GORGO

SBAGLIATO – New Amazing Installation in Rome Part. II

Seconda parte della nuova serie di interventi firmati SBAGLIATO, il collettivo romano sta intensificando le incursioni in questo periodo, proponendo materiale fresco ed efficace.

Come abbiamo avuto modo di vedere nell’ultimo lavoro (qui) i ragazzi stanno tirando fuori nuovi accorgimenti architettonici, utilizzando sempre una serie di installazione a muro. A differenza delle canoniche finestre e portoncini SBAGLIATO stanno portando avanti un nuovo di tipo di progetto, la cura è sempre la stessa, premiata da un realisticità pazzesca, i temi però cambiano e vediamo che le porte e le finestre si aprono, concendono spiragli e mostrano cosa nascondo al proprio interno, offrendo paesaggi e scorci incredibili.

Il risultati sono approcci emozionali, il passante se prima veniva incuriosito ora è spinto ad indagare affondo su quello che si trova davanti, chiedendosi dopo il primo impatto, se quello che vede sia vero o frutto della sua immaginazione, un lotta interna con opere sopraffine che si infilano nel cervello e stimolano la fantasia come quest’ultima che potete trovare in Via Ostiense a Roma.

Thanks to The Artist for the pic

SBAGLIATO – New Amazing Installation in Rome Part. II

Seconda parte della nuova serie di interventi firmati SBAGLIATO, il collettivo romano sta intensificando le incursioni in questo periodo, proponendo materiale fresco ed efficace.

Come abbiamo avuto modo di vedere nell’ultimo lavoro (qui) i ragazzi stanno tirando fuori nuovi accorgimenti architettonici, utilizzando sempre una serie di installazione a muro. A differenza delle canoniche finestre e portoncini SBAGLIATO stanno portando avanti un nuovo di tipo di progetto, la cura è sempre la stessa, premiata da un realisticità pazzesca, i temi però cambiano e vediamo che le porte e le finestre si aprono, concendono spiragli e mostrano cosa nascondo al proprio interno, offrendo paesaggi e scorci incredibili.

Il risultati sono approcci emozionali, il passante se prima veniva incuriosito ora è spinto ad indagare affondo su quello che si trova davanti, chiedendosi dopo il primo impatto, se quello che vede sia vero o frutto della sua immaginazione, un lotta interna con opere sopraffine che si infilano nel cervello e stimolano la fantasia come quest’ultima che potete trovare in Via Ostiense a Roma.

Thanks to The Artist for the pic