GORGO

M-City – New Mural for OpenWalls Barcelona

Ci spostiamo a Barcellona in Spagna, qui in occasione dell’ottimo Open Walls Conference è tornato al lavoro il grande M-City, l’artista polacco ha infatti da poco terminato di realizzare questo nuovo intervento attraverso il suo iconico tratto.

Dopo Beautiful Crash, il bel solo show all’interno degli spazi della Galleria Varsi di Roma, M-City torna quindi a lavorare su parete proponendo un nuovo intervento direttamente legato agli ultimi sviluppi e stimoli del proprio particolare approccio visivo. Un anno importante infatti questo per l’autore che ha saputo dare sferzata decisiva abbracciando stimoli differenti, in particolare dal punto di vista stilistico con l’adozione ad esempio di corposi effetti di distorsione, tridimensionalità e di texturizzazione, capaci di mutare fortemente l’assetto e l’aspetto delle opere dell’interprete e che tanto ci hanno impressionato. Al tempo stesso i soggetti cardine del proprio lavoro, non più unicamente legati ad architetture o visioni prettamente urbane, ma capaci piuttosto di offrire uno sguardo variegato tra oggetti ed elementi che ne costituiscono lo sfaccettato tessuto, quali automobili, aerei, navi, che divengono quindi parte integrante delle opere, in alcuni casi i veri e propri protagonisti, capaci quindi tracciare una visione in grado di abbracciare cosciente tutte le differenti dinamiche della città moderna.

Raccogliendo quindi questi differenti stimoli l’autore è stato in grado di dare ancora più profondità ad un percorso che continua ad utilizzare gli stencil come unico e principale metodo di lavoro, generando dettagli ed effetti attraverso un traccia visiva portata al limite, un tratto grafico in grado di trasformare ed animare gli elementi per mezzo di una forte caratterizzazione a moduli, figure e forme precise e dirette.
Quest’ultimo intervento di M-City eredita quindi l’impulsi della ricerca dell’interprete attraverso la proposizione di una serie di droni intrecciati in volo, l’artista quindi va a raccogliere uno dei nuovi ‘abitanti’ della città, realizzando il proprio personale omaggio ad una tecnologia che sempre di più nel prossimo futuro farà parte delle nostre vite.

Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo potete piuttosto trovare una serie di scatti con i dettagli di quest’ultimo intervento, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per tutti gli aggiornamenti dalla rassegna e sul lavoro dell’artista.

Pics via Sosm

M-City – New Mural for OpenWalls Barcelona

Ci spostiamo a Barcellona in Spagna, qui in occasione dell’ottimo Open Walls Conference è tornato al lavoro il grande M-City, l’artista polacco ha infatti da poco terminato di realizzare questo nuovo intervento attraverso il suo iconico tratto.

Dopo Beautiful Crash, il bel solo show all’interno degli spazi della Galleria Varsi di Roma, M-City torna quindi a lavorare su parete proponendo un nuovo intervento direttamente legato agli ultimi sviluppi e stimoli del proprio particolare approccio visivo. Un anno importante infatti questo per l’autore che ha saputo dare sferzata decisiva abbracciando stimoli differenti, in particolare dal punto di vista stilistico con l’adozione ad esempio di corposi effetti di distorsione, tridimensionalità e di texturizzazione, capaci di mutare fortemente l’assetto e l’aspetto delle opere dell’interprete e che tanto ci hanno impressionato. Al tempo stesso i soggetti cardine del proprio lavoro, non più unicamente legati ad architetture o visioni prettamente urbane, ma capaci piuttosto di offrire uno sguardo variegato tra oggetti ed elementi che ne costituiscono lo sfaccettato tessuto, quali automobili, aerei, navi, che divengono quindi parte integrante delle opere, in alcuni casi i veri e propri protagonisti, capaci quindi tracciare una visione in grado di abbracciare cosciente tutte le differenti dinamiche della città moderna.

Raccogliendo quindi questi differenti stimoli l’autore è stato in grado di dare ancora più profondità ad un percorso che continua ad utilizzare gli stencil come unico e principale metodo di lavoro, generando dettagli ed effetti attraverso un traccia visiva portata al limite, un tratto grafico in grado di trasformare ed animare gli elementi per mezzo di una forte caratterizzazione a moduli, figure e forme precise e dirette.
Quest’ultimo intervento di M-City eredita quindi l’impulsi della ricerca dell’interprete attraverso la proposizione di una serie di droni intrecciati in volo, l’artista quindi va a raccogliere uno dei nuovi ‘abitanti’ della città, realizzando il proprio personale omaggio ad una tecnologia che sempre di più nel prossimo futuro farà parte delle nostre vite.

Null’altro da aggiungere, in calce al nostro testo potete piuttosto trovare una serie di scatti con i dettagli di quest’ultimo intervento, dateci un occhiata e restate sintonizzati qui sul Gorgo per tutti gli aggiornamenti dalla rassegna e sul lavoro dell’artista.

Pics via Sosm