GORGO

Fintan Magee – New Murals in Sydney, Australia

A distanza di parecchie settimane torniamo con piacere ad approfondire il lavoro del grande interprete Australiano Fintan Magee, l’artista ha infatti da poco terminato due nuovi interventi a Sydney proseguendo con il personale approccio visivo e stilistico.

Come abbiamo avuto modo spesso di vedere il lavoro di Fintan Magee risulta dalla perfetta unione di elementi altamente realistici a componenti di tipo onirico e fantastico, l’approccio pittorico dell’artista si muove quindi all’interno di un segmento piuttosto personale che applica una pittura di base figurativa per andare a toccare temi e risvolti di tipo irreale, il risultato di questa unione dà vita ad una miscela visiva piuttosto impattante che rivela tutto il carattere di uno degli interpreti più importanti della scena Australiana. Osservando le opere dell’artista abbiamo la sensazione di una vera e propria sospensione, la caratterizzazione sognante dei temi viene realizzata attraverso un approccio vivo e reale, la pittura si va emotivo, le pennellate delicate e profonde andando a tracciare i corpi dei suoi peculiari personaggi che vediamo spesso alle prese con situazioni al limite del surreale. L’idea è quella di una radicata volontà da parte dell’interprete di esprimere e veicolare attraverso il proprio e personale stile visivo sensazioni, sentimenti e stati d’animo differenti e di spingere l’osservatore ad una personificazione dei soggetti dipinti, i volti infatti risultano sempre coperti o comunque volutamente appannati, ci ritroviamo in questo modo sperduti all’interno dell’immaginario dell’Australiano, tra volti coperti, animali, corpi nudi, in contatto con la natura ed i suoi animali, con la città e più in profondità con i nostri sentimenti. Il particolare binomio tematico che pervade le produzione dell’artista dà sfogo anche ad una precisa scelta pittorica, da una parte i soggetti, i protagonisti, delle sue storie che vengono realizzati con estrema cura, con un tratto altamente personale, con ricche pennellate di colore, dall’altra gli elementi scenografici e di sfondo che l’interprete sceglie di realizzare per mezzo di tinte decisamente più sature, con una forte astrazione ed infine con un dialogo con il panorama e ciò che circonda l’intervento. La lettura di queste opere risulta sempre piuttosto articolata, Fintan Magee sceglie un approccio criptico, a tratti riflessivo, spingendoci ad indagare all’interno delle sue produzioni, a scoprire il dettaglio che può alimentare una spiegazione, volutamente incuriositi di scardinare la lettura di ciò che abbiamo di fronte a noi.

Dopo i recenti viaggi in America, l’artista torna quindi nella sua Australia per realizzare due nuovi interventi a Sydney, il primo dal titolo “Discovering Flight” ci dà l’impressione di essere un inno al sogno più recondito dell’uomo quello di volare e vede uno dei suoi iconici characters aggrapparsi con forza alle zampe di un uccello in volo. Il secondo lavoro invece dal titolo “Support” attraverso un tema decisamente più profondo, vediamo infatti la figura di un bambino intento a disegnare, mentre una donna ne sostiene l’impalcatura sulla quale è appoggiato, proprio a simulare e suggerire un supporto fisico e sopratutto morale.

In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista vi lasciamo agli scatti in calce al testo in modo da darvi l’opportunità di apprezzare al meglio queste due ultime opere, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist

Fintan Magee – New Murals in Sydney, Australia

A distanza di parecchie settimane torniamo con piacere ad approfondire il lavoro del grande interprete Australiano Fintan Magee, l’artista ha infatti da poco terminato due nuovi interventi a Sydney proseguendo con il personale approccio visivo e stilistico.

Come abbiamo avuto modo spesso di vedere il lavoro di Fintan Magee risulta dalla perfetta unione di elementi altamente realistici a componenti di tipo onirico e fantastico, l’approccio pittorico dell’artista si muove quindi all’interno di un segmento piuttosto personale che applica una pittura di base figurativa per andare a toccare temi e risvolti di tipo irreale, il risultato di questa unione dà vita ad una miscela visiva piuttosto impattante che rivela tutto il carattere di uno degli interpreti più importanti della scena Australiana. Osservando le opere dell’artista abbiamo la sensazione di una vera e propria sospensione, la caratterizzazione sognante dei temi viene realizzata attraverso un approccio vivo e reale, la pittura si va emotivo, le pennellate delicate e profonde andando a tracciare i corpi dei suoi peculiari personaggi che vediamo spesso alle prese con situazioni al limite del surreale. L’idea è quella di una radicata volontà da parte dell’interprete di esprimere e veicolare attraverso il proprio e personale stile visivo sensazioni, sentimenti e stati d’animo differenti e di spingere l’osservatore ad una personificazione dei soggetti dipinti, i volti infatti risultano sempre coperti o comunque volutamente appannati, ci ritroviamo in questo modo sperduti all’interno dell’immaginario dell’Australiano, tra volti coperti, animali, corpi nudi, in contatto con la natura ed i suoi animali, con la città e più in profondità con i nostri sentimenti. Il particolare binomio tematico che pervade le produzione dell’artista dà sfogo anche ad una precisa scelta pittorica, da una parte i soggetti, i protagonisti, delle sue storie che vengono realizzati con estrema cura, con un tratto altamente personale, con ricche pennellate di colore, dall’altra gli elementi scenografici e di sfondo che l’interprete sceglie di realizzare per mezzo di tinte decisamente più sature, con una forte astrazione ed infine con un dialogo con il panorama e ciò che circonda l’intervento. La lettura di queste opere risulta sempre piuttosto articolata, Fintan Magee sceglie un approccio criptico, a tratti riflessivo, spingendoci ad indagare all’interno delle sue produzioni, a scoprire il dettaglio che può alimentare una spiegazione, volutamente incuriositi di scardinare la lettura di ciò che abbiamo di fronte a noi.

Dopo i recenti viaggi in America, l’artista torna quindi nella sua Australia per realizzare due nuovi interventi a Sydney, il primo dal titolo “Discovering Flight” ci dà l’impressione di essere un inno al sogno più recondito dell’uomo quello di volare e vede uno dei suoi iconici characters aggrapparsi con forza alle zampe di un uccello in volo. Il secondo lavoro invece dal titolo “Support” attraverso un tema decisamente più profondo, vediamo infatti la figura di un bambino intento a disegnare, mentre una donna ne sostiene l’impalcatura sulla quale è appoggiato, proprio a simulare e suggerire un supporto fisico e sopratutto morale.

In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti sul lavoro dell’artista vi lasciamo agli scatti in calce al testo in modo da darvi l’opportunità di apprezzare al meglio queste due ultime opere, dateci un occhiata siamo certi che non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist