GORGO

Magrela – New Piece in São Paulo, Brasil

Con piacere volgiamo il nostro sguardo nuovamente a San Paolo in Brasile, dove la grande artista Brasiliana Magrela ha da poco terminato un nuovo intervento all’interno del vastissimo tessuto urbano della metropoli, un pezzo che segna lo sviluppo del suo personalissimo approccio visivo.

Come abbiamo avuto modo di scoprire il lavoro di Magrela fonde in sé tutte le dinamiche di un fortissimo background da graffiti artist, l’interprete parte da questo mondo per sviluppare un personale tratto visivo che possa raccogliere le differenti sfaccettature sociali, emotive e culturali delle periferie della sua città. L’artista porta avanti un dialogo serrato quindi con la comunità servendosi delle sue canoniche donne come vero ed unico veicolo comunicativo ed emozionale, proprio i corpi, nudi e terreni delle sue femmine, rappresentano quindi il simbolo della dialettica visiva della stessa. L’interprete porta avanti un tratto delicato e molto personale, le tinte di fanno terrene raccogliendo quindi colori caldi, la stessa raffigurazione della donna passa per un preciso filtro tematico e stilistico, fortemente influenzato dall’illustrazione, che ne investe la forma e la visione finale. I corpi si fanno magri, asciutti e sinuosi con la precisa volontà di porre l’accento su temi e situazioni importanti, profonde e disperate, segnando quindi l’operato dell’artista che sceglie di affidare la propria visione fortemente ad opere maggiormente emotive ed impegnate. Gli ostacoli della vita moderna, così come le difficoltà personale, il dolore e la sofferenza delle periferie, sono tutti temi che investono le opere dell’artista, mutano gli sguardi ed i dettagli offrendoci uno spaccato forte e ridondante, intimo, catalizzando l’attenzione dello spettatore non tanto sulla frivolezza dei corpi rappresentati ma proprio sui temi scelti che gli stessi portano incisi sulla pelle.

Per questo suo ultimo intervento Magrela fa sfoggio di tutti gli elementi tipici del proprio personale lavoro arricchendo la trama con una serie di spunti e temi differenti, dalla solitudine, all’amore, passando per i legami affetti. Si tratta di una lunghissima parete sulla quale l’artista sviluppa un vero e proprio percorso, le emozioni e le riflessioni passano per gli sguardi ed i volti affilati delle sue donne, nella solitudine dei corpi raccolti su se stessi fino ad arrivare alla grande composizione centrale, due grandi volti legati a vicenda dove non può rimanere indifferenti il doppio e spentissimo sguardo che ne segna con così vigore l’espressione facciale, splendido.

Per darvi modo di osservare da vicino tutto lo stile e la dialettica visiva dell’interprete Brasiliana, vi abbiamo preparato una ricca galleria di scatti con tutti i dettagli di questa sua ultima realizzazione, dateci un occhiata, siamo certi che non ve ne pentirete e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti circa il suo lavoro.

Pics by The Artist

Magrela – New Piece in São Paulo, Brasil

Con piacere volgiamo il nostro sguardo nuovamente a San Paolo in Brasile, dove la grande artista Brasiliana Magrela ha da poco terminato un nuovo intervento all’interno del vastissimo tessuto urbano della metropoli, un pezzo che segna lo sviluppo del suo personalissimo approccio visivo.

Come abbiamo avuto modo di scoprire il lavoro di Magrela fonde in sé tutte le dinamiche di un fortissimo background da graffiti artist, l’interprete parte da questo mondo per sviluppare un personale tratto visivo che possa raccogliere le differenti sfaccettature sociali, emotive e culturali delle periferie della sua città. L’artista porta avanti un dialogo serrato quindi con la comunità servendosi delle sue canoniche donne come vero ed unico veicolo comunicativo ed emozionale, proprio i corpi, nudi e terreni delle sue femmine, rappresentano quindi il simbolo della dialettica visiva della stessa. L’interprete porta avanti un tratto delicato e molto personale, le tinte di fanno terrene raccogliendo quindi colori caldi, la stessa raffigurazione della donna passa per un preciso filtro tematico e stilistico, fortemente influenzato dall’illustrazione, che ne investe la forma e la visione finale. I corpi si fanno magri, asciutti e sinuosi con la precisa volontà di porre l’accento su temi e situazioni importanti, profonde e disperate, segnando quindi l’operato dell’artista che sceglie di affidare la propria visione fortemente ad opere maggiormente emotive ed impegnate. Gli ostacoli della vita moderna, così come le difficoltà personale, il dolore e la sofferenza delle periferie, sono tutti temi che investono le opere dell’artista, mutano gli sguardi ed i dettagli offrendoci uno spaccato forte e ridondante, intimo, catalizzando l’attenzione dello spettatore non tanto sulla frivolezza dei corpi rappresentati ma proprio sui temi scelti che gli stessi portano incisi sulla pelle.

Per questo suo ultimo intervento Magrela fa sfoggio di tutti gli elementi tipici del proprio personale lavoro arricchendo la trama con una serie di spunti e temi differenti, dalla solitudine, all’amore, passando per i legami affetti. Si tratta di una lunghissima parete sulla quale l’artista sviluppa un vero e proprio percorso, le emozioni e le riflessioni passano per gli sguardi ed i volti affilati delle sue donne, nella solitudine dei corpi raccolti su se stessi fino ad arrivare alla grande composizione centrale, due grandi volti legati a vicenda dove non può rimanere indifferenti il doppio e spentissimo sguardo che ne segna con così vigore l’espressione facciale, splendido.

Per darvi modo di osservare da vicino tutto lo stile e la dialettica visiva dell’interprete Brasiliana, vi abbiamo preparato una ricca galleria di scatti con tutti i dettagli di questa sua ultima realizzazione, dateci un occhiata, siamo certi che non ve ne pentirete e restate sintonizzati qui sul Gorgo per nuovi aggiornamenti circa il suo lavoro.

Pics by The Artist