GORGO

Invader – New Invasion in New York, USA Part II

Dopo il “Better Out Than In”, il progetto di residenza in strada allestito dal grande Banksy durante quest’ultimo mese di Ottobre, New York vede un altro dei grandi personaggi della scena internazionale prosegure il proprio lavoro all’interno delle sue strade, continua infatti senza sosta, e nonostante la notte passata al fresco, l’operato del grande Invader all’interno del tessuto cittadino della grande mela.

Dopo la bella infornata di bei pezzi di benvenuto andiamo così a dare un occhiata ai nuovi interventi messi in piedi da Invader durante quest’ultima settimana, lo street artist francese prosegue la sua campagna installatoria concedendosi nuovi artwork che fanno un po’ da eco al nuovo stile intrapreso dall’artista specialmente durante quest’ultimo anno. Piuttosto che concentrarsi unicamente sui personaggi del famoso videogame dal quale ha preso in prestito il nome, l’interprete sta mano a mano pescando da tutta la strabordante cultura dei videogame ed in generale dell’era degli ’80 e primi ’90, esercitando il proprio talento e concedendosi interessanti intermezzi come le piccole serie dedicate a Star Wars – di cui qui vediamo il proseguo con uno splendido R2-D2 – oppure quella con i personaggi del mondo Nintendo, passando ovviamente per le splendide rivisitazione cromatiche dei suoi precedenti lavori.

A scatenare l’interesse però in quest’ultima serie di interventi è la gigantesca collaborazione, segnata dal colore rosso, messa in piedi a Bushwick con delle leggende di New York come Cost insieme ad Enx con i quali l’artista francese realizza due distinte installazioni, la prima con i tag dei due artisti insieme ad uno degli immancabili alieni, la seconda invece con i canonici poster del duo statunitense da un parte ed uno dei character del francese dell’altra
Vi lasciamo in compagnia della bella selezione di scatti, dateci un occhiata e restate sintonizzati presto nuovi aggiornamenti su questa nuova invasione di Invader per le strade di New York.

Pics by Stephen Kelley via Street Art News

Invader – New Invasion in New York, USA Part II

Dopo il “Better Out Than In”, il progetto di residenza in strada allestito dal grande Banksy durante quest’ultimo mese di Ottobre, New York vede un altro dei grandi personaggi della scena internazionale prosegure il proprio lavoro all’interno delle sue strade, continua infatti senza sosta, e nonostante la notte passata al fresco, l’operato del grande Invader all’interno del tessuto cittadino della grande mela.

Dopo la bella infornata di bei pezzi di benvenuto andiamo così a dare un occhiata ai nuovi interventi messi in piedi da Invader durante quest’ultima settimana, lo street artist francese prosegue la sua campagna installatoria concedendosi nuovi artwork che fanno un po’ da eco al nuovo stile intrapreso dall’artista specialmente durante quest’ultimo anno. Piuttosto che concentrarsi unicamente sui personaggi del famoso videogame dal quale ha preso in prestito il nome, l’interprete sta mano a mano pescando da tutta la strabordante cultura dei videogame ed in generale dell’era degli ’80 e primi ’90, esercitando il proprio talento e concedendosi interessanti intermezzi come le piccole serie dedicate a Star Wars – di cui qui vediamo il proseguo con uno splendido R2-D2 – oppure quella con i personaggi del mondo Nintendo, passando ovviamente per le splendide rivisitazione cromatiche dei suoi precedenti lavori.

A scatenare l’interesse però in quest’ultima serie di interventi è la gigantesca collaborazione, segnata dal colore rosso, messa in piedi a Bushwick con delle leggende di New York come Cost insieme ad Enx con i quali l’artista francese realizza due distinte installazioni, la prima con i tag dei due artisti insieme ad uno degli immancabili alieni, la seconda invece con i canonici poster del duo statunitense da un parte ed uno dei character del francese dell’altra
Vi lasciamo in compagnia della bella selezione di scatti, dateci un occhiata e restate sintonizzati presto nuovi aggiornamenti su questa nuova invasione di Invader per le strade di New York.

Pics by Stephen Kelley via Street Art News