GORGO

JADE – “Absorber una Mascara Mexicana” New Mural in Querétaro

A distanza di pochissimo tempo dalla precedente incursione JADE si regala la seconda parete in occasione della sua partecipazione al BoardDripper Festival di Querétaro in Messico. JADE prosegue in grande stile il bel filone già intravisto nella precedente realizzazione (qui), la scelta stilistica di aggiungere alcuni tocchi di cubismo ai suoi personaggi a nostro avviso risulta assolutamente vincente, un nuovo step che ci ha davvero convinto. Ancora una volta il grande artista concentra i propri sforzi sugli occhi, lo specchio dell’anima che viene nuovamente rappresentato in diverse angolazioni e sovrapposto in più parti, una molteplicità di angolazioni viste sullo stesso piano, occhi incisivi e densi, raccolti all’interno di una pupille che risultano assolutamente realistiche, eccezionale.

A dare maggiore riverbero al lavoro ci pensa la tematica scelta da JADE per questa sua nuova parete, “Absorber una Mascara Mexicana” è una sottile e velata critica a chi indossa le maschere, l’artista si diverte a dare le sembianza di tigre ad uno dei suoi personaggi che con la mano si toglie quella da uomo. Un vero e proprio scambio che sà di assorbimento di personalità, un cambio repentino, una trasformazione della persona, accade così che dalla maschera si passi al essere davvero. L’interprete vuole raccontarci questo nuova e particolare sfumatura emotiva e come sempre affida i propri pensieri e le proprie reminiscenze ad uno dei suoi canonici personaggi, lo street artist prosegue quindi nel suo farci calare in situazioni e stati emotivi diversi, a farci passare dall’altra parte della barricata, con tatto sensibilità e grande talento.

Pics by The Artist

JADE – “Absorber una Mascara Mexicana” New Mural in Querétaro

A distanza di pochissimo tempo dalla precedente incursione JADE si regala la seconda parete in occasione della sua partecipazione al BoardDripper Festival di Querétaro in Messico. JADE prosegue in grande stile il bel filone già intravisto nella precedente realizzazione (qui), la scelta stilistica di aggiungere alcuni tocchi di cubismo ai suoi personaggi a nostro avviso risulta assolutamente vincente, un nuovo step che ci ha davvero convinto. Ancora una volta il grande artista concentra i propri sforzi sugli occhi, lo specchio dell’anima che viene nuovamente rappresentato in diverse angolazioni e sovrapposto in più parti, una molteplicità di angolazioni viste sullo stesso piano, occhi incisivi e densi, raccolti all’interno di una pupille che risultano assolutamente realistiche, eccezionale.

A dare maggiore riverbero al lavoro ci pensa la tematica scelta da JADE per questa sua nuova parete, “Absorber una Mascara Mexicana” è una sottile e velata critica a chi indossa le maschere, l’artista si diverte a dare le sembianza di tigre ad uno dei suoi personaggi che con la mano si toglie quella da uomo. Un vero e proprio scambio che sà di assorbimento di personalità, un cambio repentino, una trasformazione della persona, accade così che dalla maschera si passi al essere davvero. L’interprete vuole raccontarci questo nuova e particolare sfumatura emotiva e come sempre affida i propri pensieri e le proprie reminiscenze ad uno dei suoi canonici personaggi, lo street artist prosegue quindi nel suo farci calare in situazioni e stati emotivi diversi, a farci passare dall’altra parte della barricata, con tatto sensibilità e grande talento.

Pics by The Artist