GORGO

Vhils – New Street Piece in Philadelphia

A distanza di diverso tempo e dopo al bella combo in compagnia di quei pazzi dei CYRCLE. ad Hong Kong (qui) Vhils si sposta negli States dove ha da poco portato a termine un nuovo lavoro per le strade di Philadelphia. Nella bella città l’artista portoghese continua a mostrarci gli sviluppi successivi del suo particolare approccio, abbiamo infatti iniziato a notare nelle ultime realizzazioni di Vhils finalmente anche una parte scenografia arricchita anche da alcune lettere, che va così ad unirsi ai canonici e sempre vivi ritratti.

Proprio quest’ultimi hanno rappresentato una doppia faccia della stessa medaglia, se da una parte siamo rimasti sempre molto entusiasti dell’impatto finale dei lavori, dall’altra eravamo desiderosi di vedere di più, di osservare un evoluzione stilistica dell’artista che puntale ci ha accontentato.

Per questo ultimo pezzo Vhils utilizza la carta, altro materiale sul quale Alexandre Farto sta concentrando ultimamente i suoi sforzi – insieme al polistirolo – e bene anche a nostro avviso per attaccare prima un bel landscape con le fotografie storiche della città per poi lavorarci sopra fino a far emergere il volto di un uomo.

Il risultato finale è pezzo complesso nella quantità di livelli che suggerisce, spunta sia la forma del volto ma anche palazzi, texture, e scritte, dettagli vivi che danno l’impressione di essere difronte ad un grande cartellone pubblicitario logoro e riempito alla bene e meglio. Potete apprezzare alcuni scatti nel making of e del bel risultato finale, è tutto in galleria, enjoy it.

Pics by Rj Rushmore and Steve Weinik for Arrested Motion

Vhils – New Street Piece in Philadelphia

A distanza di diverso tempo e dopo al bella combo in compagnia di quei pazzi dei CYRCLE. ad Hong Kong (qui) Vhils si sposta negli States dove ha da poco portato a termine un nuovo lavoro per le strade di Philadelphia. Nella bella città l’artista portoghese continua a mostrarci gli sviluppi successivi del suo particolare approccio, abbiamo infatti iniziato a notare nelle ultime realizzazioni di Vhils finalmente anche una parte scenografia arricchita anche da alcune lettere, che va così ad unirsi ai canonici e sempre vivi ritratti.

Proprio quest’ultimi hanno rappresentato una doppia faccia della stessa medaglia, se da una parte siamo rimasti sempre molto entusiasti dell’impatto finale dei lavori, dall’altra eravamo desiderosi di vedere di più, di osservare un evoluzione stilistica dell’artista che puntale ci ha accontentato.

Per questo ultimo pezzo Vhils utilizza la carta, altro materiale sul quale Alexandre Farto sta concentrando ultimamente i suoi sforzi – insieme al polistirolo – e bene anche a nostro avviso per attaccare prima un bel landscape con le fotografie storiche della città per poi lavorarci sopra fino a far emergere il volto di un uomo.

Il risultato finale è pezzo complesso nella quantità di livelli che suggerisce, spunta sia la forma del volto ma anche palazzi, texture, e scritte, dettagli vivi che danno l’impressione di essere difronte ad un grande cartellone pubblicitario logoro e riempito alla bene e meglio. Potete apprezzare alcuni scatti nel making of e del bel risultato finale, è tutto in galleria, enjoy it.

Pics by Rj Rushmore and Steve Weinik for Arrested Motion