GORGO

SeaCreative – New Mural for Bridge Fest in Milano

A distanza di qualche settimana torniamo ad approfondire il lavoro di SeaCreative, il grande artista italiano è infatti tra gli ospiti del Bridge Fest, l’evento Milanese che ha visto una serie di artisti dare nuova linfa ai ponti dei Navigli Milanesi.

Come abbiamo avuto modo di vedere tra gli artisti partecipanti figurano anche Moneyless ed Augustine Kofie che proprio durante i giorni di apertura della loro Assioma si sono impegnati nella realizzazione di un opera in comune, scopriamo quindi che anche SeaCreative ha preso parte all’evento portando in dote tutto il suo peculiare e personale stile visivo.

Osservando le produzioni dell’artista è innegabile riscontrare come tutta la sua produzione sia infarcita di un immaginario fortemente legato ad una personale e sfaccetta lettura dell’uomo, in particolare l’interprete pare riflettere con attenzione su tutte quelle sensazioni e stati d’animo che caratterizzano la nostra vita e che per mezzo dei suoi iconici personaggi riaffiorano e tornano ad impattare il nostro immaginario ed ad influenzare il nostro umore. I vissuti personali, le storie, le angosce e le paura e tutto quel caleidoscopio di emozioni che fanno dell’uomo quello che è, vanno di fatto ad alimentare il dialogo tra i characters proposti e chi osserva caratterizzando tutta la produzione dell’artista che si impegna quindi in una lettura cosciente e profonda andando a toccare i sentimenti più delicati, proponendo una sorta di rapporto, una rievocazione di uno spettro emotivo altamente sfaccettato così che tra reale ed irreale, tra situazioni al limite del grottesco e attimi più vicini alla nostra quotidianità, veniamo investiti da una analisi che ci sbatte in faccia i sogni, le speranze ma anche gli istanti più difficili e le difficoltà di tutti i giorni, filtri attraverso un immaginario ed un tratto decisamente personali. Sono gli sguardi delle figure dipinte che si intrecciano con i nostri, ci ritroviamo negli stati d’animo rappresentati in un dialogo che spinge verso un altalena di sensazioni, un racconto che ben conosciamo e che attraversa la nostra vita facendoci risentire tutte quelle emozioni che fino ad ora l’hanno caratterizzata, per un lavoro complesso e ricco di spunti differenti e con il quale non smettiamo mai di confrontarci ed apprezzare.

Promosso da Evoluzioni Urbane con la collaborazione degli amici di AvantGarden Gallery, durante il periodo di secca, l’intervento è segnato come sempre dal particolare approccio visivo di SeaCreative, in particolare però qui l’artista va a dialogare con il particolare ambiente dei navigli proponendo una pittura dove l’acqua è intrinsecamente legata con i suoi canonici personaggi. La scenografia è quindi dettata dal paesaggio circostante, i soggetti invece vanno a riprendere le peculiarità del lavoro dell’interprete, spazio quindi ad una grande figura centrale che emerge dall’acqua e da una serie di piccole teste che galleggiano sulla stessa. Lo sfondo cupo, così come gli sguardi ed i volti dei protagonisti raffigurati suggeriscono ancora una volta una cadenza fortemente emotiva, l’artista pare concentrarci sullo stato dei Navigli Milanesi caratterizzando ed investendo l’intervento con una forte sensazione malinconica quasi a voler sviluppare una riflessione da parte di chi osserva dapprima il lavoro ed in seguito ciò che lo circonda.

Non aggiungiamo altro vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con alcune immagini durante le fasi di realizzazione fino al bel risultato finale, dateci un occhiata e se vi trovate in zona e per tutti gli amici Milanesi potete andare a darci un occhiata da vicino, si tratta infatti del ponte che collega Via Pavia a Via Borsi, noi ve l’abbiamo detto.

Thanks to The Artist for The Pics

SeaCreative – New Mural for Bridge Fest in Milano

A distanza di qualche settimana torniamo ad approfondire il lavoro di SeaCreative, il grande artista italiano è infatti tra gli ospiti del Bridge Fest, l’evento Milanese che ha visto una serie di artisti dare nuova linfa ai ponti dei Navigli Milanesi.

Come abbiamo avuto modo di vedere tra gli artisti partecipanti figurano anche Moneyless ed Augustine Kofie che proprio durante i giorni di apertura della loro Assioma si sono impegnati nella realizzazione di un opera in comune, scopriamo quindi che anche SeaCreative ha preso parte all’evento portando in dote tutto il suo peculiare e personale stile visivo.

Osservando le produzioni dell’artista è innegabile riscontrare come tutta la sua produzione sia infarcita di un immaginario fortemente legato ad una personale e sfaccetta lettura dell’uomo, in particolare l’interprete pare riflettere con attenzione su tutte quelle sensazioni e stati d’animo che caratterizzano la nostra vita e che per mezzo dei suoi iconici personaggi riaffiorano e tornano ad impattare il nostro immaginario ed ad influenzare il nostro umore. I vissuti personali, le storie, le angosce e le paura e tutto quel caleidoscopio di emozioni che fanno dell’uomo quello che è, vanno di fatto ad alimentare il dialogo tra i characters proposti e chi osserva caratterizzando tutta la produzione dell’artista che si impegna quindi in una lettura cosciente e profonda andando a toccare i sentimenti più delicati, proponendo una sorta di rapporto, una rievocazione di uno spettro emotivo altamente sfaccettato così che tra reale ed irreale, tra situazioni al limite del grottesco e attimi più vicini alla nostra quotidianità, veniamo investiti da una analisi che ci sbatte in faccia i sogni, le speranze ma anche gli istanti più difficili e le difficoltà di tutti i giorni, filtri attraverso un immaginario ed un tratto decisamente personali. Sono gli sguardi delle figure dipinte che si intrecciano con i nostri, ci ritroviamo negli stati d’animo rappresentati in un dialogo che spinge verso un altalena di sensazioni, un racconto che ben conosciamo e che attraversa la nostra vita facendoci risentire tutte quelle emozioni che fino ad ora l’hanno caratterizzata, per un lavoro complesso e ricco di spunti differenti e con il quale non smettiamo mai di confrontarci ed apprezzare.

Promosso da Evoluzioni Urbane con la collaborazione degli amici di AvantGarden Gallery, durante il periodo di secca, l’intervento è segnato come sempre dal particolare approccio visivo di SeaCreative, in particolare però qui l’artista va a dialogare con il particolare ambiente dei navigli proponendo una pittura dove l’acqua è intrinsecamente legata con i suoi canonici personaggi. La scenografia è quindi dettata dal paesaggio circostante, i soggetti invece vanno a riprendere le peculiarità del lavoro dell’interprete, spazio quindi ad una grande figura centrale che emerge dall’acqua e da una serie di piccole teste che galleggiano sulla stessa. Lo sfondo cupo, così come gli sguardi ed i volti dei protagonisti raffigurati suggeriscono ancora una volta una cadenza fortemente emotiva, l’artista pare concentrarci sullo stato dei Navigli Milanesi caratterizzando ed investendo l’intervento con una forte sensazione malinconica quasi a voler sviluppare una riflessione da parte di chi osserva dapprima il lavoro ed in seguito ciò che lo circonda.

Non aggiungiamo altro vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con alcune immagini durante le fasi di realizzazione fino al bel risultato finale, dateci un occhiata e se vi trovate in zona e per tutti gli amici Milanesi potete andare a darci un occhiata da vicino, si tratta infatti del ponte che collega Via Pavia a Via Borsi, noi ve l’abbiamo detto.

Thanks to The Artist for The Pics