GORGO

Usugrow – New Piece in Marrakech, Morocco

Il famoso artista Giapponese Usugrow si è da poco spostato a Marrakech in Marocco, qui l’autore ha infatti da poco terminato di realizzare una nuova pittura proseguendo nel sviluppare la personale e viscerale stilistica calligrafica.

Abbiamo una particolare predilezione per chi, come Usugrow, sceglie di approcciarsi allo spazio pubblico attraverso una ricerca che coinvolge stimoli calligrafici in funzione di una elaborazione personale di impulsi e stati percettivi del momento. Nel caso dell’artista è interessante notare come lo stesso non sia totalmente dedito ad uno sviluppo alfabetico e di come anzi, una buona parte delle sue produzioni, sia piuttosto legata ad una personale elaborazione grafica.

Sviluppando in proprio lavoro anche in altri campi artistici, come la pubblicità, la grafica, passando per l’illustrazione, l’interprete porta avanti un percorso visivo che rappresenta l’ideale sviluppo di un forte e radicato background nel mondo dei graffiti E’ anzitutto lo stile ‘Cholo’ di Los Angeles a rappresentare il principale incipit e background stilistico delle produzioni firmate dal giapponese, questo entra però a contatto con la spiritualità e la sensibilità della calligrafia asiatica. Quello che emerge è quindi un approccio stilistico intenso e generato da una duplice e differente identità capace di miscelarsi e di generare un impianto visivo nuovo ed approfondito.

Le produzioni dell’autore, attraverso l’utilizzo del bianco e del nero come unici vettori cromatici, prendono forma attraverso un tratto delicato e sinuoso, teschi, fiori ed altri elementi ornamentali, vanno a fondersi con tematiche spirituali e personali in una indagine che rivendica l’importanza dell’equilibrio e di come questo possa essere scovato anche all’interno di componenti differenti e per certi versi opposte. Una analogia visiva e tematica questa, profonda e capace di porre l’artista a confronto con la stessa vita dell’essere umano.

Quest’ultima fatica di Usugrow raccoglie appieno gli stimoli grafici e calligrafici dell’interprete Giapponese. Lavorando sulla parete posta sul tetto di questa piccola struttura, l’artista va a sviluppare un nuovo moto gestuale profondamente connesso con il suo personale background e con gli impulsi alfabetici del suo stesso paese. Intenso.

In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista, ad accompagnare il nostro testo una bella e ricca serie di scatti con le fasi di lavorazione dell’intervento fino al suo bel risultato finale. Dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti. Enjoy it.

Pics via UpperPlayground

Usugrow – New Piece in Marrakech, Morocco

Il famoso artista Giapponese Usugrow si è da poco spostato a Marrakech in Marocco, qui l’autore ha infatti da poco terminato di realizzare una nuova pittura proseguendo nel sviluppare la personale e viscerale stilistica calligrafica.

Abbiamo una particolare predilezione per chi, come Usugrow, sceglie di approcciarsi allo spazio pubblico attraverso una ricerca che coinvolge stimoli calligrafici in funzione di una elaborazione personale di impulsi e stati percettivi del momento. Nel caso dell’artista è interessante notare come lo stesso non sia totalmente dedito ad uno sviluppo alfabetico e di come anzi, una buona parte delle sue produzioni, sia piuttosto legata ad una personale elaborazione grafica.

Sviluppando in proprio lavoro anche in altri campi artistici, come la pubblicità, la grafica, passando per l’illustrazione, l’interprete porta avanti un percorso visivo che rappresenta l’ideale sviluppo di un forte e radicato background nel mondo dei graffiti E’ anzitutto lo stile ‘Cholo’ di Los Angeles a rappresentare il principale incipit e background stilistico delle produzioni firmate dal giapponese, questo entra però a contatto con la spiritualità e la sensibilità della calligrafia asiatica. Quello che emerge è quindi un approccio stilistico intenso e generato da una duplice e differente identità capace di miscelarsi e di generare un impianto visivo nuovo ed approfondito.

Le produzioni dell’autore, attraverso l’utilizzo del bianco e del nero come unici vettori cromatici, prendono forma attraverso un tratto delicato e sinuoso, teschi, fiori ed altri elementi ornamentali, vanno a fondersi con tematiche spirituali e personali in una indagine che rivendica l’importanza dell’equilibrio e di come questo possa essere scovato anche all’interno di componenti differenti e per certi versi opposte. Una analogia visiva e tematica questa, profonda e capace di porre l’artista a confronto con la stessa vita dell’essere umano.

Quest’ultima fatica di Usugrow raccoglie appieno gli stimoli grafici e calligrafici dell’interprete Giapponese. Lavorando sulla parete posta sul tetto di questa piccola struttura, l’artista va a sviluppare un nuovo moto gestuale profondamente connesso con il suo personale background e con gli impulsi alfabetici del suo stesso paese. Intenso.

In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista, ad accompagnare il nostro testo una bella e ricca serie di scatti con le fasi di lavorazione dell’intervento fino al suo bel risultato finale. Dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi e succosi aggiornamenti. Enjoy it.

Pics via UpperPlayground