fbpx
GORGO

Martin Ferreyra – New Mural in San Miguel de Allende, Mexico

Con quest’ultima pittura realizzata da Martin Ferreyra, continuiamo a seguire con interesse gli sviluppi del progetto Muros en Blanco di San Miguel de Allende, Messico.

Il progetto ha visto al lavoro per le strade della cittadina Messica, alcuni nomi di spicco della scena Europea e Sudamericana tra cui Nelio (Covered) Demsky (Covered) ed appunto l’artista Argentino. L’opera è l’opportunità per tornare ad approfondirne il lavoro, a distanza di davvero parecchio tempo.

Elemento portante dell’immaginario di Martin Ferreyra è la capacità dell’artista di lavorare attraverso medium differenti, spaziando dalla pittura murale, alle installazioni ed arrivando infine alle opere scultoree. Ad accomunare le differenti identità dell’autore è un immaginario legato all’illustrazione, dove i particolari personaggi sono gli assoluti protagonisti.

Dal titolo “Transformación” in quest’ultima pittura Martin Ferreyra declina gli elementi tipici del suo immaginario, raccogliendo al tempo stesso tutti quegli spunti legati all’ambiente di lavoro.

San Miguel de Allende è una città molto religiosa, di conseguenza l’opera assume forti risvolti spirituali. L’interprete propone una visione onirica andando a rappresentare una rituale di trasformazione, dove ‘la natura vibra e dagli alberi sorge la luce’. Il monolite posto al centro dell’opera incarna il fuoco, un elemento simbolico che rappresenta lo stato di trasformazione della materia. La figura del monaco è invece una sorta di entità intermedia, a metà tra spirituale e materico, mentre gli altri characters presenti sono una personale rappresentazione della fauna.

Dopo il salto alcuni scatti del making of e le immagini del bel risultato finale, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul progetto e sul lavoro dell’artista.

Thanks to The Artist for The Pics

Martin Ferreyra – New Mural in San Miguel de Allende, Mexico

Con quest’ultima pittura realizzata da Martin Ferreyra, continuiamo a seguire con interesse gli sviluppi del progetto Muros en Blanco di San Miguel de Allende, Messico.

Il progetto ha visto al lavoro per le strade della cittadina Messica, alcuni nomi di spicco della scena Europea e Sudamericana tra cui Nelio (Covered) Demsky (Covered) ed appunto l’artista Argentino. L’opera è l’opportunità per tornare ad approfondirne il lavoro, a distanza di davvero parecchio tempo.

Elemento portante dell’immaginario di Martin Ferreyra è la capacità dell’artista di lavorare attraverso medium differenti, spaziando dalla pittura murale, alle installazioni ed arrivando infine alle opere scultoree. Ad accomunare le differenti identità dell’autore è un immaginario legato all’illustrazione, dove i particolari personaggi sono gli assoluti protagonisti.

Dal titolo “Transformación” in quest’ultima pittura Martin Ferreyra declina gli elementi tipici del suo immaginario, raccogliendo al tempo stesso tutti quegli spunti legati all’ambiente di lavoro.

San Miguel de Allende è una città molto religiosa, di conseguenza l’opera assume forti risvolti spirituali. L’interprete propone una visione onirica andando a rappresentare una rituale di trasformazione, dove ‘la natura vibra e dagli alberi sorge la luce’. Il monolite posto al centro dell’opera incarna il fuoco, un elemento simbolico che rappresenta lo stato di trasformazione della materia. La figura del monaco è invece una sorta di entità intermedia, a metà tra spirituale e materico, mentre gli altri characters presenti sono una personale rappresentazione della fauna.

Dopo il salto alcuni scatti del making of e le immagini del bel risultato finale, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti sul progetto e sul lavoro dell’artista.

Thanks to The Artist for The Pics