GORGO

VinZ x Hyuro – New Mural in Valencia, Spain

A distanza di qualche settimana, due grandissimi artisti come VinZ e Hyuro, veri e propri padroni delle strade di Valencia, tornano a collaborare assieme con questo nuovo ed interessante intervento che sancisce ancora una volta la perfetta unione in un intreccio di temi e spunti differenti.

Facendo seguito alla precedente incursione di qualche giorno addietro (Covered) VinZ e Hyuro si ritrovano ancora una volta a condividere le caratteristiche pareti di Valencia, come detta vero e proprio territorio di conquista equamente diviso con un altro big come Escif. A caratterizzare questa fruttuosa collaborazione è anzitutto il piano stilistico, se Hyuro come abbiamo avuto spesso modo di vedere sviluppa i suoi lavori avvalendosi unicamente delle pittura come unico veicolo comunicativo, VinZ nel corso del tempo ha portata avanti una propria dialettica visiva servendosi spesso di paste-up dove ha unito una componente pittorica ad una maggiormente installativa. I temi dei due artisti sono legati dalla comune denuncia sociale anche se si differenziano per i differenti percorsi e stimoli che vanno a toccare, da una parte l’artista Argentina che porta avanti da anni un personale lavoro di riflessione sulle condizioni della donna, sugli stereotipi che affliggono l’universo femminile, attraverso critiche taglienti e talvolta criptiche, dall’altra invece VinZ che non ha mai nascosto la personale riflessione sulle condizioni della natura umana all’interno della società moderna, addentrandosi in feroci critiche sul consumismo e sulle immagini di magrezza e perfezione fisica con le quali siamo bombardati costantemente dalla pubblicità e dai mass media, in un parallelo con il mondo animale selvaggio, nudo e disinibito che sfocia nei caratteristici mash-up fisici.

Da questi differenti percorsi il punto di incontro è proprio la donna, è nel rapporto tra le ombre di Hyuro, fragili, cupe e malinconiche, con quelle esuberanti, nude e formose di VinZ che emerge tutta la profondità del lavoro dei due che si cimentano in una doppia lettura in quelle che sono due estremità ben marcate e che proprio per la loro estremizzazione rappresentano un momento per una riflessione precisa sull’effettivo status quo della donna all’interno della società moderna, una pittura che mira a risvegliare le menti attraverso due opposti che rappresentano e caratterizzano un entità comune, tra una realtà troppo amara ed una fantasia eccessivamente concreta.

Quest’ultimo intervento firmato da due artisti è il preciso punto d’incontro tra due universi ben distanti tra loro, la donna di Hyuro, seduta su una bacinella di latta, strappa il pelo a quella di VinZ come a volerne cancellare l’esistenza, un colpo di gomma che va ad eliminare tutti i sogni e le fantasie, per ritornare mestamente alla triste e cruda realtà.

Scrollate giù, dopo il salto tutti i dettagli di questa nuova realizzazione, in attesa di vedere al più presto un nuova combo, vi diamo così modo di osservare da vicino tutti il tratto e l’eccellente impatto finale di questa loro ultima proposta, certi che come sempre riuscirete a coglierne l’efficacia.

Pics by The Artist

VinZ x Hyuro – New Mural in Valencia, Spain

A distanza di qualche settimana, due grandissimi artisti come VinZ e Hyuro, veri e propri padroni delle strade di Valencia, tornano a collaborare assieme con questo nuovo ed interessante intervento che sancisce ancora una volta la perfetta unione in un intreccio di temi e spunti differenti.

Facendo seguito alla precedente incursione di qualche giorno addietro (Covered) VinZ e Hyuro si ritrovano ancora una volta a condividere le caratteristiche pareti di Valencia, come detta vero e proprio territorio di conquista equamente diviso con un altro big come Escif. A caratterizzare questa fruttuosa collaborazione è anzitutto il piano stilistico, se Hyuro come abbiamo avuto spesso modo di vedere sviluppa i suoi lavori avvalendosi unicamente delle pittura come unico veicolo comunicativo, VinZ nel corso del tempo ha portata avanti una propria dialettica visiva servendosi spesso di paste-up dove ha unito una componente pittorica ad una maggiormente installativa. I temi dei due artisti sono legati dalla comune denuncia sociale anche se si differenziano per i differenti percorsi e stimoli che vanno a toccare, da una parte l’artista Argentina che porta avanti da anni un personale lavoro di riflessione sulle condizioni della donna, sugli stereotipi che affliggono l’universo femminile, attraverso critiche taglienti e talvolta criptiche, dall’altra invece VinZ che non ha mai nascosto la personale riflessione sulle condizioni della natura umana all’interno della società moderna, addentrandosi in feroci critiche sul consumismo e sulle immagini di magrezza e perfezione fisica con le quali siamo bombardati costantemente dalla pubblicità e dai mass media, in un parallelo con il mondo animale selvaggio, nudo e disinibito che sfocia nei caratteristici mash-up fisici.

Da questi differenti percorsi il punto di incontro è proprio la donna, è nel rapporto tra le ombre di Hyuro, fragili, cupe e malinconiche, con quelle esuberanti, nude e formose di VinZ che emerge tutta la profondità del lavoro dei due che si cimentano in una doppia lettura in quelle che sono due estremità ben marcate e che proprio per la loro estremizzazione rappresentano un momento per una riflessione precisa sull’effettivo status quo della donna all’interno della società moderna, una pittura che mira a risvegliare le menti attraverso due opposti che rappresentano e caratterizzano un entità comune, tra una realtà troppo amara ed una fantasia eccessivamente concreta.

Quest’ultimo intervento firmato da due artisti è il preciso punto d’incontro tra due universi ben distanti tra loro, la donna di Hyuro, seduta su una bacinella di latta, strappa il pelo a quella di VinZ come a volerne cancellare l’esistenza, un colpo di gomma che va ad eliminare tutti i sogni e le fantasie, per ritornare mestamente alla triste e cruda realtà.

Scrollate giù, dopo il salto tutti i dettagli di questa nuova realizzazione, in attesa di vedere al più presto un nuova combo, vi diamo così modo di osservare da vicino tutti il tratto e l’eccellente impatto finale di questa loro ultima proposta, certi che come sempre riuscirete a coglierne l’efficacia.

Pics by The Artist