GORGO

Sebas Velasco for The Crystal Ship in Oostende

C’è anche Sebas Velasco tra gli artisti al lavoro per l’ultima edizione del The Crystal Ship Festival di Oostende in Belgio.

Dopo la grande pittura realizzata da Phlegm (Covered), diamo uno sguardo all’intervento proposto dal talentuoso autore Spagnolo.

La pittura iperrealistica di Sebas Velasco è lontana da una semplice rappresentazione piatta e priva di mordente emotivo. L’autore nelle sue pitture si confronta anzitutto con il tessuto sociale del luogo di lavoro, raccogliendo da esso l’incipit del proprio impianto stilistico. Le immagini sono figlie di conseguenza delle storie e delle personalità del luogo, delle difficoltà e fragilità delle persone che l’interprete incontra o con cui si confronta. L’artista propone quindi una pittura altamente incentrata sul dialogo e soprattutto profondamente interconnessa con l’ambiente di lavoro.

Partendo da queste basi Sebas Velasco dà forma e sostanza a potenti ritratti, abbinando soggetti specifici a paesaggi ed ambienti urbani. Se le architetture ed i paesaggi raffigurati sono speso in notturna, i protagonisti delle pitture dell’interprete sono quindi persone comuni, gente del luogo che hanno saputo catturare l’attenzione dell’artista.

Tutti i dettagli dell’intervento nella nostra selezione di scatti, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo, nei prossimi giorni continueremo il nostro full recap sul rassegna Belga. Stay tuned!

Pics by Ian Cox

Sebas Velasco for The Crystal Ship in Oostende

C’è anche Sebas Velasco tra gli artisti al lavoro per l’ultima edizione del The Crystal Ship Festival di Oostende in Belgio.

Dopo la grande pittura realizzata da Phlegm (Covered), diamo uno sguardo all’intervento proposto dal talentuoso autore Spagnolo.

La pittura iperrealistica di Sebas Velasco è lontana da una semplice rappresentazione piatta e priva di mordente emotivo. L’autore nelle sue pitture si confronta anzitutto con il tessuto sociale del luogo di lavoro, raccogliendo da esso l’incipit del proprio impianto stilistico. Le immagini sono figlie di conseguenza delle storie e delle personalità del luogo, delle difficoltà e fragilità delle persone che l’interprete incontra o con cui si confronta. L’artista propone quindi una pittura altamente incentrata sul dialogo e soprattutto profondamente interconnessa con l’ambiente di lavoro.

Partendo da queste basi Sebas Velasco dà forma e sostanza a potenti ritratti, abbinando soggetti specifici a paesaggi ed ambienti urbani. Se le architetture ed i paesaggi raffigurati sono speso in notturna, i protagonisti delle pitture dell’interprete sono quindi persone comuni, gente del luogo che hanno saputo catturare l’attenzione dell’artista.

Tutti i dettagli dell’intervento nella nostra selezione di scatti, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo, nei prossimi giorni continueremo il nostro full recap sul rassegna Belga. Stay tuned!

Pics by Ian Cox