GORGO

Ozmo for The R.A.W. Project in Miami

Anche Ozmo al lavoro per l’eccellente R.A.W. Project di Wynwood a Miami, il grande autore ha realizzata un nuovo murale contro ogni forma di discriminazione e razzismo.

Il R.A.W. Project porta avanti una proposta pensata per migliorare l’ambiente scolastico, attraverso il lavoro di artisti di fama internazionale e l’impegno della comunità. In particolare il progetto dalla sua nascita ha saputo stimolare un ambiente positivo, con conseguente aumento della frequenza alle lezioni ed iscrizioni scolastiche, punteggi più alti e soprattutto meno violenza.

Per il progetto Ozmo presenta “Grab the Cock”, ultima fatica che ben contestualizza il particolare momento storico degli States, ed al tempo stesso ben sottolinea l’approccio pittorico e del famoso autore. La pittura ha visto l’artista confrontarsi profondamente, come consuetudine, con l’ambiente di lavoro, lasciandosi influenzare dallo stesso e dalla persone che vivono in questa zona, e sviluppando differenti e possibili chiavi di lettura.

L’opera, come per la totalità delle produzioni firmate dall’interprete Italiano, è stata dipinta all’interno della scuola elementare Eneida M. Hartner, nel cuore di Wynwood, e rivesta una grande importanza simbolica.

L’istituto è frequentato infatti da un melting pot di bambini figli di minoranze che vivono al di sotto della soglia di povertà. Al tempo stesso la scelta di utilizzare il gallo non è affatto casuale. Ozmo rielabora uno dei simboli più cari alla comunità caraibica e cubana che abita nei quartieri limitrofi di Little Haiti e Little Havana. Al tempo stesso la figura, elaborata a mo’ di emblema, invita tutti alla vigilanza ed alla saggezza, ed ad abbattere ogni tipo di discriminazione e razzismo.

Nell’intervento troviamo quindi un forte dialogo con l’ambiente di lavoro, riflessioni sul momento politico internazionale, dove regna la paura per il prossimo, la discriminazione, il razzismo, ed infine una stoccata alla politica Statunitense che si appresta a cambiare profondamente dopo l’elezione del nuovo presidente. Chapeau!

Ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, mettetevi comodi e dateci un occhiata! Presto nuovi aggiornamenti sul lavoro del grande autore italiano e dal progetto Statunitense.

Thanks to The Artist for The Pics
Pics by Arnold R Melgar (Foundation 2 F.A.M.E.)

Ozmo for The R.A.W. Project in Miami

Anche Ozmo al lavoro per l’eccellente R.A.W. Project di Wynwood a Miami, il grande autore ha realizzata un nuovo murale contro ogni forma di discriminazione e razzismo.

Il R.A.W. Project porta avanti una proposta pensata per migliorare l’ambiente scolastico, attraverso il lavoro di artisti di fama internazionale e l’impegno della comunità. In particolare il progetto dalla sua nascita ha saputo stimolare un ambiente positivo, con conseguente aumento della frequenza alle lezioni ed iscrizioni scolastiche, punteggi più alti e soprattutto meno violenza.

Per il progetto Ozmo presenta “Grab the Cock”, ultima fatica che ben contestualizza il particolare momento storico degli States, ed al tempo stesso ben sottolinea l’approccio pittorico e del famoso autore. La pittura ha visto l’artista confrontarsi profondamente, come consuetudine, con l’ambiente di lavoro, lasciandosi influenzare dallo stesso e dalla persone che vivono in questa zona, e sviluppando differenti e possibili chiavi di lettura.

L’opera, come per la totalità delle produzioni firmate dall’interprete Italiano, è stata dipinta all’interno della scuola elementare Eneida M. Hartner, nel cuore di Wynwood, e rivesta una grande importanza simbolica.

L’istituto è frequentato infatti da un melting pot di bambini figli di minoranze che vivono al di sotto della soglia di povertà. Al tempo stesso la scelta di utilizzare il gallo non è affatto casuale. Ozmo rielabora uno dei simboli più cari alla comunità caraibica e cubana che abita nei quartieri limitrofi di Little Haiti e Little Havana. Al tempo stesso la figura, elaborata a mo’ di emblema, invita tutti alla vigilanza ed alla saggezza, ed ad abbattere ogni tipo di discriminazione e razzismo.

Nell’intervento troviamo quindi un forte dialogo con l’ambiente di lavoro, riflessioni sul momento politico internazionale, dove regna la paura per il prossimo, la discriminazione, il razzismo, ed infine una stoccata alla politica Statunitense che si appresta a cambiare profondamente dopo l’elezione del nuovo presidente. Chapeau!

Ad accompagnare il nostro testo una bella serie di scatti con tutti i dettagli di quest’ultima fatica, mettetevi comodi e dateci un occhiata! Presto nuovi aggiornamenti sul lavoro del grande autore italiano e dal progetto Statunitense.

Thanks to The Artist for The Pics
Pics by Arnold R Melgar (Foundation 2 F.A.M.E.)