GORGO

YOUR SHUTTER Project in Torino Recap

YOUR SHUTTER è il progetto che ha preso vita durante il Salone Internazionale del Libro di Torino, in Piazza Galimberti hanno potuto lavorare otto artisti diversi impegnandosi su altrettante facciate, sono le saracinesche abbassante dei negozi e spazi sfitti, di proprietà dell’Inps, che rivestono un importanza rilevante per gli abitanti ed i commercianti del quartieri, sono il simbolo del degrado, della crisi che galoppa, della difficoltà ma soprattutto dello scoraggiamento e della resa.

Proprio su questi spazi il progetto dell’Associazione Ylda con la direzione artistica dell’Associazione Il Cerchio e le Gocce, prendono vita gli interventi di un bello spaccato della scena locale e non con i lavori di AK, Dab One (KNZ Clan), Rems182 e Mauro149 dei Truly Design, Mrfijodor, Ride, Vesod (SCO Crew), ZorkMade che si sono cimentati nel confronti con dieci neologismi del “vocabolario allargato” di Andrea Bajani, dieci parole nuove, coniate da diversi studenti sotto la guida dello stesso scrittore, simbolo di contemporaneità, Eteriderio, Monetica, Linkotico, Disfuturi, Subizionista, Sovravvivere, Onnifood, Demolitica, Disonestar, Svivere.

Vista la portata dell’evento, degli artisti coinvolti e della profondità intrinseca dei lavori portati a termine, ci sembrava giusto offrire uno sguardo a tutto il campionario di splendide opere elaborate dagli artisti, un susseguirsi di immagini e di messaggi che si celano tra le vernici utilizzate, le parole e le immagini qui più di altre volte hanno un peso specifico che rimbalza dalle serrande ed arriva dritto a destinazione. YOUR SHUTTER sono le serrande del popolo che comunica attraverso i colori e ribadisce il proprio straniante e difficile momento, trovate tutto in galleria.

YOUR SHUTTER Project in Torino Recap

YOUR SHUTTER è il progetto che ha preso vita durante il Salone Internazionale del Libro di Torino, in Piazza Galimberti hanno potuto lavorare otto artisti diversi impegnandosi su altrettante facciate, sono le saracinesche abbassante dei negozi e spazi sfitti, di proprietà dell’Inps, che rivestono un importanza rilevante per gli abitanti ed i commercianti del quartieri, sono il simbolo del degrado, della crisi che galoppa, della difficoltà ma soprattutto dello scoraggiamento e della resa.

Proprio su questi spazi il progetto dell’Associazione Ylda con la direzione artistica dell’Associazione Il Cerchio e le Gocce, prendono vita gli interventi di un bello spaccato della scena locale e non con i lavori di AK, Dab One (KNZ Clan), Rems182 e Mauro149 dei Truly Design, Mrfijodor, Ride, Vesod (SCO Crew), ZorkMade che si sono cimentati nel confronti con dieci neologismi del “vocabolario allargato” di Andrea Bajani, dieci parole nuove, coniate da diversi studenti sotto la guida dello stesso scrittore, simbolo di contemporaneità, Eteriderio, Monetica, Linkotico, Disfuturi, Subizionista, Sovravvivere, Onnifood, Demolitica, Disonestar, Svivere.

Vista la portata dell’evento, degli artisti coinvolti e della profondità intrinseca dei lavori portati a termine, ci sembrava giusto offrire uno sguardo a tutto il campionario di splendide opere elaborate dagli artisti, un susseguirsi di immagini e di messaggi che si celano tra le vernici utilizzate, le parole e le immagini qui più di altre volte hanno un peso specifico che rimbalza dalle serrande ed arriva dritto a destinazione. YOUR SHUTTER sono le serrande del popolo che comunica attraverso i colori e ribadisce il proprio straniante e difficile momento, trovate tutto in galleria.