GORGO

H101 – “The Future of The Barrio” New Mural in Amsterdam

A distanza di tempo torniamo ad approfondire il lavoro dell’interprete Spagnolo H101, l’artista infatti si trova ad Amsterdam nei Paesi Bassi dove ha da poco terminato di dipingere questa sua ultima parete con la quale continua a portare avanti il personale tratto visivo.

Dall’emblematico titolo “The Future of The Barrio” il lavoro porta avanti tutta la personale tematica visiva di H101, come sempre infatti prerogativa principale delle produzioni delle Spagnolo è una forte e dirompente componente cromatica che va a sviluppare uno consistente ed impattante trama finale. Nelle opere dell’artista assistiamo ad una precisa componente astratta che va ad incrociare il suo cammino con un tratto più solido e meno spezzettato, una sorta di binomio quindi, alimentato dalle peculiari forme rotonde che così tanto ne stanno influenzando l’operato. Quello che veramente lascia stupiti è pero la grande quantità di dettagli presenti all’interno delle produzioni firmate dall’interprete, H101 si serve di una quantità incredibile di spunti e visioni differenti, sceglie di affidarsi a pattern e texture, così come a vere e proprie divagazioni geometriche che avviluppano e sviluppano una forte sensazione di tridimensionalità, si affida a forme geometriche e poligoni irregolari, frantuma gli spazi attraverso la pittura di minuscole scaglie di colore in quello che un variegato universo dominato e sorretto dal colore stesso. Proprio l’utilizzo così accentuato di tinte e campionature cromatiche forti e decise, senza l’ausilio di alcun outlines, rappresenta uno degli elementi distintivi delle pittura dell’artista, le forme e le configurazioni proposte vengono così realizzate con soluzione di continuità, tenendo conto di un armonia quindi, che fa si che tutti gli elementi risultino assolutamente legati tra di loro senza stacchi ma piuttosto restituendoci un forte quadro finale multi sfaccettato.

Il risultato finale di questo singolare approccio ci regala quindi una visione precisa ed alterata della realtà, l’interprete ci lascia con la sensazioni di trovarci di fronte ad una sorte di sogno in una visione che sà di reinterpretazione della realtà che ci circonda, di movimento perpetuo degli elementi dipinti che si muovono sulla spazio in una danza visiva unica ed esaltante accompagnati da una simbologia che richiama fortemente elementi mistici e simbolici che vanno infine a completare il quadro generale dei lavori presentati.

Per questa sua ultima fatica olandese H101 sviluppa un preciso e personale spaccato visivo, osservando l’opera si può notare un incredibile quantità di dettaglio, partendo dall’alto notiamo una sorta di rappresentazione della notte e del giorno con tanto di sole e la luna dipinti e sostenuti da i due opposti colori, scendendo già veniamo accolti da una grande piramide che a rappresentare la città e le sue case con i tetti le antenne e le strade imbevuti di colori, tinte e scale cromatiche differenti, infine a concludere il lavoro due grandi quarti di cerchio, quasi due ruote di un unico ingranaggio, caratterizzate da una serie di elementi, texture e visioni differenti tra di loro, spettacolare.

Scrollate giù, dopo il salto una bella serie di scatti che documentano alcune fasi di lavoro ed i dettagli di questa ultima magia firmata dall’artista con base a Barcellona, in attesa di scoprire i prossimi spostamenti dell’interprete, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artist for The Pics

H101 – “The Future of The Barrio” New Mural in Amsterdam

A distanza di tempo torniamo ad approfondire il lavoro dell’interprete Spagnolo H101, l’artista infatti si trova ad Amsterdam nei Paesi Bassi dove ha da poco terminato di dipingere questa sua ultima parete con la quale continua a portare avanti il personale tratto visivo.

Dall’emblematico titolo “The Future of The Barrio” il lavoro porta avanti tutta la personale tematica visiva di H101, come sempre infatti prerogativa principale delle produzioni delle Spagnolo è una forte e dirompente componente cromatica che va a sviluppare uno consistente ed impattante trama finale. Nelle opere dell’artista assistiamo ad una precisa componente astratta che va ad incrociare il suo cammino con un tratto più solido e meno spezzettato, una sorta di binomio quindi, alimentato dalle peculiari forme rotonde che così tanto ne stanno influenzando l’operato. Quello che veramente lascia stupiti è pero la grande quantità di dettagli presenti all’interno delle produzioni firmate dall’interprete, H101 si serve di una quantità incredibile di spunti e visioni differenti, sceglie di affidarsi a pattern e texture, così come a vere e proprie divagazioni geometriche che avviluppano e sviluppano una forte sensazione di tridimensionalità, si affida a forme geometriche e poligoni irregolari, frantuma gli spazi attraverso la pittura di minuscole scaglie di colore in quello che un variegato universo dominato e sorretto dal colore stesso. Proprio l’utilizzo così accentuato di tinte e campionature cromatiche forti e decise, senza l’ausilio di alcun outlines, rappresenta uno degli elementi distintivi delle pittura dell’artista, le forme e le configurazioni proposte vengono così realizzate con soluzione di continuità, tenendo conto di un armonia quindi, che fa si che tutti gli elementi risultino assolutamente legati tra di loro senza stacchi ma piuttosto restituendoci un forte quadro finale multi sfaccettato.

Il risultato finale di questo singolare approccio ci regala quindi una visione precisa ed alterata della realtà, l’interprete ci lascia con la sensazioni di trovarci di fronte ad una sorte di sogno in una visione che sà di reinterpretazione della realtà che ci circonda, di movimento perpetuo degli elementi dipinti che si muovono sulla spazio in una danza visiva unica ed esaltante accompagnati da una simbologia che richiama fortemente elementi mistici e simbolici che vanno infine a completare il quadro generale dei lavori presentati.

Per questa sua ultima fatica olandese H101 sviluppa un preciso e personale spaccato visivo, osservando l’opera si può notare un incredibile quantità di dettaglio, partendo dall’alto notiamo una sorta di rappresentazione della notte e del giorno con tanto di sole e la luna dipinti e sostenuti da i due opposti colori, scendendo già veniamo accolti da una grande piramide che a rappresentare la città e le sue case con i tetti le antenne e le strade imbevuti di colori, tinte e scale cromatiche differenti, infine a concludere il lavoro due grandi quarti di cerchio, quasi due ruote di un unico ingranaggio, caratterizzate da una serie di elementi, texture e visioni differenti tra di loro, spettacolare.

Scrollate giù, dopo il salto una bella serie di scatti che documentano alcune fasi di lavoro ed i dettagli di questa ultima magia firmata dall’artista con base a Barcellona, in attesa di scoprire i prossimi spostamenti dell’interprete, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artist for The Pics