GORGO

Simek – New Murals in an Abandoned Place

Continua a riservare sorprese il particolare approccio visivo di Simek, l’artista Greco per concludere questo suo ultimo intenso anno si è impegnato in una nuova serie di interventi all’interno di questo grande stabile abbandonato, libero di esprimersi e sperimentare.

È sempre piuttosto stimolante osservare come gli artisti portino avanti i personali percorsi stilistici, Simek, come esatta metà del duo Blaqk, rappresenta di questo la parte più razionale quella formata da geometrie ed esperimenti con forme e linee, in un calderone energico fortemente influenzato da un astrattismo latente e sempre in via di sviluppo. Peculiarità del lavoro di Simek è comunque l’esigenza di trovare e perseguire un forte equilibrio tra le forme e le configurazioni realizzati, tra lavori simmetrici ed elementi che si ripetono nella dimensione e nella posizione, emerge così tutta la ricchezza e la profondità di un tematica fortemente legata al background da graffiti artist e figlia di una pulizia e di una forte predisposizione ad utilizzare figure maggiormente decise. Il risultato di questa doppia contaminazione risulta in tutta la sua efficacia osservando le produzioni dell’interprete si ha infatti l’impressione di leggere un alfabeto nuovo ed altamente sperimentale, le figure così come gli elementi che ne formano l’aspetto finale richiamano infatti la struttura di lettere, letteralmente portate all’estremo, via il superfluo per far spazio piuttosto ad un immagine maggiormente pulita e lineare, completamente incontaminata da curve ed elementi maggiormente più morbidi, e per questo assolutamente impattante nonché assuefacente. Elemento infine importante per Simek è l’interpretazione personale del luogo, non più spazio in contrapposizione ma piuttosto elemento all’interno del quale far convivere i propri interventi, l’idea quindi è quella di ricamare sul tessuto visivo dello spot scelto il pezzo, scegliendone con cura gli elementi grafici ma soprattutto quelli cromatici che entrano in contatto, e ne siamo entusiasti, anche con colori differenti, staccandosi in parte dal binomio bianco e nero che ne aveva caratterizzato il lavoro nelle precedenti produzioni ed incarnazioni.

Per questa suoi nuovi interventi l’interprete greco sviluppa il proprio lavoro su due differenti superfici, una indoor mentre l’altra all’esterno, l’impressione è quella di un continuo gioco tra figure e forme enormi rispetto ad elementi di dimensioni decisamente più ridotte, un binomio tra configurazioni identiche che si alternano in una simmetria perfetta, quasi meccanica arrivando a restituirci un forte senso tra costruzione e distruzione della forma e che proprio per questo continua ad appassionarci.

Scorrete giù, dopo il salto ad attendervi una bella selezione di immagini con tutti gli scatti dei dettagli e della fasi di lavoro di queste nuove opere, dateci un occhiata, siamo certi che infatti che anche voi come non mancherete di apprezzare tutto il particolare approccio dell’artista.

Pics by The Artist

Simek – New Murals in an Abandoned Place

Continua a riservare sorprese il particolare approccio visivo di Simek, l’artista Greco per concludere questo suo ultimo intenso anno si è impegnato in una nuova serie di interventi all’interno di questo grande stabile abbandonato, libero di esprimersi e sperimentare.

È sempre piuttosto stimolante osservare come gli artisti portino avanti i personali percorsi stilistici, Simek, come esatta metà del duo Blaqk, rappresenta di questo la parte più razionale quella formata da geometrie ed esperimenti con forme e linee, in un calderone energico fortemente influenzato da un astrattismo latente e sempre in via di sviluppo. Peculiarità del lavoro di Simek è comunque l’esigenza di trovare e perseguire un forte equilibrio tra le forme e le configurazioni realizzati, tra lavori simmetrici ed elementi che si ripetono nella dimensione e nella posizione, emerge così tutta la ricchezza e la profondità di un tematica fortemente legata al background da graffiti artist e figlia di una pulizia e di una forte predisposizione ad utilizzare figure maggiormente decise. Il risultato di questa doppia contaminazione risulta in tutta la sua efficacia osservando le produzioni dell’interprete si ha infatti l’impressione di leggere un alfabeto nuovo ed altamente sperimentale, le figure così come gli elementi che ne formano l’aspetto finale richiamano infatti la struttura di lettere, letteralmente portate all’estremo, via il superfluo per far spazio piuttosto ad un immagine maggiormente pulita e lineare, completamente incontaminata da curve ed elementi maggiormente più morbidi, e per questo assolutamente impattante nonché assuefacente. Elemento infine importante per Simek è l’interpretazione personale del luogo, non più spazio in contrapposizione ma piuttosto elemento all’interno del quale far convivere i propri interventi, l’idea quindi è quella di ricamare sul tessuto visivo dello spot scelto il pezzo, scegliendone con cura gli elementi grafici ma soprattutto quelli cromatici che entrano in contatto, e ne siamo entusiasti, anche con colori differenti, staccandosi in parte dal binomio bianco e nero che ne aveva caratterizzato il lavoro nelle precedenti produzioni ed incarnazioni.

Per questa suoi nuovi interventi l’interprete greco sviluppa il proprio lavoro su due differenti superfici, una indoor mentre l’altra all’esterno, l’impressione è quella di un continuo gioco tra figure e forme enormi rispetto ad elementi di dimensioni decisamente più ridotte, un binomio tra configurazioni identiche che si alternano in una simmetria perfetta, quasi meccanica arrivando a restituirci un forte senso tra costruzione e distruzione della forma e che proprio per questo continua ad appassionarci.

Scorrete giù, dopo il salto ad attendervi una bella selezione di immagini con tutti gli scatti dei dettagli e della fasi di lavoro di queste nuove opere, dateci un occhiata, siamo certi che infatti che anche voi come non mancherete di apprezzare tutto il particolare approccio dell’artista.

Pics by The Artist