GORGO

Plumas – “Tum Tum” New Mural in Neuquén, Argentina

Con piacere andiamo ad approfondire il lavoro di Plumas, l’artista Argentino ha infatti da poco terminato un nuovo intervento a Neuquén in Argentina continuando a portare avanti i temi e la particolare trama stilistica che tanto ci ha colpito.

Osservando gli interventi di Plumas emerge senza dubbio la volontà dell’artista di portare avanti un approccio dalla profonda dialettica emotiva, in particolare l’interprete sceglie, dopo aver sperimentato una pittura maggiormente astratti, di soffermarsi su parti e sezioni del corpo umano, letteralmente staccate e sospese, quasi a galleggiare all’interno degli spazi ed attraversate o sostenute da una serie di forme ed elementi a carattere naturale. I soggetti e gli elementi vengono tutti realizzati attraverso una pittura fortemente realistica, l’artista sceglie di affidarsi unicamente a campionature cromatiche impostate su scale di grigi e sul bianco rivelando tutta l’efficacia di una pittura che cela in sé una forte componente riflessiva e mistica. Con le sue produzioni l’interprete si pone di portare avanti riflessioni e spunti sul rapporto tra natura ed uomo, ma soprattutto vuole focalizzare il proprio lavoro sulla figura e sul corpo umano e sviluppare attraverso la stessa un differente canale espressivo, la mani così come i piedi, una porzione di una spalla, ma anche interi corpi, flaccidi ed al limite del deforme, sospesi all’interno degli spazi , quasi a danzare segnando il proprio percorso.

Quest’ultimo lavoro dal titolo “Tum Tum” prende vita su questa lunghissima parete e raccoglie appieno la scelta stilistica di Plumas, ci troviamo di fronte ad un lavoro quindi fortemente segnato da colori delicati che vanno quasi a perdersi nei meandri della pareti, l’artista va a dipingere una serie di sezioni corporee, mani e piedi, quasi immerse all’interno della forte connotazione paesaggistica che si apre sullo sfondo dei soggetti principali. La sensazione è quella di un quadro onirico, sospeso nei meandri dell’immaginazione dell’interprete che si diverte ad inserire elementi geometrici e simboli mistici, per un ingresso in punta di piedi all’interno di un mondo profondo e sognante.

In attesa di scoprire nuovi e succosi aggiornamenti, scrollate giù, dopo il salto ad attendervi una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima realizzazione, il consiglio è quello di darci un occhiata, siamo certi infatti che non mancherete di apprezzare la particolare visione dell’interprete.

Thanks to The Artist for The Pics

Plumas – “Tum Tum” New Mural in Neuquén, Argentina

Con piacere andiamo ad approfondire il lavoro di Plumas, l’artista Argentino ha infatti da poco terminato un nuovo intervento a Neuquén in Argentina continuando a portare avanti i temi e la particolare trama stilistica che tanto ci ha colpito.

Osservando gli interventi di Plumas emerge senza dubbio la volontà dell’artista di portare avanti un approccio dalla profonda dialettica emotiva, in particolare l’interprete sceglie, dopo aver sperimentato una pittura maggiormente astratti, di soffermarsi su parti e sezioni del corpo umano, letteralmente staccate e sospese, quasi a galleggiare all’interno degli spazi ed attraversate o sostenute da una serie di forme ed elementi a carattere naturale. I soggetti e gli elementi vengono tutti realizzati attraverso una pittura fortemente realistica, l’artista sceglie di affidarsi unicamente a campionature cromatiche impostate su scale di grigi e sul bianco rivelando tutta l’efficacia di una pittura che cela in sé una forte componente riflessiva e mistica. Con le sue produzioni l’interprete si pone di portare avanti riflessioni e spunti sul rapporto tra natura ed uomo, ma soprattutto vuole focalizzare il proprio lavoro sulla figura e sul corpo umano e sviluppare attraverso la stessa un differente canale espressivo, la mani così come i piedi, una porzione di una spalla, ma anche interi corpi, flaccidi ed al limite del deforme, sospesi all’interno degli spazi , quasi a danzare segnando il proprio percorso.

Quest’ultimo lavoro dal titolo “Tum Tum” prende vita su questa lunghissima parete e raccoglie appieno la scelta stilistica di Plumas, ci troviamo di fronte ad un lavoro quindi fortemente segnato da colori delicati che vanno quasi a perdersi nei meandri della pareti, l’artista va a dipingere una serie di sezioni corporee, mani e piedi, quasi immerse all’interno della forte connotazione paesaggistica che si apre sullo sfondo dei soggetti principali. La sensazione è quella di un quadro onirico, sospeso nei meandri dell’immaginazione dell’interprete che si diverte ad inserire elementi geometrici e simboli mistici, per un ingresso in punta di piedi all’interno di un mondo profondo e sognante.

In attesa di scoprire nuovi e succosi aggiornamenti, scrollate giù, dopo il salto ad attendervi una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima realizzazione, il consiglio è quello di darci un occhiata, siamo certi infatti che non mancherete di apprezzare la particolare visione dell’interprete.

Thanks to The Artist for The Pics