GORGO

Kraser – New Mural in Athens, Greece

Dopo un periodo di relax torniamo a mettere lo sguardo su una nuova meraviglia firmata Kraser, l’artista spagnolo da anni ormai in Italia si trova ad Atene in Grecia dove ha da poco terminato un nuovo intervento.
La magia delle opere di Kraser è dettata dal grande immaginario che pervade le opere dell’interprete, rivolgendo lo sguardo sulla parete ci ritroviamo piacevolmente sospesi tra sogno e realtà, in mezzo a fusioni architettoniche ed animali fantastici che catturano tutto il nostro vivo interesse. Kraser si dedica con metodo alla ricerca dei dettagli vivi, dona alle sue opere un infinita serie di tocchi che ne aumentano la qualità generale e ne ampliano l’impatto finale, partendo infatti da un fondale nero, l’interprete sceglie di affidarsi ancora una volta ad alcune tinte sul celeste con esse da vita al corpo dei due animali, non sono bestie comuni ma bensì il parto di una fusione corporea tra più esseri viventi, li vediamo fermi li immobili, come a guardia della parete, incrociare il nostro sguardo, catturare le nostra attenzione, l’occhio cade così sull’infinita delicatezza pittorica di Kraser con il pelo delle due belve realizzato in modo minuzioso e perfetto riesce quasi a trasmettere la sensazione di morbidezza accompagnando la vista su tutto l’asse della pittura proposta. Nella parte più estrema tornano le iniezioni di oggetti ed architetture con l’immancabile chiave ed alcuni simboli mistici che donano al risultato finale quel tocco onirico che tanto ci piace, potete apprezzarne al meglio i dettagli attraverso la galleria dopo il salto, è tutto vostro.

Thanks to The Artist for The Pics

Kraser – New Mural in Athens, Greece

Dopo un periodo di relax torniamo a mettere lo sguardo su una nuova meraviglia firmata Kraser, l’artista spagnolo da anni ormai in Italia si trova ad Atene in Grecia dove ha da poco terminato un nuovo intervento.
La magia delle opere di Kraser è dettata dal grande immaginario che pervade le opere dell’interprete, rivolgendo lo sguardo sulla parete ci ritroviamo piacevolmente sospesi tra sogno e realtà, in mezzo a fusioni architettoniche ed animali fantastici che catturano tutto il nostro vivo interesse. Kraser si dedica con metodo alla ricerca dei dettagli vivi, dona alle sue opere un infinita serie di tocchi che ne aumentano la qualità generale e ne ampliano l’impatto finale, partendo infatti da un fondale nero, l’interprete sceglie di affidarsi ancora una volta ad alcune tinte sul celeste con esse da vita al corpo dei due animali, non sono bestie comuni ma bensì il parto di una fusione corporea tra più esseri viventi, li vediamo fermi li immobili, come a guardia della parete, incrociare il nostro sguardo, catturare le nostra attenzione, l’occhio cade così sull’infinita delicatezza pittorica di Kraser con il pelo delle due belve realizzato in modo minuzioso e perfetto riesce quasi a trasmettere la sensazione di morbidezza accompagnando la vista su tutto l’asse della pittura proposta. Nella parte più estrema tornano le iniezioni di oggetti ed architetture con l’immancabile chiave ed alcuni simboli mistici che donano al risultato finale quel tocco onirico che tanto ci piace, potete apprezzarne al meglio i dettagli attraverso la galleria dopo il salto, è tutto vostro.

Thanks to The Artist for The Pics