GORGO

Ozmo – New Show at Museo Piaggio (Recap)

Aperta lo scorso 23 di Maggio, andiamo a dare un occhiata alla bella esibizione firmata dal grande Ozmo all’interno degli spazi del Museo Piaggio di Pontedera, occasione unica per vedere da vicino una ricca e spessa selezione di opere con le tappe fondamentali della ricerca dell’interprete.

Senza alcun dubbio tra gli artisti più importanti e rappresentativi della scena Italiana, le produzioni di Ozmo si basano su un principio di rielaborazione da parte dell’autore, di spunti e tematiche appartenenti al luogo di lavoro, laddove, le tradizioni, la cultura, i simboli e gli elementi che compongono il folklore vanno ad intrecciarsi con stimoli e spunti del momento. Approfondendo è importante sottolineare come l’artista vada a cogliere questi elementi al fine di elaborare una ricontestualizzazione legata a tematiche importanti, capaci quanto mai di stimolare una riflessione in chi si trova ad osservare le sue opere. Mai banali, le produzioni dell’interprete si fanno notare per la capacità di aprirsi a differenti chiavi di lettura, una soggettività che inevitabilmente diviene presa di posizione da parte dello spettatore, circa temi legati alla società moderna ed all’essere umano in questo particolare momento storico, economico, sociale e politico.

L’allestimento presentato all’interno dell’importante spazio museale, è l’opportunità di ripercorrere le tappe fondamentali del percorso artistico e della particolare cifra stilistica di Ozmo, attraverso una ricca serie di opere, tele ed installazioni di varie dimensioni, per quello che diviene un vero e proprio bagno visivo all’interno delle differenti visioni dell’artista.

L’evento, promosso dal Comune di Pontedera, dalla Fondazione Piaggio in collaborazione con il Centrum Sete Sois Sete Luas è la fase finale del progetto iniziato dall’autore lo scorso Gennaio e terminato a Maggio presso il Centrum Sete Sois Sete Luas con alcuni studenti. L’esibizione è quindi un vero e proprio percorso espositivo capace di annullare la prospettiva spazio-temporale, lo spettatore si ritrova a contatto con visioni ed iconografie religiose in una alchimia che raccoglie elementi pubblicitari e di cronaca, tra soldati, dee sinuose, bronzi severi, volti sacrali e personaggi dei fumetti. Tra percezioni e memorie, reminiscenze ed immagini ben conosciute, Ozmo stimola le corde sensibili dello spettatore offrendo nuovi significati, nuovi spunti di riflessione ed analisi personale.

Oltre ai lavori del grande artista Italiano, presente anche una serie di bozzetti realizzati dagli allievi del Liceo Scientifico XXV Aprile, risultato del laboratorio didattico imbastito dall’artista insieme alla parete dipinta all’interno del Centrum Sete Sois Sete Luas proprio insieme all’artista.

Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo alcuni scatti con le immagini dell’allestimento, se vi trovate in zona c’è tempo fino al prossimo 12 di Giugno per andare a darci un occhiata di persona, noi ve l’abbiamo detto.

Museo Piaggio
Viale Rinaldo Piaggio 7
56025 Pontedera

Ozmo – New Show at Museo Piaggio (Recap)

Aperta lo scorso 23 di Maggio, andiamo a dare un occhiata alla bella esibizione firmata dal grande Ozmo all’interno degli spazi del Museo Piaggio di Pontedera, occasione unica per vedere da vicino una ricca e spessa selezione di opere con le tappe fondamentali della ricerca dell’interprete.

Senza alcun dubbio tra gli artisti più importanti e rappresentativi della scena Italiana, le produzioni di Ozmo si basano su un principio di rielaborazione da parte dell’autore, di spunti e tematiche appartenenti al luogo di lavoro, laddove, le tradizioni, la cultura, i simboli e gli elementi che compongono il folklore vanno ad intrecciarsi con stimoli e spunti del momento. Approfondendo è importante sottolineare come l’artista vada a cogliere questi elementi al fine di elaborare una ricontestualizzazione legata a tematiche importanti, capaci quanto mai di stimolare una riflessione in chi si trova ad osservare le sue opere. Mai banali, le produzioni dell’interprete si fanno notare per la capacità di aprirsi a differenti chiavi di lettura, una soggettività che inevitabilmente diviene presa di posizione da parte dello spettatore, circa temi legati alla società moderna ed all’essere umano in questo particolare momento storico, economico, sociale e politico.

L’allestimento presentato all’interno dell’importante spazio museale, è l’opportunità di ripercorrere le tappe fondamentali del percorso artistico e della particolare cifra stilistica di Ozmo, attraverso una ricca serie di opere, tele ed installazioni di varie dimensioni, per quello che diviene un vero e proprio bagno visivo all’interno delle differenti visioni dell’artista.

L’evento, promosso dal Comune di Pontedera, dalla Fondazione Piaggio in collaborazione con il Centrum Sete Sois Sete Luas è la fase finale del progetto iniziato dall’autore lo scorso Gennaio e terminato a Maggio presso il Centrum Sete Sois Sete Luas con alcuni studenti. L’esibizione è quindi un vero e proprio percorso espositivo capace di annullare la prospettiva spazio-temporale, lo spettatore si ritrova a contatto con visioni ed iconografie religiose in una alchimia che raccoglie elementi pubblicitari e di cronaca, tra soldati, dee sinuose, bronzi severi, volti sacrali e personaggi dei fumetti. Tra percezioni e memorie, reminiscenze ed immagini ben conosciute, Ozmo stimola le corde sensibili dello spettatore offrendo nuovi significati, nuovi spunti di riflessione ed analisi personale.

Oltre ai lavori del grande artista Italiano, presente anche una serie di bozzetti realizzati dagli allievi del Liceo Scientifico XXV Aprile, risultato del laboratorio didattico imbastito dall’artista insieme alla parete dipinta all’interno del Centrum Sete Sois Sete Luas proprio insieme all’artista.

Null’altro da aggiungere, ad accompagnare il nostro testo alcuni scatti con le immagini dell’allestimento, se vi trovate in zona c’è tempo fino al prossimo 12 di Giugno per andare a darci un occhiata di persona, noi ve l’abbiamo detto.

Museo Piaggio
Viale Rinaldo Piaggio 7
56025 Pontedera