GORGO

Sepe – “3rd day of the 7 day binge” Mural

A distanza di qualche settimana torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Sepe, l’interprete Polacco torna in strada per realizzare questo nuovo intervento catalizzando tutto il suo particolare immaginario e tratto stilistico.

Ancora una volta volgiamo il nostro sguardo all’interno della particolare impostazione visiva dell’interprete, una piccolo viaggio all’interno dell’immaginario di uno degli artisti dell’Est Europeo che maggiormente ci ha impressionato e che prosegue, attraverso questa nuova opera, nel portare avanti tutto l’impatto e la profondità del proprio percorso d’artista. Avevamo lasciato l’autore alle prese con la gigantesca doppia parete in combo realizzata qualche mese fa a Lodz (Covered), ora torniamo ad approfondirne l’operato attraverso uno dei suoi tipici interventi di piccole dimensioni.

Attraverso il lavoro di Sepe andiamo ad immergerci all’interno di una visione prettamente figurativa, l’artista porta avanti un personale tratto stilistico che l’ha visto come detto mettere su parete tutte le personali influenze illustrative e dal mondo dei fumetti. L’autore ha saputo veicolare questa suo preciso filtro attraverso un percorso produttivo che si è spesso spostato all’interno di luoghi distanti dalla città, situazioni di abbandono e degrado dove hanno trovato il loro giusto posto i suoi iconici characters. Il tratto si fa decisamente preciso e ricco di sfumature in chiaro scuro, così come la scelta di affidarsi di volta in volta ad un diverso ed unico vettore cromatico, influenza l’aspetto finale delle sue creature. A caratterizzare i personaggi dell’artista troviamo una insolita forma fisica, il busto viene dipinto decisamente sproporzionato rispetto al resto del corpo, cosi come gli arti appaiono piuttosto fini e snelli. Questa precisa scelta fa emergere la volontà dell’interprete di accentuare una forte caratterizzazione fisica restituendoci la sensazione di grande impeto, forza e vigore da parte di queste figure. Questi personaggi vanno a suggerire storie e riflessioni in particolar modo sull’Est Europeo, sulla situazione delle periferie dove alcol e degrado la fanno da padrona e dove il denaro ed i lussi occidentali vengono contrapposti alle tradizioni e le difficoltà che attraversano queste lande, riflettendone gli aspetti grotteschi per mezzo di un filtro assolutamente personale.

Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo i dettagli di quest’ultima fatica firmata dall’artista, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’autore.

Pics by The Artist

Sepe – “3rd day of the 7 day binge” Mural

A distanza di qualche settimana torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Sepe, l’interprete Polacco torna in strada per realizzare questo nuovo intervento catalizzando tutto il suo particolare immaginario e tratto stilistico.

Ancora una volta volgiamo il nostro sguardo all’interno della particolare impostazione visiva dell’interprete, una piccolo viaggio all’interno dell’immaginario di uno degli artisti dell’Est Europeo che maggiormente ci ha impressionato e che prosegue, attraverso questa nuova opera, nel portare avanti tutto l’impatto e la profondità del proprio percorso d’artista. Avevamo lasciato l’autore alle prese con la gigantesca doppia parete in combo realizzata qualche mese fa a Lodz (Covered), ora torniamo ad approfondirne l’operato attraverso uno dei suoi tipici interventi di piccole dimensioni.

Attraverso il lavoro di Sepe andiamo ad immergerci all’interno di una visione prettamente figurativa, l’artista porta avanti un personale tratto stilistico che l’ha visto come detto mettere su parete tutte le personali influenze illustrative e dal mondo dei fumetti. L’autore ha saputo veicolare questa suo preciso filtro attraverso un percorso produttivo che si è spesso spostato all’interno di luoghi distanti dalla città, situazioni di abbandono e degrado dove hanno trovato il loro giusto posto i suoi iconici characters. Il tratto si fa decisamente preciso e ricco di sfumature in chiaro scuro, così come la scelta di affidarsi di volta in volta ad un diverso ed unico vettore cromatico, influenza l’aspetto finale delle sue creature. A caratterizzare i personaggi dell’artista troviamo una insolita forma fisica, il busto viene dipinto decisamente sproporzionato rispetto al resto del corpo, cosi come gli arti appaiono piuttosto fini e snelli. Questa precisa scelta fa emergere la volontà dell’interprete di accentuare una forte caratterizzazione fisica restituendoci la sensazione di grande impeto, forza e vigore da parte di queste figure. Questi personaggi vanno a suggerire storie e riflessioni in particolar modo sull’Est Europeo, sulla situazione delle periferie dove alcol e degrado la fanno da padrona e dove il denaro ed i lussi occidentali vengono contrapposti alle tradizioni e le difficoltà che attraversano queste lande, riflettendone gli aspetti grotteschi per mezzo di un filtro assolutamente personale.

Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo i dettagli di quest’ultima fatica firmata dall’artista, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’autore.

Pics by The Artist