GORGO

Vhils – New Portrait of Zeca Afonso in Lisbon, Portugal

A distanza di qualche settima torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Alexandre Farto aka Vhils, il grande artista Portoghese ha infatti da poco terminato un nuovo ritratto di José Afonso su una delle pareti dell’omonimo istituto di Lisbona in Portogallo.

Come spesso abbiamo avuto modo di vedere il lavoro di Vhils poggia le sue solide basi sul peculiare approccio stilistico dell’artista, nell’idea di Alexandre Farto risiede infatti la volontà di elaborare i suoi ritratti attraverso la creazioni di immagini su parete senza pittura, eccezion fatta per la traccia, rimuovendo strati dalla superfice creando in questo modo un immagine negativa.

Come detto i soggetti sono esclusivamente dei iper realistici ritratti, l’interprete sceglie di concentrare il proprio lavoro sulla gente comune portando avanti i visi di coloro che davvero abitano la strada, esaltandone i lineamenti, restituisce loro il dono della comunicazione portando in dono a chi osserva le sue produzioni una grande profondità emotiva e tematica. I risultato finale di questo deciso approccio sia stilistico che tematico, va a creare degli incredibili elaborati che attraverso la grande cura per il dettaglio vanno a simulare una resa quasi fotografica per un inganno della vista e soprattutto un altrettanto grande coinvolgimento per chi si ritrova ad osservare i risultati finali.

Quest’ultimo intervento di Vhils cela in sé un progetto a più ampio respiro, l’artista infatti va a lavorare su una delle pareti di quella che fu la sua stessa scuola, l’Istituto José Afonso, che a distanza di anni, ben nove e dopo una completa ristrutturazione, riscopre quindi uno dei suoi allievi come una delle figure di primo livello dell’arte urbana internazionale. Attraverso Maria Damaso, insegnante stessa dell’interprete, l’artista si è quindi cimentato di un workshop in compagnia dei ragazzi dell’istituto dando alla luce il volto del famoso cantautore Portoghese, sia per commemorare il nome stesso della scuola sia per portare avanti lo spirito delle celebrazioni del 40^ anniversario del 25 aprile 1974, anno in cui il Portogallo riacquista la democrazia e di cui proprio una canzone dell’artista è il simbolo. L’opera quindi anzitutto riflette un importanza storica, raffigurando uno dei simboli della caduta del regime autoritario di António Salazar portando inoltre in dote tutta l’esperienza ed il vissuto dell’interprete Portoghese in luogo che così profondamente ed inevitabilmente ne ha influenzato il lavoro che vediamo tutt’oggi.

L’opera è realizzata con l’aiuto dei ragazzi dell’istituto e, portando avanti quelle che sono gli stilemi tipici del lavoro dell’artista, ne concentra l’efficacia attraverso i temi ed i diversi spunti sia personale che sociali che caratterizzano la figura ed il personaggi scelto per questo nuovo ritratto.

In attesa di scoprire i prossimi spostamenti del grande interprete Portoghese vi lasciamo ad una bella selezione di scatti con il risultato finale e con alcune immagini durante le fasi di realizzazione del bel progetto, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti.

Pics via Urbanite

Vhils – New Portrait of Zeca Afonso in Lisbon, Portugal

A distanza di qualche settima torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Alexandre Farto aka Vhils, il grande artista Portoghese ha infatti da poco terminato un nuovo ritratto di José Afonso su una delle pareti dell’omonimo istituto di Lisbona in Portogallo.

Come spesso abbiamo avuto modo di vedere il lavoro di Vhils poggia le sue solide basi sul peculiare approccio stilistico dell’artista, nell’idea di Alexandre Farto risiede infatti la volontà di elaborare i suoi ritratti attraverso la creazioni di immagini su parete senza pittura, eccezion fatta per la traccia, rimuovendo strati dalla superfice creando in questo modo un immagine negativa.

Come detto i soggetti sono esclusivamente dei iper realistici ritratti, l’interprete sceglie di concentrare il proprio lavoro sulla gente comune portando avanti i visi di coloro che davvero abitano la strada, esaltandone i lineamenti, restituisce loro il dono della comunicazione portando in dono a chi osserva le sue produzioni una grande profondità emotiva e tematica. I risultato finale di questo deciso approccio sia stilistico che tematico, va a creare degli incredibili elaborati che attraverso la grande cura per il dettaglio vanno a simulare una resa quasi fotografica per un inganno della vista e soprattutto un altrettanto grande coinvolgimento per chi si ritrova ad osservare i risultati finali.

Quest’ultimo intervento di Vhils cela in sé un progetto a più ampio respiro, l’artista infatti va a lavorare su una delle pareti di quella che fu la sua stessa scuola, l’Istituto José Afonso, che a distanza di anni, ben nove e dopo una completa ristrutturazione, riscopre quindi uno dei suoi allievi come una delle figure di primo livello dell’arte urbana internazionale. Attraverso Maria Damaso, insegnante stessa dell’interprete, l’artista si è quindi cimentato di un workshop in compagnia dei ragazzi dell’istituto dando alla luce il volto del famoso cantautore Portoghese, sia per commemorare il nome stesso della scuola sia per portare avanti lo spirito delle celebrazioni del 40^ anniversario del 25 aprile 1974, anno in cui il Portogallo riacquista la democrazia e di cui proprio una canzone dell’artista è il simbolo. L’opera quindi anzitutto riflette un importanza storica, raffigurando uno dei simboli della caduta del regime autoritario di António Salazar portando inoltre in dote tutta l’esperienza ed il vissuto dell’interprete Portoghese in luogo che così profondamente ed inevitabilmente ne ha influenzato il lavoro che vediamo tutt’oggi.

L’opera è realizzata con l’aiuto dei ragazzi dell’istituto e, portando avanti quelle che sono gli stilemi tipici del lavoro dell’artista, ne concentra l’efficacia attraverso i temi ed i diversi spunti sia personale che sociali che caratterizzano la figura ed il personaggi scelto per questo nuovo ritratto.

In attesa di scoprire i prossimi spostamenti del grande interprete Portoghese vi lasciamo ad una bella selezione di scatti con il risultato finale e con alcune immagini durante le fasi di realizzazione del bel progetto, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti.

Pics via Urbanite