GORGO

OX – New Pieces at Bien Urbain Festival 2013

Tra i vari artisti partecipanti al bel Bien Urbain Festival di Besançon troviamo con piacere un OX in ottimo spolvero che per la rassegna ha avuto modo di realizzare due nuovi interventi su due differenti cartelloni pubblicitari.

Proseguendo quindi il suo particolare filone di interventi urbani, OX approda quindi nella cittadina francese portando avanti quello che è il suo tratto distintivo, l’artista francese gioca con le superfici e con lo spazio antistante, ne cambia la percezione visiva cancellando attraverso il suo lavoro l’idea stessa ed i concetti legati alle billboards. I cartelloni pubblicitari rappresentano infatti l’assoluto distacco netto dal paesaggio, atte quindi a catturare l’attenzione di chi osserva per puro scopo pubblicitario di qualsiasi natura, l’interprete parte da questo presupposto per ribaltarne completamente il senso, OX fonde i cartelloni con quello che c’è intorno, con gli stessi pali che li sostengono, con la natura o con la particolare conformazione urbana che risiede tutt’intorno, realizzando quindi un lavoro che possa nel suo risultato finale essere completamente immerso all’interno del luogo. Le opere quindi vanno letteralmente a sostituire una immagine cambiando l’aspetto stesso e la conformazione del posto, l’artista però non si concentra unicamente nella mera intelaiatura di un tessuto omogeneo, piuttosto preferisce divertirsi ad immaginare cosa risiede al posto del cartellone pubblicitario, stuzzicando la nostra fantasia ed elaborando il tutto attraverso il proprio immaginario.

Per la rassegna OX ha affrontato una serie variegata di differenti spazi, proponendo il consueto campionario e dilettandosi in interessanti nuove installazioni tra cui senza dubbio spicca la completa trasformazione di una pompa di benzina, aspettando nuovi aggiornamenti sui suoi lavori vi lasciamo in compagnia delle immagini, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo.

Pics by The Artist

OX – New Pieces at Bien Urbain Festival 2013

Tra i vari artisti partecipanti al bel Bien Urbain Festival di Besançon troviamo con piacere un OX in ottimo spolvero che per la rassegna ha avuto modo di realizzare due nuovi interventi su due differenti cartelloni pubblicitari.

Proseguendo quindi il suo particolare filone di interventi urbani, OX approda quindi nella cittadina francese portando avanti quello che è il suo tratto distintivo, l’artista francese gioca con le superfici e con lo spazio antistante, ne cambia la percezione visiva cancellando attraverso il suo lavoro l’idea stessa ed i concetti legati alle billboards. I cartelloni pubblicitari rappresentano infatti l’assoluto distacco netto dal paesaggio, atte quindi a catturare l’attenzione di chi osserva per puro scopo pubblicitario di qualsiasi natura, l’interprete parte da questo presupposto per ribaltarne completamente il senso, OX fonde i cartelloni con quello che c’è intorno, con gli stessi pali che li sostengono, con la natura o con la particolare conformazione urbana che risiede tutt’intorno, realizzando quindi un lavoro che possa nel suo risultato finale essere completamente immerso all’interno del luogo. Le opere quindi vanno letteralmente a sostituire una immagine cambiando l’aspetto stesso e la conformazione del posto, l’artista però non si concentra unicamente nella mera intelaiatura di un tessuto omogeneo, piuttosto preferisce divertirsi ad immaginare cosa risiede al posto del cartellone pubblicitario, stuzzicando la nostra fantasia ed elaborando il tutto attraverso il proprio immaginario.

Per la rassegna OX ha affrontato una serie variegata di differenti spazi, proponendo il consueto campionario e dilettandosi in interessanti nuove installazioni tra cui senza dubbio spicca la completa trasformazione di una pompa di benzina, aspettando nuovi aggiornamenti sui suoi lavori vi lasciamo in compagnia delle immagini, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo.

Pics by The Artist