GORGO

Graphic Surgery for Palma Festival 2016

Continua il nostro recap del Palma Festival di Caen in Francia, tra gli ospiti anche il duo olandese Graphic Surgery, al lavoro su questa grande parete.

Le produzione di Erris Huigens e Gysbert Zijlstra aka Graphic Surgery, sono caratterizzate dalla personale fascinazione estetica dei due. In particolare gli interpreti rivolgono il proprio sguardo all’ambiente urbano, alle costruzioni industriali, ai cieli scalfiti da gru, a tutti quegli elementi architettonici che caratterizzano la città. Raccolti, rielaborati, distrutti ed arrangiati, tutti questi elementi scandiscono e compongono gli intrecci astratti dei Graphic Surgery, componendo le fitte trame e gli intrecci. L’utilizzo infine del bianco e del nero come unici vettori cromatici, nonché la volontà di lavorare attraverso materiali e processi differenti, caratterizzano la totalità di una produzione che continua la sua costante evoluzione.

Dopo i THTF (Covered), Per il festival Francese i Graphic Surgery, trasformano questa grande struttura attraverso un nuovo intreccio. L’idea è quella di una composizione non lineare, spostando l’asse e l’equilibrio dell’immagine, ed interrompendo in questo modo la linearità dello spazio, aggiunge sia profondità che tridimensionalità. Well done!

Null’altro da aggiungere, dopo il salto alcuni scatti con i dettagli e le fasi del making of di quest’ultima pittura. Dateci un occhiata e restate sintonizzati, presto infatti nuovi aggiornamenti sul lavoro del famoso duo.

Thanks to The Artists for The Pics

Graphic Surgery for Palma Festival 2016

Continua il nostro recap del Palma Festival di Caen in Francia, tra gli ospiti anche il duo olandese Graphic Surgery, al lavoro su questa grande parete.

Le produzione di Erris Huigens e Gysbert Zijlstra aka Graphic Surgery, sono caratterizzate dalla personale fascinazione estetica dei due. In particolare gli interpreti rivolgono il proprio sguardo all’ambiente urbano, alle costruzioni industriali, ai cieli scalfiti da gru, a tutti quegli elementi architettonici che caratterizzano la città. Raccolti, rielaborati, distrutti ed arrangiati, tutti questi elementi scandiscono e compongono gli intrecci astratti dei Graphic Surgery, componendo le fitte trame e gli intrecci. L’utilizzo infine del bianco e del nero come unici vettori cromatici, nonché la volontà di lavorare attraverso materiali e processi differenti, caratterizzano la totalità di una produzione che continua la sua costante evoluzione.

Dopo i THTF (Covered), Per il festival Francese i Graphic Surgery, trasformano questa grande struttura attraverso un nuovo intreccio. L’idea è quella di una composizione non lineare, spostando l’asse e l’equilibrio dell’immagine, ed interrompendo in questo modo la linearità dello spazio, aggiunge sia profondità che tridimensionalità. Well done!

Null’altro da aggiungere, dopo il salto alcuni scatti con i dettagli e le fasi del making of di quest’ultima pittura. Dateci un occhiata e restate sintonizzati, presto infatti nuovi aggiornamenti sul lavoro del famoso duo.

Thanks to The Artists for The Pics