GORGO

M-City – New Mural for CityLeaks Festival in Cologne

In bel CityLeaks Festival di Colonia entra nel vivo, la rassegna tedesca sta ospitando tra i migliori interpreti a livello internazionale regalandoci pareti di altissimo livello, ultima quella realizzata da M-City che ancora una volta ci lascia completamente interdetti.

Per chi è conosce lo stile di M-City sarà certamente saltato immediatamente all’occhio un utilizzo inconsueto del rosso piuttosto che del canonico verde, sfruttando quindi quella che è la colorazione stessa della parete piuttosto che coprirne le fattezze con un’altra tinta, aldilà di questo a sorprenderci maggiormente è il particolare stile adottato dal grande artista per questa sua ultima realizzazione.

Sempre molto legato alla tecnica dello stencil attraverso la quale crea grandi configurazioni industriali, con sagome di fabbriche e grandi ingranaggi, M-City lavora nel piccolo per il grande, esibisce piccolissimi dettagli che nel quadro generale offrono al pezzo una bella dose di personalità e potenza visiva, un lavoro ricercato e molto preciso che lo vede lavorare su minuscole sezioni che compongono poi l’opera finale.
M-City qui va oltre, dirotta l’attenzione non tanto sul disegno presentato ma piuttosto sul modo in cui lo stesso viene percepito, una grande distorsione avvolge così la parete, si ha come un impressione di un grande strappo che tenta di avvolgere la sagoma di quella è la terra, un onda gigantesca distorta e costante che si muove sulla superficie coperta, mano a mano sempre più veloce fino a quando anche le sagome industriali spariscono nel moto per far spazio a dritte e forti linee orizzontali.

Un risultato finale da rimanere a bocca aperta, incentivato sicuramente dalla particolare conformità stessa dello spazio, una grande facciata ad angolo che offre all’artista l’opportunità di cercare e raggiungere il risultato sperato, da stropicciarsi gli occhi.

Pics by Artkissed

M-City – New Mural for CityLeaks Festival in Cologne

In bel CityLeaks Festival di Colonia entra nel vivo, la rassegna tedesca sta ospitando tra i migliori interpreti a livello internazionale regalandoci pareti di altissimo livello, ultima quella realizzata da M-City che ancora una volta ci lascia completamente interdetti.

Per chi è conosce lo stile di M-City sarà certamente saltato immediatamente all’occhio un utilizzo inconsueto del rosso piuttosto che del canonico verde, sfruttando quindi quella che è la colorazione stessa della parete piuttosto che coprirne le fattezze con un’altra tinta, aldilà di questo a sorprenderci maggiormente è il particolare stile adottato dal grande artista per questa sua ultima realizzazione.

Sempre molto legato alla tecnica dello stencil attraverso la quale crea grandi configurazioni industriali, con sagome di fabbriche e grandi ingranaggi, M-City lavora nel piccolo per il grande, esibisce piccolissimi dettagli che nel quadro generale offrono al pezzo una bella dose di personalità e potenza visiva, un lavoro ricercato e molto preciso che lo vede lavorare su minuscole sezioni che compongono poi l’opera finale.
M-City qui va oltre, dirotta l’attenzione non tanto sul disegno presentato ma piuttosto sul modo in cui lo stesso viene percepito, una grande distorsione avvolge così la parete, si ha come un impressione di un grande strappo che tenta di avvolgere la sagoma di quella è la terra, un onda gigantesca distorta e costante che si muove sulla superficie coperta, mano a mano sempre più veloce fino a quando anche le sagome industriali spariscono nel moto per far spazio a dritte e forti linee orizzontali.

Un risultato finale da rimanere a bocca aperta, incentivato sicuramente dalla particolare conformità stessa dello spazio, una grande facciata ad angolo che offre all’artista l’opportunità di cercare e raggiungere il risultato sperato, da stropicciarsi gli occhi.

Pics by Artkissed