GORGO

Hyuro – New Mural in Fortaleza, Brazil

Nei giorni scorsi Hyuro si è spostata a Fortaleza in Brasile, qui la grande artista ha avuto modo di realizzare questa nuova ed intensa pittura come riflessione sull’aborto.

Con il proprio lavoro Hyuro continua la propria riflessione sulla donna andando a trattare temi e spunti differenti con i quali sottolineare le difficoltà, gli stereotipi e la diseguaglianza che caratterizza la figura femminile all’interno della società moderna.

Il Brasile l’aborto è illegale e con il proliferare degli aborti illegali, rappresenta la quarta causa di morte per le donne brasiliane. L’aborto è consentito unicamente se la gravidanza mette in pericolo la vita della donna o se è conseguenza di uno stupro. Hyuro partendo da questi spunti riflette sulla forte interferenza dello stato su una questione privata.

Nella pittura appare chiaro come l’artista voglia sottolineare l’ingerenza dello stato, come se il corpo femminile fosse suo territorio con la donna che ancora una volta perde i propri diritti sul proprio corpo. Si parla della mancanza di rispetto per le donne che sono considerate irresponsabili e incapaci di prendere decisioni basate sui propri valori morali in base alle loro specifiche circostanze.

Thanks to The Artist for The Pics

Hyuro – New Mural in Fortaleza, Brazil

Nei giorni scorsi Hyuro si è spostata a Fortaleza in Brasile, qui la grande artista ha avuto modo di realizzare questa nuova ed intensa pittura come riflessione sull’aborto.

Con il proprio lavoro Hyuro continua la propria riflessione sulla donna andando a trattare temi e spunti differenti con i quali sottolineare le difficoltà, gli stereotipi e la diseguaglianza che caratterizza la figura femminile all’interno della società moderna.

Il Brasile l’aborto è illegale e con il proliferare degli aborti illegali, rappresenta la quarta causa di morte per le donne brasiliane. L’aborto è consentito unicamente se la gravidanza mette in pericolo la vita della donna o se è conseguenza di uno stupro. Hyuro partendo da questi spunti riflette sulla forte interferenza dello stato su una questione privata.

Nella pittura appare chiaro come l’artista voglia sottolineare l’ingerenza dello stato, come se il corpo femminile fosse suo territorio con la donna che ancora una volta perde i propri diritti sul proprio corpo. Si parla della mancanza di rispetto per le donne che sono considerate irresponsabili e incapaci di prendere decisioni basate sui propri valori morali in base alle loro specifiche circostanze.

Thanks to The Artist for The Pics