GORGO

Kraser – New Mural in Noboli di Sarezzo

Dopo l’avvincente big combo di qualche giorno fa a Varese (qui), Kraser si sposta a Noboli di Sarezzo dalle parti di Brescia dove ha da poco portato a termine un altro dei suoi splendidi lavori sognanti.

La mano di Kraser corre veloce, su una background nero iniziano a spuntare le prime linee, morbide e soffici, eppure così profonde si insinuano sulla parete immettendo al suo interno il colore, prendono vita arti, muscoli, e silhouette fino a far comparire i corpi interi, musi ed occhi di animali sospesi a mezz’aria come in una apparizione onirica ed allucinogena che ristagna nei nostri pensieri. Kraser gli dona forma dà la vita a questi pensieri che diversamente si perderebbero nello oblio della routine schiacciati da impegni, frasi di circostanza ed appuntamenti, l’artista scatta un immagine di quel sogno ad occhi semi aperti costringendoci ad osservarlo, obbligandoci ad un confronto con il proprio personale subconscio, quello che ci tiene sveglio e che emerge la notte tra lenzuola sudate e spasmi da insonnia.

Kraser ci regala un altro dei suoi dipinti, apprezzandone come sempre l’inconfondibile stile, l’interprete dipinge due volti di animali a contrasto, da una parte quello di un uccello mentre invece dall’altra emerge un cavallo capovolto, ad aumentare l’enfasi e la cripticità del lavoro una chiave sospesa a mezz’aria proprio al centro delle due figure, come sempre tutto in galleria, enjoy it.

Thanks to The Artist for The Pics

Kraser – New Mural in Noboli di Sarezzo

Dopo l’avvincente big combo di qualche giorno fa a Varese (qui), Kraser si sposta a Noboli di Sarezzo dalle parti di Brescia dove ha da poco portato a termine un altro dei suoi splendidi lavori sognanti.

La mano di Kraser corre veloce, su una background nero iniziano a spuntare le prime linee, morbide e soffici, eppure così profonde si insinuano sulla parete immettendo al suo interno il colore, prendono vita arti, muscoli, e silhouette fino a far comparire i corpi interi, musi ed occhi di animali sospesi a mezz’aria come in una apparizione onirica ed allucinogena che ristagna nei nostri pensieri. Kraser gli dona forma dà la vita a questi pensieri che diversamente si perderebbero nello oblio della routine schiacciati da impegni, frasi di circostanza ed appuntamenti, l’artista scatta un immagine di quel sogno ad occhi semi aperti costringendoci ad osservarlo, obbligandoci ad un confronto con il proprio personale subconscio, quello che ci tiene sveglio e che emerge la notte tra lenzuola sudate e spasmi da insonnia.

Kraser ci regala un altro dei suoi dipinti, apprezzandone come sempre l’inconfondibile stile, l’interprete dipinge due volti di animali a contrasto, da una parte quello di un uccello mentre invece dall’altra emerge un cavallo capovolto, ad aumentare l’enfasi e la cripticità del lavoro una chiave sospesa a mezz’aria proprio al centro delle due figure, come sempre tutto in galleria, enjoy it.

Thanks to The Artist for The Pics