GORGO

Maya Hayuk – New Mural for FORM Public Art Project

Continuiamo con interesse a seguire gli sviluppi del FORM Public Art Project di Perth in Australia, tra gli artisti partecipanti ritroviamo infatti con piacere Maya Hayuk che ha da poco terminato una nuova grande pittura su questa grande parete concava.

Abbiamo affrontato per la prima volta l’operato di Maya Hayuk un paio di mesi fa quando l’artista è stata invitata a lavorare sulla famoso parete tra le Bowery and Houston di New York ora l’interprete torna al lavoro con un nuovo intervento caratterizzato da un cambio repentino di temi e stilistica visiva che ci ha fortemente colpito. Come detto le produzioni dell’interprete sono fortemente radicate all’interno di un lavoro principalmente astratto e legato indissolubilmente ai colori ed al loro conseguente sviluppo, in particolare l’artista Ucraina ha saputo sviluppare il proprio operato andando a creare una trama fittissima ed articolata attraverso incroci dove linee di differente colore vanno ad intersecarsi tra di loro più volte fino a creare una agglomerato visivo profondo e sfaccettata. Il labirinto visivo quindi a cui l’artista ha saputo dare vita va quindi a dare vita ad un tessuto cromatico forte ed ampiamente caratteristico, le rette che intersecano lo spazio sovrapponendosi tra di loro rilasciano una quantità di colori e dettagli incredibili che scaturiscono in effetti di tridimensionalità e profondità fortemente marcati, si assiste ad una sorta di danza ritmata dalle differenti sfaccettature cromatiche all’interno della quale ristagnano forme ed elementi differenti. L’approccio tipico dell’artista viene però per la rassegna Australiana messo da parte in favore di un approccio maggiormente viscerale e caratterizzato come sempre da un utilizzo intensivo di colori e campionature differenti.

Sul particolare spot a disposizione l’opera va quindi a staccarsi dal consueto intersecarsi di rette e direttrici andando piuttosto a creare un puzzle composito dove forme di dimensione e silhouette differenti vanno a creare un tessuto sfaccettato ed altamente dettagliato, i colori danno la sensazione di muoversi seguendo uno schema ben preciso, sovrapponendosi tra di loro e rivelando altre tinte, fino ad investire completamente tutta la grande superfice di lavoro, il risultato finale è quindi una trama avvolgente, ricca di spunti e dettagli differenti che non potevamo che apprezzare.

Ripercorriamo assieme gli istanti di realizzazione di questo nuovo intervento fino all’eccellente risultato finale, dateci un occhiata è tutto dopo il salto, nel frattempo se volete approfondire gli interventi fin qui realizzati durante i giorni della rassegna vi rimandiamo alla nostra sezione, stay tuned per nuovi aggiornamenti!

Pics by Jeremy Storey
First pic by Luke Shirlaw

Maya Hayuk – New Mural for FORM Public Art Project

Continuiamo con interesse a seguire gli sviluppi del FORM Public Art Project di Perth in Australia, tra gli artisti partecipanti ritroviamo infatti con piacere Maya Hayuk che ha da poco terminato una nuova grande pittura su questa grande parete concava.

Abbiamo affrontato per la prima volta l’operato di Maya Hayuk un paio di mesi fa quando l’artista è stata invitata a lavorare sulla famoso parete tra le Bowery and Houston di New York ora l’interprete torna al lavoro con un nuovo intervento caratterizzato da un cambio repentino di temi e stilistica visiva che ci ha fortemente colpito. Come detto le produzioni dell’interprete sono fortemente radicate all’interno di un lavoro principalmente astratto e legato indissolubilmente ai colori ed al loro conseguente sviluppo, in particolare l’artista Ucraina ha saputo sviluppare il proprio operato andando a creare una trama fittissima ed articolata attraverso incroci dove linee di differente colore vanno ad intersecarsi tra di loro più volte fino a creare una agglomerato visivo profondo e sfaccettata. Il labirinto visivo quindi a cui l’artista ha saputo dare vita va quindi a dare vita ad un tessuto cromatico forte ed ampiamente caratteristico, le rette che intersecano lo spazio sovrapponendosi tra di loro rilasciano una quantità di colori e dettagli incredibili che scaturiscono in effetti di tridimensionalità e profondità fortemente marcati, si assiste ad una sorta di danza ritmata dalle differenti sfaccettature cromatiche all’interno della quale ristagnano forme ed elementi differenti. L’approccio tipico dell’artista viene però per la rassegna Australiana messo da parte in favore di un approccio maggiormente viscerale e caratterizzato come sempre da un utilizzo intensivo di colori e campionature differenti.

Sul particolare spot a disposizione l’opera va quindi a staccarsi dal consueto intersecarsi di rette e direttrici andando piuttosto a creare un puzzle composito dove forme di dimensione e silhouette differenti vanno a creare un tessuto sfaccettato ed altamente dettagliato, i colori danno la sensazione di muoversi seguendo uno schema ben preciso, sovrapponendosi tra di loro e rivelando altre tinte, fino ad investire completamente tutta la grande superfice di lavoro, il risultato finale è quindi una trama avvolgente, ricca di spunti e dettagli differenti che non potevamo che apprezzare.

Ripercorriamo assieme gli istanti di realizzazione di questo nuovo intervento fino all’eccellente risultato finale, dateci un occhiata è tutto dopo il salto, nel frattempo se volete approfondire gli interventi fin qui realizzati durante i giorni della rassegna vi rimandiamo alla nostra sezione, stay tuned per nuovi aggiornamenti!

Pics by Jeremy Storey
First pic by Luke Shirlaw