GORGO

H101 x Kafre x Sonia Carballo – “Comedia” New Mural

Ci spostiamo a Sant Adrià de Besòs in Spagna, qui un bel trio formato da H101, Kafre e Sonia Carballo ha da poco terminato questa bella parete unificando sotto un’unica veste grafica di differenti approcci visivi e tematici.

Quest’ultima fatica dei tre artisti segna il passo ad una collaborazione intense e profonda e che affonda le sue radici nella comune sensibilità verso il mistico e l’onirico, laddove attraverso un impostazione cromatica tipicamente appartenente al percorso produttivo di Kafre, H101 e Sonia Carballo inseriscono in questa riuscitissima alchimia tutta la loro sensibilità, il proprio filtro artistico per un risultato finale che ci ha senza dubbio lasciato interdetti.

Quando abbiamo avuto il piacere di osservare le produzioni di H101 abbiamo sempre riscontrato l’esigenza dell’artista di muoversi attraverso un dialogo alimentato per mezzo di approccio squisitamente astratto che va di fatto a raccogliere tutto quegli aspetti visivi legati ai simboli, immagini religiose con una particolare predilezione per il mistico e l’antico. Il simbolismo dell’interprete giunge quindi come ideale volano visivo per istaurare un dialogo interiore in chi osserva, il fine ultimo è quello di scuotere ed incuriosire in un approccio che da sempre si lega a colori accessi e particolarmente impattanti.

l percorso di LeonKa aka Kafre è costellato da una spiccata sensibilità verso toni e tematiche tipicamente legate ad un simbolismo estremo, in particolare l’interprete sembra subire il fascino di tutti quegli elementi a carattere oscuro, quasi esoterico, in un ricorrenza visiva che poggia le sue basi anzitutto sul nero e successivamente su un utilizzo smodato del colore oro, e qui ovviamente ripreso come principale ed unico vettore cromatico. Quello che affascina è la profondità dei lavori che accolgono al loro interno segni e simboli dal forte sapore arcaico, temi come l’alchimia e tutto quel filone mistico che da sempre affascina ed al contempo spaventa l’uomo, si riversano a cascata all’interno di una produzione che non si nega alla rappresentazione dell’uomo che, anche se in secondo piano, viene evocata attraverso volti e corpi sfatti, linee e segni intensi quasi a sottolinearne il profondo legame oscuro.

Dal canto suo Sonia Carballo si frappone tra le due identità, tra il misticismo di Kafre e il simbolismo di H101 proponendo una visione maggiormente legata al figurativo in funzione però di piglio spesso violento, sfacciato e che non si nega ad innescare una sorta di disagio in chi osserva. La forza delle produzioni dell’artista è infatti quella di unire la profondità ed il selvaggio del mondo animale e naturale con le inquietudini dell’uomo, in quella che diviene una visione densa, oscura e profonda, un colpi che sa di tonfo profondo e sordo che prende lo stomaco in un dolore acuto e dannatamente reale.

Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con tutti i dettagli dell’intervento, dateci un occhiata siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artists for The Pics

H101 x Kafre x Sonia Carballo – “Comedia” New Mural

Ci spostiamo a Sant Adrià de Besòs in Spagna, qui un bel trio formato da H101, Kafre e Sonia Carballo ha da poco terminato questa bella parete unificando sotto un’unica veste grafica di differenti approcci visivi e tematici.

Quest’ultima fatica dei tre artisti segna il passo ad una collaborazione intense e profonda e che affonda le sue radici nella comune sensibilità verso il mistico e l’onirico, laddove attraverso un impostazione cromatica tipicamente appartenente al percorso produttivo di Kafre, H101 e Sonia Carballo inseriscono in questa riuscitissima alchimia tutta la loro sensibilità, il proprio filtro artistico per un risultato finale che ci ha senza dubbio lasciato interdetti.

Quando abbiamo avuto il piacere di osservare le produzioni di H101 abbiamo sempre riscontrato l’esigenza dell’artista di muoversi attraverso un dialogo alimentato per mezzo di approccio squisitamente astratto che va di fatto a raccogliere tutto quegli aspetti visivi legati ai simboli, immagini religiose con una particolare predilezione per il mistico e l’antico. Il simbolismo dell’interprete giunge quindi come ideale volano visivo per istaurare un dialogo interiore in chi osserva, il fine ultimo è quello di scuotere ed incuriosire in un approccio che da sempre si lega a colori accessi e particolarmente impattanti.

l percorso di LeonKa aka Kafre è costellato da una spiccata sensibilità verso toni e tematiche tipicamente legate ad un simbolismo estremo, in particolare l’interprete sembra subire il fascino di tutti quegli elementi a carattere oscuro, quasi esoterico, in un ricorrenza visiva che poggia le sue basi anzitutto sul nero e successivamente su un utilizzo smodato del colore oro, e qui ovviamente ripreso come principale ed unico vettore cromatico. Quello che affascina è la profondità dei lavori che accolgono al loro interno segni e simboli dal forte sapore arcaico, temi come l’alchimia e tutto quel filone mistico che da sempre affascina ed al contempo spaventa l’uomo, si riversano a cascata all’interno di una produzione che non si nega alla rappresentazione dell’uomo che, anche se in secondo piano, viene evocata attraverso volti e corpi sfatti, linee e segni intensi quasi a sottolinearne il profondo legame oscuro.

Dal canto suo Sonia Carballo si frappone tra le due identità, tra il misticismo di Kafre e il simbolismo di H101 proponendo una visione maggiormente legata al figurativo in funzione però di piglio spesso violento, sfacciato e che non si nega ad innescare una sorta di disagio in chi osserva. La forza delle produzioni dell’artista è infatti quella di unire la profondità ed il selvaggio del mondo animale e naturale con le inquietudini dell’uomo, in quella che diviene una visione densa, oscura e profonda, un colpi che sa di tonfo profondo e sordo che prende lo stomaco in un dolore acuto e dannatamente reale.

Null’altro da aggiungere, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti con tutti i dettagli dell’intervento, dateci un occhiata siamo certi infatti che anche voi come noi non mancherete di apprezzare.

Thanks to The Artists for The Pics