GORGO

Reka – New Mural in Melbourne, Australia

A distanza di parecchi mesi torniamo Reka torna a far parlare di sè, l’artista Australiano con base a Berlino si trova infatti a Melbourne in Australia dove ha da poco terminato una nuova pittura su questa piccola parete a Franklin St..

lI grande artista continua a portare avanti tutta la sua eccentrica firma visiva, come spesso abbiamo avuto modo di vedere l’operato di Reka poggia le sue solide basi su un personalissimo tratto visivo figlio di una spiccata sensibilità, l’interprete abbraccia pienamente il proprio background da graffiti artist sviluppandolo però attraverso la creazione di particolari forme e linee sinuose che vanno a tracciare i corpi dei soggetti all’interno delle sue stesse opere. In questo senso è importante constatare come le forti influenze radicate nella cultura pop, nei fumetti ed in particolare nell’illustrazione, ne abbiano poi sviluppato il percorso visivo. Quello che emerge è quindi un approccio duplice umoristico, grazie alle delicatezza del tratto e delle linee ma al contempo minaccioso per mezzo di una semplificazione visiva dei soggetti raffigurati, parti del corpo, volti ed oggetti di vario genere che riescono a stabilire un contatto con chi osserva grazie ad un continuo gioco tra inquietudine e divertimento. L’approccio dell’artista va così a collocarsi in una sorta di paradosso tra le forme taglienti dei graffiti e la danza cromatica della vernice spray.

Per mezzo del personale filtro astratto l’interprete sviluppa così un eccellente trama visiva che va, altalenando binomi cromatici, a costituire le personali visioni, la ricchezza dei dettagli così come delle forme e degli elementi che vanno mano a mano a susseguirsi all’interno degli spazi rappresentano il valore aggiunto di una produzione che si pone nel mezzo tra un approccio illustrativo e forte indole astratta, dove con poche linee ed forme intrecciate ed intersecate tra di loro, l’interprete va a costituire la fittissima e personale trama visiva. Analizzando nel dettaglio il percorso dell’interprete emerge una particolare predilezione per la pittura e la rappresentazione della donna, attraverso un lavoro di sezionamento, con le parti del corpo sparse, oppure concentrandosi nella rappresentazione unicamente delle sezioni dei corpi, le braccia così come le mani, passando per i caratteristici volti, vero e proprio fiore all’occhiello delle produzioni targate Reka, completamente immerse all’interno del fitto immaginario stilistico proposto dall’Australiano.

Per questa sua ultima fatica, l’artista propone un lavoro composto da tre elementi differenti che vanno a giocare con la particolare conformazione della parete, per metà bianca per l’altra metà grigia, li dove anche le stesse figure vanno a cambiare colore nel loro risultato finale.

Dal titolo “A Dead Fish, an Apple core & a Severed thumb” come è facilmente intuibile il dipinto mostra tre differenti figure, un pesce morto, un torsolo di mela ed un dito mozzato, tra elementi assolutamente privi di legame che non mancheranno di agitare e stimolare spunti e riflessioni differenti.

Non aggiungiamo altro vi lasciamo piuttosto alla bella serie di scatti in calce, dateci un occhiata, è tutto vostro!

Pics by The Artist

Reka – New Mural in Melbourne, Australia

A distanza di parecchi mesi torniamo Reka torna a far parlare di sè, l’artista Australiano con base a Berlino si trova infatti a Melbourne in Australia dove ha da poco terminato una nuova pittura su questa piccola parete a Franklin St..

lI grande artista continua a portare avanti tutta la sua eccentrica firma visiva, come spesso abbiamo avuto modo di vedere l’operato di Reka poggia le sue solide basi su un personalissimo tratto visivo figlio di una spiccata sensibilità, l’interprete abbraccia pienamente il proprio background da graffiti artist sviluppandolo però attraverso la creazione di particolari forme e linee sinuose che vanno a tracciare i corpi dei soggetti all’interno delle sue stesse opere. In questo senso è importante constatare come le forti influenze radicate nella cultura pop, nei fumetti ed in particolare nell’illustrazione, ne abbiano poi sviluppato il percorso visivo. Quello che emerge è quindi un approccio duplice umoristico, grazie alle delicatezza del tratto e delle linee ma al contempo minaccioso per mezzo di una semplificazione visiva dei soggetti raffigurati, parti del corpo, volti ed oggetti di vario genere che riescono a stabilire un contatto con chi osserva grazie ad un continuo gioco tra inquietudine e divertimento. L’approccio dell’artista va così a collocarsi in una sorta di paradosso tra le forme taglienti dei graffiti e la danza cromatica della vernice spray.

Per mezzo del personale filtro astratto l’interprete sviluppa così un eccellente trama visiva che va, altalenando binomi cromatici, a costituire le personali visioni, la ricchezza dei dettagli così come delle forme e degli elementi che vanno mano a mano a susseguirsi all’interno degli spazi rappresentano il valore aggiunto di una produzione che si pone nel mezzo tra un approccio illustrativo e forte indole astratta, dove con poche linee ed forme intrecciate ed intersecate tra di loro, l’interprete va a costituire la fittissima e personale trama visiva. Analizzando nel dettaglio il percorso dell’interprete emerge una particolare predilezione per la pittura e la rappresentazione della donna, attraverso un lavoro di sezionamento, con le parti del corpo sparse, oppure concentrandosi nella rappresentazione unicamente delle sezioni dei corpi, le braccia così come le mani, passando per i caratteristici volti, vero e proprio fiore all’occhiello delle produzioni targate Reka, completamente immerse all’interno del fitto immaginario stilistico proposto dall’Australiano.

Per questa sua ultima fatica, l’artista propone un lavoro composto da tre elementi differenti che vanno a giocare con la particolare conformazione della parete, per metà bianca per l’altra metà grigia, li dove anche le stesse figure vanno a cambiare colore nel loro risultato finale.

Dal titolo “A Dead Fish, an Apple core & a Severed thumb” come è facilmente intuibile il dipinto mostra tre differenti figure, un pesce morto, un torsolo di mela ed un dito mozzato, tra elementi assolutamente privi di legame che non mancheranno di agitare e stimolare spunti e riflessioni differenti.

Non aggiungiamo altro vi lasciamo piuttosto alla bella serie di scatti in calce, dateci un occhiata, è tutto vostro!

Pics by The Artist