GORGO

OX – New Pieces on Billboards in Rome

In occasione del loro prossimo show all’interno degli spazi del Laszlo Biro di Roma, OX e BR1 si trovano nella capitale dove hanno avuto modo di lavorare a due nuovi interventi con i quali continuano a portare avanti i rispettivo lavoro sui canonici cartelloni pubblicitari.
L’operato dei due artisti da un comune utilizzo proprio dei cartelloni pubblicitari come vero e proprio strumento nonchè superfice di lavoro, sia OX che BR1 vanno infatti a sviluppare i propri interventi servendosi di questi particolari spazi cittadini che vengono in questo modo investiti e completamente trasformata dalle tematiche e peculiari visioni di ogni singolo artista. Se il punto d’incontro quindi per l’esibizione è proprio la comune passione per queste superfici, altrettanto non si può dire si osservano gli aspetti prettamente tematici dell’operato dei due artisti, distanti e diversissimi per stilistica e per gli spunti che vanno a convogliare all’interno dei loro interventi.
Il lavoro del grande interprete francese OX come spesso abbiamo avuto modo di vedere si basa su una completa rivisitazione anzitutto del concetto di cartellone pubblicitario, i suoi lavori mirano ad una snaturalizzazione dell’impatto degli stessi, i contenuti di tipo pubblicitario vengono quindi completamente annientati ed annichiliti in favore di una visione che possa di fatto riavvicinare l’elemento al paesaggio ed al panorama circostante, in secondo luogo le opere di dell’interprete vanno a continuare, sviluppandole, le trame già esistenti all’interno del paesaggio in una personale continuazione o rivisitazione accentuati dal particolare filtro stilistico dell’artista fortemente influenzato da componenti astratte. Dal canto suo BR1 invece porta avanti un percorso maggiormente figurativo addentrandosi all’interno di temi fortemente riflessivi e dal grande impatto sociale. Il grande artista italiano riflette in particolare sugli stereotipi legati alla comprensione di culture estere, con particolare accento su quella islamica, concentrando i propri sforzi sulla donna che diventa vero e proprio tramite per le sue denunce e riflessioni. BR1 sviluppa questi temi attraverso un stile peculiare, con colori saturi e belli accesi, atto ad alimentare la caratura tematica dei suoi lavori, l’artista ci mostra senza nessun filtro gli istanti più violenti oppure i momenti di vita quotidiani da una parte proprio per alimentare il senso di normalità dei suoi personaggi dall’altra per mostrarci gli orrori della loro stessa esistenza. L’idea è quella quindi di stimolare una presa di posizione differenti e totalmente distante dall’attuale modo di relazionarci con culture ed etnie così distanti.
Questi due percorsi così diversi eppure così vicini si intrecciano quindi in un nuovo spettacolo, l’ appuntamento è per questo sabato 1 Marzo, non nascondiamo che ci siamo davvero molta attesa da parte nostra questo nuovo allestimento targato dai due interpreti, il consiglio è quello di farci un salto, siamo certi che non ve ne pentirete affatto, se proprio poi non riuscite a presenziare don’t worry, restate sintonizzati qui sul Gorgo per un approfondito recap dell’evento, stay tuned!

Laszlo Biro
Via Braccio da Montone 56
(Pigneto) ROMA

Thanks to Laszlo Biro Gallery for The Pics

OX – New Pieces on Billboards in Rome

In occasione del loro prossimo show all’interno degli spazi del Laszlo Biro di Roma, OX e BR1 si trovano nella capitale dove hanno avuto modo di lavorare a due nuovi interventi con i quali continuano a portare avanti i rispettivo lavoro sui canonici cartelloni pubblicitari.
L’operato dei due artisti da un comune utilizzo proprio dei cartelloni pubblicitari come vero e proprio strumento nonchè superfice di lavoro, sia OX che BR1 vanno infatti a sviluppare i propri interventi servendosi di questi particolari spazi cittadini che vengono in questo modo investiti e completamente trasformata dalle tematiche e peculiari visioni di ogni singolo artista. Se il punto d’incontro quindi per l’esibizione è proprio la comune passione per queste superfici, altrettanto non si può dire si osservano gli aspetti prettamente tematici dell’operato dei due artisti, distanti e diversissimi per stilistica e per gli spunti che vanno a convogliare all’interno dei loro interventi.
Il lavoro del grande interprete francese OX come spesso abbiamo avuto modo di vedere si basa su una completa rivisitazione anzitutto del concetto di cartellone pubblicitario, i suoi lavori mirano ad una snaturalizzazione dell’impatto degli stessi, i contenuti di tipo pubblicitario vengono quindi completamente annientati ed annichiliti in favore di una visione che possa di fatto riavvicinare l’elemento al paesaggio ed al panorama circostante, in secondo luogo le opere di dell’interprete vanno a continuare, sviluppandole, le trame già esistenti all’interno del paesaggio in una personale continuazione o rivisitazione accentuati dal particolare filtro stilistico dell’artista fortemente influenzato da componenti astratte. Dal canto suo BR1 invece porta avanti un percorso maggiormente figurativo addentrandosi all’interno di temi fortemente riflessivi e dal grande impatto sociale. Il grande artista italiano riflette in particolare sugli stereotipi legati alla comprensione di culture estere, con particolare accento su quella islamica, concentrando i propri sforzi sulla donna che diventa vero e proprio tramite per le sue denunce e riflessioni. BR1 sviluppa questi temi attraverso un stile peculiare, con colori saturi e belli accesi, atto ad alimentare la caratura tematica dei suoi lavori, l’artista ci mostra senza nessun filtro gli istanti più violenti oppure i momenti di vita quotidiani da una parte proprio per alimentare il senso di normalità dei suoi personaggi dall’altra per mostrarci gli orrori della loro stessa esistenza. L’idea è quella quindi di stimolare una presa di posizione differenti e totalmente distante dall’attuale modo di relazionarci con culture ed etnie così distanti.
Questi due percorsi così diversi eppure così vicini si intrecciano quindi in un nuovo spettacolo, l’ appuntamento è per questo sabato 1 Marzo, non nascondiamo che ci siamo davvero molta attesa da parte nostra questo nuovo allestimento targato dai due interpreti, il consiglio è quello di farci un salto, siamo certi che non ve ne pentirete affatto, se proprio poi non riuscite a presenziare don’t worry, restate sintonizzati qui sul Gorgo per un approfondito recap dell’evento, stay tuned!

Laszlo Biro
Via Braccio da Montone 56
(Pigneto) ROMA

Thanks to Laszlo Biro Gallery for The Pics