GORGO

Seikon – New Murals in Mumbai

Ci spostiamo a Mumbai in India, qui ritroviamo con piacere Seikon, l’interprete Polacco ha infatti da poco terminato di realizzare una nuova serie di interventi portando avanti tutto il suo peculiare approccio stilistico.

E’ sempre piuttosto interessante quando gli artisti spostano il loro raggio d’azione andando a sviluppare i propri interventi all’interno di realtà urbane completamente differenti da quelle a cui siamo abituati. In questi viaggio emerge anzitutto la volontà di lasciarsi contaminare dall’esperienza in se anzitutto, e successivamente dagli stimoli che luoghi remoti e completamente differenti riescono ad offrire. Quello che emerge è quindi l’opportunità per una crescita in quelli che sono non solo gli stimoli prettamente stilistici ma anche quelli che tematici che inevitabilmente vengono coinvolti da questi luoghi.

Dopo le recenti incursioni nella sua Polonia, Seikon approda quindi nella città Indiana portando in dote tutto il suo caratteristico approccio stilistico. Da parte nostra continuiamo a seguire l’evoluzione del percorso dell’autore continuando ad interessarci alle particolarità visive che sempre più ne stanno influenzando le opere. Ricorderete l’autore per le sue iconiche trame astratte sviluppate successivamente con una propensione maggiormente essenziale, più sfilacciata ed infine ad una personale rielaborazione grafica e cromatica. In questo senso le produzioni firmate dall’artista dialogano con gli spazi attraverso l’inserimento di elementi lineari che vanno ad intersecarsi con forme e costruzioni di dimensioni differenti. L’impianto visivo dell’interprete viene quindi anzitutto stimolato dall’utilizzo di un unica componente geometrica, declinata attraverso differenti stimoli. Lo studio delle costruzioni generative della linee viene quindi mosso creando textures ad esempio, con linee ripetute che solcano la superficie delle pareti, improntando figure quali quella del triangolo, sempre presente nelle sue produzioni, ed infine declinandone l’aspetto attraverso equilibri cromatici differenti. In questo senso proprio il colore continua a rappresentare la vera novità, il next step diciamo, nella ricerca dell’artista con quest’ultimo sempre più interessato nella dare personalità agli elementi proposti. Vediamo quindi come ciascuna delle figure e degli elementi imbastiti ed intrecciati tra di loro abbia una propria identità cromatica, equilibrata attraverso differenti tonalità di un unica tinta ed impreziosita da riuscitissimi effetti gradienti che sempre più stanno facendo capolino nelle opere dell’autore.

Quest’ultima infornata di interventi è quindi l’occasione per tornare ad approfondire le dinamiche del lavoro di Seikon ed al tempo stesso osservare come, in funzione degli spazi e degli spot a disposizione, l’interprete abbia successivamente sviluppato le proprie opere.

In calce al nostro testo potete quindi trovare una bella galleria di immagini con tutti i dettagli di quest’ultima infornata di pezzi, dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artist for The Pics

Seikon – New Murals in Mumbai

Ci spostiamo a Mumbai in India, qui ritroviamo con piacere Seikon, l’interprete Polacco ha infatti da poco terminato di realizzare una nuova serie di interventi portando avanti tutto il suo peculiare approccio stilistico.

E’ sempre piuttosto interessante quando gli artisti spostano il loro raggio d’azione andando a sviluppare i propri interventi all’interno di realtà urbane completamente differenti da quelle a cui siamo abituati. In questi viaggio emerge anzitutto la volontà di lasciarsi contaminare dall’esperienza in se anzitutto, e successivamente dagli stimoli che luoghi remoti e completamente differenti riescono ad offrire. Quello che emerge è quindi l’opportunità per una crescita in quelli che sono non solo gli stimoli prettamente stilistici ma anche quelli che tematici che inevitabilmente vengono coinvolti da questi luoghi.

Dopo le recenti incursioni nella sua Polonia, Seikon approda quindi nella città Indiana portando in dote tutto il suo caratteristico approccio stilistico. Da parte nostra continuiamo a seguire l’evoluzione del percorso dell’autore continuando ad interessarci alle particolarità visive che sempre più ne stanno influenzando le opere. Ricorderete l’autore per le sue iconiche trame astratte sviluppate successivamente con una propensione maggiormente essenziale, più sfilacciata ed infine ad una personale rielaborazione grafica e cromatica. In questo senso le produzioni firmate dall’artista dialogano con gli spazi attraverso l’inserimento di elementi lineari che vanno ad intersecarsi con forme e costruzioni di dimensioni differenti. L’impianto visivo dell’interprete viene quindi anzitutto stimolato dall’utilizzo di un unica componente geometrica, declinata attraverso differenti stimoli. Lo studio delle costruzioni generative della linee viene quindi mosso creando textures ad esempio, con linee ripetute che solcano la superficie delle pareti, improntando figure quali quella del triangolo, sempre presente nelle sue produzioni, ed infine declinandone l’aspetto attraverso equilibri cromatici differenti. In questo senso proprio il colore continua a rappresentare la vera novità, il next step diciamo, nella ricerca dell’artista con quest’ultimo sempre più interessato nella dare personalità agli elementi proposti. Vediamo quindi come ciascuna delle figure e degli elementi imbastiti ed intrecciati tra di loro abbia una propria identità cromatica, equilibrata attraverso differenti tonalità di un unica tinta ed impreziosita da riuscitissimi effetti gradienti che sempre più stanno facendo capolino nelle opere dell’autore.

Quest’ultima infornata di interventi è quindi l’occasione per tornare ad approfondire le dinamiche del lavoro di Seikon ed al tempo stesso osservare come, in funzione degli spazi e degli spot a disposizione, l’interprete abbia successivamente sviluppato le proprie opere.

In calce al nostro testo potete quindi trovare una bella galleria di immagini con tutti i dettagli di quest’ultima infornata di pezzi, dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artist for The Pics