GORGO

Moneyless – New Installation for The Others Fair

Moneyless ha partecipato a The Others Fair, un progetto espositivo internazionale da poco conclusosi a Torino.

The Others è interamente dedicato all’arte contemporanea emergente, il progetto offre uno spazio a alle realtà italiane e non con l’obiettivo di creare un unico e grande evento dove il pubblico possa osservare da vicino i nuovi sviluppo di un mondo in constante evoluzione. L’ammissione è riservata esclusivamente alle gallerie aperto dopo il 1 gennaio 2009 ma anche a artists-run-spaces e collettivi di artisti associati, centri non-profit, associazioni, fondazioni, premi per l’arte, residenze d’artista, scuole d’arte e accademie, ed in generale tutti gli operatori che presentano un programma continuativo dedicato agli artisti emergenti.

Moneyless, rappresentato dalla Galleria Numero38 di Lucca, per la rassegna si è armato di filo da pesca, cotone e fascette auto stringenti dando vita ancora una volta ad una incredibile installazione in tre dimensioni.

La splendida opera dimostra tutta la capacità dell’artista di ampliare le sensazioni relative al paesaggio dove viene posta, la cornice scenica questa volta è la parte centrale del teatro dell’ex carcere, sede dell’evento, il risultato finale lo potete ammirare in gallery.

Moneyless – New Installation for The Others Fair

Moneyless ha partecipato a The Others Fair, un progetto espositivo internazionale da poco conclusosi a Torino.

The Others è interamente dedicato all’arte contemporanea emergente, il progetto offre uno spazio a alle realtà italiane e non con l’obiettivo di creare un unico e grande evento dove il pubblico possa osservare da vicino i nuovi sviluppo di un mondo in constante evoluzione. L’ammissione è riservata esclusivamente alle gallerie aperto dopo il 1 gennaio 2009 ma anche a artists-run-spaces e collettivi di artisti associati, centri non-profit, associazioni, fondazioni, premi per l’arte, residenze d’artista, scuole d’arte e accademie, ed in generale tutti gli operatori che presentano un programma continuativo dedicato agli artisti emergenti.

Moneyless, rappresentato dalla Galleria Numero38 di Lucca, per la rassegna si è armato di filo da pesca, cotone e fascette auto stringenti dando vita ancora una volta ad una incredibile installazione in tre dimensioni.

La splendida opera dimostra tutta la capacità dell’artista di ampliare le sensazioni relative al paesaggio dove viene posta, la cornice scenica questa volta è la parte centrale del teatro dell’ex carcere, sede dell’evento, il risultato finale lo potete ammirare in gallery.