GORGO

Kraser – New Mural in Milan

Nuovo aggiornamento per Kraser, l’artista Spagnolo da anni al lavoro in Italia, ha da poco terminato di realizzare una nuova ed intensa pittura a Milano, carica di nuovi stimoli, l’opera, segna il passo ad una nuova direzione estetica.

Realizzata su questa porzione di parete, quest’ultima fatica di Kraser porta con sé un nuovo ed interessante sviluppo. Nel nostro raccontarvi il lavoro dell’artista, ci siamo spesso soffermati sul valore emozionale delle sue produzione, sulla capacità delle stesse di impattare lo spettatore attraverso immagini e visioni oniriche, all’interno delle quali, gli elementi e le fascinazioni dell’autore, trovano il giusto posto. Non è mai stato semplice scardinare la chiave di lettura degli interventi dello Spagnolo, lavorando attraverso un impostazione viscerale, di getto e spontanea, l’artista ha saputo dare forma e sostanza ad un universo ampio, empatico ed introspettivo. Gli elementi che compongono questa narrazione sono anzitutto la natura, gli animali, il tutto accompagnato da una presenza ‘umana’ raffigurata da elementi architettonici, statue e figure oniriche. L’uomo di fatto non è presente nelle produzioni dell’interprete, una negazione questa sottolineata da un senso di antichità, come se le architetture, le parti squisitamente appartenenti all’essere umano, appartengano ad un epoca antica, lontana, un memoria interrotta che lascia unicamente pochi stralci della sua esistenza.

Supportate da una capacità pittorica incredibile, le opere vivono un costante senso di abbandono dei sensi, l’artista ci spinge a lasciarci andare, ad addentrarci all’interno di questo universo metafisico, raccogliendo gli impulsi dei molti dettagli, delle piante, dei volti scolpiti e marmorei, dei simboli e degli elementi mistici che accompagnano la sua produzione.

Questa sua ultima opera, il cambio è sostanziale. Kraser mantiene inalterate le personali basi tematiche sviluppando un corpo di lavoro anzitutto maggiormente colorato, al centro troviamo la figura di una grande tigre con all’interno della stessa tutta una serie di dettagli ed elementi distintivi che da sempre accompagnano le produzioni dell’artista. Pollice in su!

In calce al nostro testo, alcuni dettagli di quest’ultimo intervento, in attesa di scoprire nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’autore, vi invitiamo a darci un occhiata!

Kraser – New Mural in Milan

Nuovo aggiornamento per Kraser, l’artista Spagnolo da anni al lavoro in Italia, ha da poco terminato di realizzare una nuova ed intensa pittura a Milano, carica di nuovi stimoli, l’opera, segna il passo ad una nuova direzione estetica.

Realizzata su questa porzione di parete, quest’ultima fatica di Kraser porta con sé un nuovo ed interessante sviluppo. Nel nostro raccontarvi il lavoro dell’artista, ci siamo spesso soffermati sul valore emozionale delle sue produzione, sulla capacità delle stesse di impattare lo spettatore attraverso immagini e visioni oniriche, all’interno delle quali, gli elementi e le fascinazioni dell’autore, trovano il giusto posto. Non è mai stato semplice scardinare la chiave di lettura degli interventi dello Spagnolo, lavorando attraverso un impostazione viscerale, di getto e spontanea, l’artista ha saputo dare forma e sostanza ad un universo ampio, empatico ed introspettivo. Gli elementi che compongono questa narrazione sono anzitutto la natura, gli animali, il tutto accompagnato da una presenza ‘umana’ raffigurata da elementi architettonici, statue e figure oniriche. L’uomo di fatto non è presente nelle produzioni dell’interprete, una negazione questa sottolineata da un senso di antichità, come se le architetture, le parti squisitamente appartenenti all’essere umano, appartengano ad un epoca antica, lontana, un memoria interrotta che lascia unicamente pochi stralci della sua esistenza.

Supportate da una capacità pittorica incredibile, le opere vivono un costante senso di abbandono dei sensi, l’artista ci spinge a lasciarci andare, ad addentrarci all’interno di questo universo metafisico, raccogliendo gli impulsi dei molti dettagli, delle piante, dei volti scolpiti e marmorei, dei simboli e degli elementi mistici che accompagnano la sua produzione.

Questa sua ultima opera, il cambio è sostanziale. Kraser mantiene inalterate le personali basi tematiche sviluppando un corpo di lavoro anzitutto maggiormente colorato, al centro troviamo la figura di una grande tigre con all’interno della stessa tutta una serie di dettagli ed elementi distintivi che da sempre accompagnano le produzioni dell’artista. Pollice in su!

In calce al nostro testo, alcuni dettagli di quest’ultimo intervento, in attesa di scoprire nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’autore, vi invitiamo a darci un occhiata!