GORGO

Miron Milic – New mural in Ljubljana, Slovenia

Dopo parecchio tempo, torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Miron Milic, l’interprete Croato si è infatti da poco spostato a Lubiana in Slovenia dove ha avuto modo di realizzare questa nuova ed intensa pittura.

Con piacere quindi torniamo ad immergerci all’interno della particolare pittura dell’artista, tornando a raccogliere quelli che sono gli stimoli percettivi di una produzione cadenzata dalla fortissima e rimarcata sensibilità dello stesso interprete. Osservando le produzioni dell’interprete è importante sottolineare come lo stesso sviluppi il proprio operato in funzione della personale fascinazione naturale con la quale va a comporre vivissimi e dettagliatissimi quadri pittorici.

L’impatto con le opere di Miron Milic ci ha fin da subito impressionato, l’autore Croato ha saputo riportarci ad una pittura intrinsecamente legata al muralismo antico, ad una rappresentazione ricchissima, delicata e cosciente e di paesaggi ed orizzonti, arricchita da uno spirito poetico.

Attraverso una pittura minuziosa, lenta e legata al dettaglio attraverso minuscole e precise pennellate, l’interprete va a tracciare, affidandosi unicamente al bianco ed al nero, veri e propri paesaggi naturali, figli del personale contatto con la natura. Queste intense sequenze non sono unicamente una mera raffigurazione, quanto riescono a colpire lo spettatore attraverso una profondità emotiva incredibile. Scuotono per l’elevatissimo livello di dettaglio, portano con sé riflessioni differenti, per risultato finali assolutamente evocativi ed in grado di impattare profondamente con le percezioni e gli stati d’animo di chi osserva. Se l’impatto visivo è quindi garantito dalla profonda espressività degli scorsi rappresentati, gli stessi vengono, come visto, accompagnati da brevi frasi atte da una parte a spiegarne il senso, e dall’altra ad accompagnare chi osserva in una personale riflessione e presa di posizione rispetto ad una precisa tematica.

Quest’ultima e grande parete Slovena, permette a Miron Milic di esaltare il proprio tratto. Il lavoro presenta tutte quelle che sono le caratteristiche della pittura dell’artista, spazio quindi a dettagli vivissimi, quasi tangibili, ad una pittura fitta che va a tracciare, bucando la profondità dello spazio, una gigantesca serra.

In calce al nostro testo alcuni scatti dell’intervento concluso, dateci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare ma restate sintonizzati, presto infatti nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’interprete.

Pics by Mique Multipraktik via The Artist

Miron Milic – New mural in Ljubljana, Slovenia

Dopo parecchio tempo, torniamo con piacere ad approfondire il lavoro di Miron Milic, l’interprete Croato si è infatti da poco spostato a Lubiana in Slovenia dove ha avuto modo di realizzare questa nuova ed intensa pittura.

Con piacere quindi torniamo ad immergerci all’interno della particolare pittura dell’artista, tornando a raccogliere quelli che sono gli stimoli percettivi di una produzione cadenzata dalla fortissima e rimarcata sensibilità dello stesso interprete. Osservando le produzioni dell’interprete è importante sottolineare come lo stesso sviluppi il proprio operato in funzione della personale fascinazione naturale con la quale va a comporre vivissimi e dettagliatissimi quadri pittorici.

L’impatto con le opere di Miron Milic ci ha fin da subito impressionato, l’autore Croato ha saputo riportarci ad una pittura intrinsecamente legata al muralismo antico, ad una rappresentazione ricchissima, delicata e cosciente e di paesaggi ed orizzonti, arricchita da uno spirito poetico.

Attraverso una pittura minuziosa, lenta e legata al dettaglio attraverso minuscole e precise pennellate, l’interprete va a tracciare, affidandosi unicamente al bianco ed al nero, veri e propri paesaggi naturali, figli del personale contatto con la natura. Queste intense sequenze non sono unicamente una mera raffigurazione, quanto riescono a colpire lo spettatore attraverso una profondità emotiva incredibile. Scuotono per l’elevatissimo livello di dettaglio, portano con sé riflessioni differenti, per risultato finali assolutamente evocativi ed in grado di impattare profondamente con le percezioni e gli stati d’animo di chi osserva. Se l’impatto visivo è quindi garantito dalla profonda espressività degli scorsi rappresentati, gli stessi vengono, come visto, accompagnati da brevi frasi atte da una parte a spiegarne il senso, e dall’altra ad accompagnare chi osserva in una personale riflessione e presa di posizione rispetto ad una precisa tematica.

Quest’ultima e grande parete Slovena, permette a Miron Milic di esaltare il proprio tratto. Il lavoro presenta tutte quelle che sono le caratteristiche della pittura dell’artista, spazio quindi a dettagli vivissimi, quasi tangibili, ad una pittura fitta che va a tracciare, bucando la profondità dello spazio, una gigantesca serra.

In calce al nostro testo alcuni scatti dell’intervento concluso, dateci un occhiata, siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare ma restate sintonizzati, presto infatti nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’interprete.

Pics by Mique Multipraktik via The Artist