GORGO

Skount – A Trip around Australia

Sono state settimane veramente intense per Skount, l’artista spagnolo dopo le recenti incursioni in Grecia è volato alla volta dell’Australia per un soggiorno ricco di impegni.
L’interprete ha avuto modo di produrre veramente molto, tra Brisbane e Sydney ecco apparire una serie di facciate tra cui una il collaborazione con l’amico Beastman, ha preso poi parte alla Analogue/Digital conference per poi fermarsi e lavorare al meglio alla sua “Fragments of Mythological Dreams” ultima fatica incentrata sugli antichi miti e leggende greche, proposta all’interno degli spazi della The Tate Gallery di Sydney.

Vogliamo soffermarci ancora una volta sul grande immaginario che caratterizza le opere di Skount, tema sociali e personali si mischiano in un calderone emotivo, l’artista attraverso le proprie opere, su parete ed in galleria, si esprime con uno stile fantasioso, i suoi personaggi letteralmente danzano coprendo la parete e ricreando un mondo a tratti onirico e fanciullesco, sono le sue maschere che invitano lo spettatore a togliersi la propria, a lasciarsi andare ad addentrarsi all’interno di un mondo fatto di sogni ed all’interno del quale liberare la propria mente.

Dopo il salto trovate l’ampia galleria con i dettagli delle opere presenti nell’allestimento insieme a qualche immagini dello show, non solo, vi offriamo un vero e proprio recap dei giorni trascorsi da Skount nella terra dei canguri, tra facciate, incontri, conferenze e qualche fotografia al panorama urbano australiano, immersivo.

Thanks to The Artist for The Pics

Skount – A Trip around Australia

Sono state settimane veramente intense per Skount, l’artista spagnolo dopo le recenti incursioni in Grecia è volato alla volta dell’Australia per un soggiorno ricco di impegni.
L’interprete ha avuto modo di produrre veramente molto, tra Brisbane e Sydney ecco apparire una serie di facciate tra cui una il collaborazione con l’amico Beastman, ha preso poi parte alla Analogue/Digital conference per poi fermarsi e lavorare al meglio alla sua “Fragments of Mythological Dreams” ultima fatica incentrata sugli antichi miti e leggende greche, proposta all’interno degli spazi della The Tate Gallery di Sydney.

Vogliamo soffermarci ancora una volta sul grande immaginario che caratterizza le opere di Skount, tema sociali e personali si mischiano in un calderone emotivo, l’artista attraverso le proprie opere, su parete ed in galleria, si esprime con uno stile fantasioso, i suoi personaggi letteralmente danzano coprendo la parete e ricreando un mondo a tratti onirico e fanciullesco, sono le sue maschere che invitano lo spettatore a togliersi la propria, a lasciarsi andare ad addentrarsi all’interno di un mondo fatto di sogni ed all’interno del quale liberare la propria mente.

Dopo il salto trovate l’ampia galleria con i dettagli delle opere presenti nell’allestimento insieme a qualche immagini dello show, non solo, vi offriamo un vero e proprio recap dei giorni trascorsi da Skount nella terra dei canguri, tra facciate, incontri, conferenze e qualche fotografia al panorama urbano australiano, immersivo.

Thanks to The Artist for The Pics