GORGO

Rero “Gated Community” at Fabien Castanier Gallery (Recap)

Ci spostiamo a Los Angeles, qui lo scorso 24 di Gennaio, Rero ha aperto “Gated Community…” suo ultimo show con il quale l’interprete Francese ha proposto una allestimento catalizzato da differenti medium.

Quest’ultima esibizione, che apre il nuovo anno della famosa galleria statunitense, ci offre l’opportunità di tornare ad immergerci all’interno della particolare ricerca dell’artista, attraverso uno show in grado di catalizzare nuove ed interessanti esplorazioni tecniche.

Come visto più volte il lavoro di Rero, poggia le basi su una personale fascinazione delle parole. L’interprete si interroga sul valore e sull’intrinseco significato delle stesse attraverso un a produzione legata alla percezione delle stesse, sia come significato sia come immagine a se stante, all’interno del panorama urbano e non. L’autore Francese sceglie di affidarsi al carattere Verdana, il font maggiormente utilizzato in rete, quello che maggiore leggibilità, ribaltandone il significato all’interno dello spazio reale. Attraverso le proprie produzioni l’artista va a dialogare con il panorama smuovendo concetti e tematiche differenti attraverso il significato stesso delle parole realizzate. Le percezioni dei luoghi e sopratutto, l’esplorazione di situazioni, strutture ed ambienti al limite della società, oppure quella di panorami naturali, porta l’interprete a commutare le proprie parole proprio in funzione di queste. Quella che viene generata è una frattura anzitutto visiva, con le frasi e le lettere che le compongono letteralmente barrate, ma anche tematica con le stesse che, attraverso il loro stesso significato, vanno a sottolineare una determinata riflessione o spunto legato al posto.

Per questa sua ultima esibizione Rero porta in dote una serie di nuovi lavori, da opere su tela, passando per quelle con il legno, su libri d’epoca, sculture ed infine una video installazione multimediale. Caratteristica dell’esibizione è l’esplorazione di differenti concetti tutti raccolti all’interno di una nuova riflessione sui meccanismi della società moderna. L’autore affronta le barriere che definiscono gli spazi dove abitiamo, tra visibile ed invisibile, attraverso differenti contesti, tra sacro e laico, andando a generare una serie di opere capaci di destabilizzare questi sistemi ciclici. L’autore si sofferma sugli spostamenti compiuti dall’essere umano da un luogo di appartenenza ad un altro, ed in particolare sul transito tra questi due differenti ambienti e sulla capacità dell’essere umano di rimanere anonimo durante questo passaggio cruciale.

Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo una bella serie di scatti con tutti i dettagli dell’allestimento proposto dall’autore, dateci un occhiata e restate sintonizzati sui sul Gorgo, nei prossimi giorni daremo un occhiata ai lavori realizzati nel deserto.

Fabien Castanier Gallery is proud to present the first show of 2015, a solo exhibition by the French artist RERO. This will be the second exhibition for the artist in the United States and at the gallery.

RERO presents new work for GATED COMMUNITY…, examining the global proliferation of social and urban partitioning within modern society, through paintings on canvas, mixed media on wood, pieces on vintage books, sculptures, a multi-media video installation and more. While instantly recognizable from his distinctive visual style, his work contains within it an inherent fluidity as he explores myriad concepts.

Pics by The1point8 via Graffuturism

Rero “Gated Community” at Fabien Castanier Gallery (Recap)

Ci spostiamo a Los Angeles, qui lo scorso 24 di Gennaio, Rero ha aperto “Gated Community…” suo ultimo show con il quale l’interprete Francese ha proposto una allestimento catalizzato da differenti medium.

Quest’ultima esibizione, che apre il nuovo anno della famosa galleria statunitense, ci offre l’opportunità di tornare ad immergerci all’interno della particolare ricerca dell’artista, attraverso uno show in grado di catalizzare nuove ed interessanti esplorazioni tecniche.

Come visto più volte il lavoro di Rero, poggia le basi su una personale fascinazione delle parole. L’interprete si interroga sul valore e sull’intrinseco significato delle stesse attraverso un a produzione legata alla percezione delle stesse, sia come significato sia come immagine a se stante, all’interno del panorama urbano e non. L’autore Francese sceglie di affidarsi al carattere Verdana, il font maggiormente utilizzato in rete, quello che maggiore leggibilità, ribaltandone il significato all’interno dello spazio reale. Attraverso le proprie produzioni l’artista va a dialogare con il panorama smuovendo concetti e tematiche differenti attraverso il significato stesso delle parole realizzate. Le percezioni dei luoghi e sopratutto, l’esplorazione di situazioni, strutture ed ambienti al limite della società, oppure quella di panorami naturali, porta l’interprete a commutare le proprie parole proprio in funzione di queste. Quella che viene generata è una frattura anzitutto visiva, con le frasi e le lettere che le compongono letteralmente barrate, ma anche tematica con le stesse che, attraverso il loro stesso significato, vanno a sottolineare una determinata riflessione o spunto legato al posto.

Per questa sua ultima esibizione Rero porta in dote una serie di nuovi lavori, da opere su tela, passando per quelle con il legno, su libri d’epoca, sculture ed infine una video installazione multimediale. Caratteristica dell’esibizione è l’esplorazione di differenti concetti tutti raccolti all’interno di una nuova riflessione sui meccanismi della società moderna. L’autore affronta le barriere che definiscono gli spazi dove abitiamo, tra visibile ed invisibile, attraverso differenti contesti, tra sacro e laico, andando a generare una serie di opere capaci di destabilizzare questi sistemi ciclici. L’autore si sofferma sugli spostamenti compiuti dall’essere umano da un luogo di appartenenza ad un altro, ed in particolare sul transito tra questi due differenti ambienti e sulla capacità dell’essere umano di rimanere anonimo durante questo passaggio cruciale.

Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo una bella serie di scatti con tutti i dettagli dell’allestimento proposto dall’autore, dateci un occhiata e restate sintonizzati sui sul Gorgo, nei prossimi giorni daremo un occhiata ai lavori realizzati nel deserto.

Fabien Castanier Gallery is proud to present the first show of 2015, a solo exhibition by the French artist RERO. This will be the second exhibition for the artist in the United States and at the gallery.

RERO presents new work for GATED COMMUNITY…, examining the global proliferation of social and urban partitioning within modern society, through paintings on canvas, mixed media on wood, pieces on vintage books, sculptures, a multi-media video installation and more. While instantly recognizable from his distinctive visual style, his work contains within it an inherent fluidity as he explores myriad concepts.

Pics by The1point8 via Graffuturism