fbpx
GORGO

Saner – New Mural in Detroit for 1xRUN

Nuovo aggiornamento per Saner, il grande interprete Messicano, chiamato da 1xRUN, nei giorni scorsi si è spostato a Detroit, dove nella zona sud-ovest della città, ha da poco terminato di dipingere questa nuova pittura.

È l’opportunità, dopo parecchio tempo, per tornare ad approfondire il lavoro dell’artista Messicano attraverso un nuovo intervento capace di ereditare tutta la particolare cifra stilistica che da sempre ne accompagna il percorso in strada.

Quando volgiamo il nostro sguardo alle produzioni targate Saner, appare chiaro come il primo elemento di spicco risieda nella forte e rimarcata influenza che la cultura, le tradizioni, gli usi ed i costumi del proprio paese, hanno impresso nella pittura dell’artista. Miscelando questi differenti elementi, raccogliendo gli stimoli del luogo, l’interprete agisce attraverso una personale rielaborazione e contestualizzazione. Le immagini in questo senso si sviluppano proprio attraverso gli elementi tipici della cultura messicana, assorbititi e arrangiati dalla particolare cifra stilistica dell’interprete.

Punto focale delle produzioni sta tutto nell’utilizzo della maschera come ideala archetipo e propellente tematico. Ciascuna delle figure e dei soggetti raffigurati, vengono quindi raffigurati, si muovono ed esercitano il proprio ruolo, indossando una maschera. Sta tutta qui la riflessione dell’interprete, quella di innescare ed interrogarsi sul ruolo della maschera, ideala analogia dei tempi moderni, sostituzione della personalità della persona stessa, barriera ed al contempo una personale via di evasione dalla società moderna e dal confronto con gli altri e con noi stessi.

Si tratta quindi di una analisi personale sull’uomo moderno, laddove proprio i volti celati rappresentano l’opportunità per approfondire le differenti sfaccettature dell’essere umano, le sue fragilità, i suoi lati più delicati e profondi, raccolti in una immagine, in un guscio che finalmente si mostra in tutta la sua veridicità.

Al lavoro per la residenza firmata 1xRUN, conclusasi con l’uscita della consueta stampa in edizione limitata, Saner va quindi a confrontarsi con questo piccolo spazio, iniettando tutto il personale universo narrativo.

Ancora una volta sono i suoi iconici characters a farsi carico dell’impatto dell’intervento, con una serie di soggetti bizzarri accompagnati da una fitta profondità di dettaglio naturali.

In aggiunta agli scatti finali dell’intervento, alcune belle immagini con i dettagli delle fasi di realizzazione di quest’ultima fatica dell’interprete, mettetevi comodi e dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Pics by Sal Rodriguez via Street Art News

Saner – New Mural in Detroit for 1xRUN

Nuovo aggiornamento per Saner, il grande interprete Messicano, chiamato da 1xRUN, nei giorni scorsi si è spostato a Detroit, dove nella zona sud-ovest della città, ha da poco terminato di dipingere questa nuova pittura.

È l’opportunità, dopo parecchio tempo, per tornare ad approfondire il lavoro dell’artista Messicano attraverso un nuovo intervento capace di ereditare tutta la particolare cifra stilistica che da sempre ne accompagna il percorso in strada.

Quando volgiamo il nostro sguardo alle produzioni targate Saner, appare chiaro come il primo elemento di spicco risieda nella forte e rimarcata influenza che la cultura, le tradizioni, gli usi ed i costumi del proprio paese, hanno impresso nella pittura dell’artista. Miscelando questi differenti elementi, raccogliendo gli stimoli del luogo, l’interprete agisce attraverso una personale rielaborazione e contestualizzazione. Le immagini in questo senso si sviluppano proprio attraverso gli elementi tipici della cultura messicana, assorbititi e arrangiati dalla particolare cifra stilistica dell’interprete.

Punto focale delle produzioni sta tutto nell’utilizzo della maschera come ideala archetipo e propellente tematico. Ciascuna delle figure e dei soggetti raffigurati, vengono quindi raffigurati, si muovono ed esercitano il proprio ruolo, indossando una maschera. Sta tutta qui la riflessione dell’interprete, quella di innescare ed interrogarsi sul ruolo della maschera, ideala analogia dei tempi moderni, sostituzione della personalità della persona stessa, barriera ed al contempo una personale via di evasione dalla società moderna e dal confronto con gli altri e con noi stessi.

Si tratta quindi di una analisi personale sull’uomo moderno, laddove proprio i volti celati rappresentano l’opportunità per approfondire le differenti sfaccettature dell’essere umano, le sue fragilità, i suoi lati più delicati e profondi, raccolti in una immagine, in un guscio che finalmente si mostra in tutta la sua veridicità.

Al lavoro per la residenza firmata 1xRUN, conclusasi con l’uscita della consueta stampa in edizione limitata, Saner va quindi a confrontarsi con questo piccolo spazio, iniettando tutto il personale universo narrativo.

Ancora una volta sono i suoi iconici characters a farsi carico dell’impatto dell’intervento, con una serie di soggetti bizzarri accompagnati da una fitta profondità di dettaglio naturali.

In aggiunta agli scatti finali dell’intervento, alcune belle immagini con i dettagli delle fasi di realizzazione di quest’ultima fatica dell’interprete, mettetevi comodi e dateci un occhiata, siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Pics by Sal Rodriguez via Street Art News