GORGO

Kraser x Simon Silaidis – “Seventh Heaven” New Mural in Athens

A distanza di tempo torniamo ad approfondire il lavoro di Kraser, l’artista Spagnolo da anni in Italia si trova infatti in Grecia dove ha da poco terminato questo nuovo e splendido intervento in compagnia di Simon Silaidis, unendo in un unica cornice i rispettivi e personali stili visivi.

Con “Seventh Heaven” questo il titolo di quest’ultimo intervento, i due interpreti combino alla perfezione i due differenti indirizzi visivi, da una parte Kraser che continua a portare avanti la personale inflessione fantastica e viscerale, dall’altra invece Simon Silaidis che porta in dote il proprio e peculiare stile calligrafico. Come spesso abbiamo avuto modo di vedere il lavoro di Kraser poggia le sue solide basi su un esperienza visiva avvolgente e decisamente personale, l’interprete porta avanti un peculiare immagini visivo che miscela componenti sognanti e reali all’interno di scenografie ed elementi architettonici più o meno marcati, i soggetti dei lavori dell’artista sono spesso gli animali rappresentati attraverso fusioni che danno vita a belve immaginarie che vanno a stimolare il carattere onirico delle sue produzioni. A colpire maggiormente la nostra attenzione è ovviamente la grandissima capacità ed abilità di pittura che distingue le opere di Kraser, una precisa volontà di segnare gli spazi attraverso un livello di dettaglio incredibile che ci spinge ad osservare tutte le passate e le pennellate e che ci restituiscono un fortissimo impatto emozionale. Dal canto suo Simon Silaidis ci ha positivamente impressionato grazie ad un particolare approccio calligrafico, nell’idea dell’artista c’è la volontà di riscoprire l’identità delle lettere attraverso una perfetta congiunzione di uno stile tipicamente tipografico ed antico, la forza delle composizione create risiede anzitutto nel grande impatto e nella perfetta armonia con gli spazi attaccati ma soprattutto nell’eccellente personalizzazione dell’alfabeto e di tutti gli elementi di supporto che vanno a sviluppare la traccia e le parole elaborate, un artista che ci ha senza dubbio colpito e di cui vogliamo certamente continuare a mostrarvi il lavoro.

Ad unire questi due grandi interpreti c’è la volontà di esplorare gli spazi abbandonati, vera e propria terra di conquista dei due e che gli offre in questo caso l’opportunità di sviluppare una splendida trama su tutta la facciata esterna di questa struttura ad Atene. Il lavoro si sviluppa partendo dalla perfetta congiunzione dei due differentissimi approcci personali dei due, le figure di Kraser, la sospensione tra vita e morte che va segnare gli angoli ed il cuore centrale dello spazio, vengono alimentata dalla perfetta visione di Simon Silaidis che propone una fittissima trama di lettere e scritte che vanno a miscelarsi alla perfezione nel risultato finale, splendido.

Scrollate giù dopo il salto ripercorriamo assieme alcune fasi di lavoro, il risultato finale, passando infine per tutti i dettagli di questo splendido intervento, è tutto il salto, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare tutto l’impatto finale di quest’opera, è tutta vostra!

Thanks to The Artist for The Pics

Kraser x Simon Silaidis – “Seventh Heaven” New Mural in Athens

A distanza di tempo torniamo ad approfondire il lavoro di Kraser, l’artista Spagnolo da anni in Italia si trova infatti in Grecia dove ha da poco terminato questo nuovo e splendido intervento in compagnia di Simon Silaidis, unendo in un unica cornice i rispettivi e personali stili visivi.

Con “Seventh Heaven” questo il titolo di quest’ultimo intervento, i due interpreti combino alla perfezione i due differenti indirizzi visivi, da una parte Kraser che continua a portare avanti la personale inflessione fantastica e viscerale, dall’altra invece Simon Silaidis che porta in dote il proprio e peculiare stile calligrafico. Come spesso abbiamo avuto modo di vedere il lavoro di Kraser poggia le sue solide basi su un esperienza visiva avvolgente e decisamente personale, l’interprete porta avanti un peculiare immagini visivo che miscela componenti sognanti e reali all’interno di scenografie ed elementi architettonici più o meno marcati, i soggetti dei lavori dell’artista sono spesso gli animali rappresentati attraverso fusioni che danno vita a belve immaginarie che vanno a stimolare il carattere onirico delle sue produzioni. A colpire maggiormente la nostra attenzione è ovviamente la grandissima capacità ed abilità di pittura che distingue le opere di Kraser, una precisa volontà di segnare gli spazi attraverso un livello di dettaglio incredibile che ci spinge ad osservare tutte le passate e le pennellate e che ci restituiscono un fortissimo impatto emozionale. Dal canto suo Simon Silaidis ci ha positivamente impressionato grazie ad un particolare approccio calligrafico, nell’idea dell’artista c’è la volontà di riscoprire l’identità delle lettere attraverso una perfetta congiunzione di uno stile tipicamente tipografico ed antico, la forza delle composizione create risiede anzitutto nel grande impatto e nella perfetta armonia con gli spazi attaccati ma soprattutto nell’eccellente personalizzazione dell’alfabeto e di tutti gli elementi di supporto che vanno a sviluppare la traccia e le parole elaborate, un artista che ci ha senza dubbio colpito e di cui vogliamo certamente continuare a mostrarvi il lavoro.

Ad unire questi due grandi interpreti c’è la volontà di esplorare gli spazi abbandonati, vera e propria terra di conquista dei due e che gli offre in questo caso l’opportunità di sviluppare una splendida trama su tutta la facciata esterna di questa struttura ad Atene. Il lavoro si sviluppa partendo dalla perfetta congiunzione dei due differentissimi approcci personali dei due, le figure di Kraser, la sospensione tra vita e morte che va segnare gli angoli ed il cuore centrale dello spazio, vengono alimentata dalla perfetta visione di Simon Silaidis che propone una fittissima trama di lettere e scritte che vanno a miscelarsi alla perfezione nel risultato finale, splendido.

Scrollate giù dopo il salto ripercorriamo assieme alcune fasi di lavoro, il risultato finale, passando infine per tutti i dettagli di questo splendido intervento, è tutto il salto, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare tutto l’impatto finale di quest’opera, è tutta vostra!

Thanks to The Artist for The Pics