinano per i toni poetici, maliconici e per l’abilità di ricontestualizzare visioni ed opere antiche e classiche in un tessuto sociale ed urbano moderno.

Zilda ci aveva anticipato sia con le immagini sia a parole che il prossimo suo progetto lo avrebbe visto togliersi la maschera di pulcinella, abbandonare la tanto cara città di Napoli ed iniziare un nuovo progetto a Roma prendendo spunto dai lavori del grande Pasolini. Nascono così “Porcile” e “Il Fiore delle mille e una notte”, Zilda prende le immagini direttalmente dalle sue opere più oniriche e sovversive, ingigantendole e proponendole in strada. I lavori, già di per se controversi, che ancora una volta, sebbene i diversi anni passati, ritornano con ferocia di attualità, balzano alla vista intaccando la mente dei puristi e solleticando e stuzzicando quelle più aperte e ricettive.

Dopo il salto trovate i dettagli di queste ultime splendide produzioni firmate dal grande artista, se vi ha incuriosito il suo lavoro e volete scoprirne i dettagli vi rimandiamo alla nostra intervista qui, enjoy it.

Pics by The Artist

Zilda – New Pieces in Rome Inspired by Pasolini

Uno di quegli artisti con il quale abbiamo avuto il piacere di scambiare due chiacchere Zilda, il suo complesso lavoro di ricerca delle opere, spirito tematico ed abilità nel coniugare lo spot con il lavoro in mente, ci ha letteralmente rapito, i complessi lavori incollati sulle pareti hanno potenza emotiva fuori portata, ci affascinano per i toni poetici, maliconici e per l’abilità di ricontestualizzare visioni ed opere antiche e classiche in un tessuto sociale ed urbano moderno.

Zilda ci aveva anticipato sia con le immagini sia a parole che il prossimo suo progetto lo avrebbe visto togliersi la maschera di pulcinella, abbandonare la tanto cara città di Napoli ed iniziare un nuovo progetto a Roma prendendo spunto dai lavori del grande Pasolini. Nascono così “Porcile” e “Il Fiore delle mille e una notte”, Zilda prende le immagini direttalmente dalle sue opere più oniriche e sovversive, ingigantendole e proponendole in strada. I lavori, già di per se controversi, che ancora una volta, sebbene i diversi anni passati, ritornano con ferocia di attualità, balzano alla vista intaccando la mente dei puristi e solleticando e stuzzicando quelle più aperte e ricettive.

Dopo il salto trovate i dettagli di queste ultime splendide produzioni firmate dal grande artista, se vi ha incuriosito il suo lavoro e volete scoprirne i dettagli vi rimandiamo alla nostra intervista qui, enjoy it.

Pics by The Artist