fbpx
GORGO

Fintan Magee – New Mural For Art Basel 2013

Tra gli ospiti d’oltre mare per l’Art Basel di quest’anno troviamo con piacere anche l’Australiano Fintan Magee che torna a calcare il palcoscenico statunitense dopo le belle esperienze degli ultimi mesi.

Come visto più volte il lavoro dell’interprete Australiano affonda le sue solide basi su un immaginario dalla forte influenza onirica, le opere di Fintan Magee riescono a rappresentare attimi ed istanti vita di tutti i giorni attraverso un tratto fortemente realistico e soprattutto ad una spiccata sensibilità dell’interprete di cercare una forte interazione visiva che possa travalicare la superficie della parete riversandosi sul strada ed andando così a creare sontuosi elaborati in tre dimensioni. Un lavoro che riesce a coinvolgere chi osserva ed è alimentato da una pittura viva e molto dettagliata posta a rapporto con elementi maggiormente pittorici dove in particolare l’elemento dell’acqua rivesta un importanza particolare, quest’ultimo viene inserito in praticamente ogni lavoro dell’artista che si diverte a calarci all’interno i stessi personaggi.

Per la grande rassegna statunitense Fintan Magee ci lascia perplessi presentando un lavoro differente rispetto alle opere alle quali ci ha abituato, la componente cromatica raggiunge picchi estremi andando non più ad affermarsi attraverso poche linee lasciate galleggiare sullo spazio ma piuttosto coprendo gran parte della superficie di lavoro e donando una scenografia caratteristica al lavoro. Poggiata quindi su una grande distesa di acqua la barca vediamo una piccola imbarcazione con sopra un bambino intento a pescare, tutt’intorno infine si sviluppano una serie di strutture in legno sospese proprio sopra la superfice dell’acqua. L’Australiano dà particolare enfasi sia alle architettura ma soprattutto al ragazzo, osservando bene l’intervento notiamo infatti una rappresentazione dal forte carattere emotivo, con una tavolozza di colori miscelati assieme, che di fatto rappresenta il cervello ed i pensieri del personaggio.

In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti da Miami, vi lasciamo alle immagini in calce con il bel risultato finale ed un scatto dei work in progress, dateci un occhiata!

Pics via Street Art News

Fintan Magee – New Mural For Art Basel 2013

Tra gli ospiti d’oltre mare per l’Art Basel di quest’anno troviamo con piacere anche l’Australiano Fintan Magee che torna a calcare il palcoscenico statunitense dopo le belle esperienze degli ultimi mesi.

Come visto più volte il lavoro dell’interprete Australiano affonda le sue solide basi su un immaginario dalla forte influenza onirica, le opere di Fintan Magee riescono a rappresentare attimi ed istanti vita di tutti i giorni attraverso un tratto fortemente realistico e soprattutto ad una spiccata sensibilità dell’interprete di cercare una forte interazione visiva che possa travalicare la superficie della parete riversandosi sul strada ed andando così a creare sontuosi elaborati in tre dimensioni. Un lavoro che riesce a coinvolgere chi osserva ed è alimentato da una pittura viva e molto dettagliata posta a rapporto con elementi maggiormente pittorici dove in particolare l’elemento dell’acqua rivesta un importanza particolare, quest’ultimo viene inserito in praticamente ogni lavoro dell’artista che si diverte a calarci all’interno i stessi personaggi.

Per la grande rassegna statunitense Fintan Magee ci lascia perplessi presentando un lavoro differente rispetto alle opere alle quali ci ha abituato, la componente cromatica raggiunge picchi estremi andando non più ad affermarsi attraverso poche linee lasciate galleggiare sullo spazio ma piuttosto coprendo gran parte della superficie di lavoro e donando una scenografia caratteristica al lavoro. Poggiata quindi su una grande distesa di acqua la barca vediamo una piccola imbarcazione con sopra un bambino intento a pescare, tutt’intorno infine si sviluppano una serie di strutture in legno sospese proprio sopra la superfice dell’acqua. L’Australiano dà particolare enfasi sia alle architettura ma soprattutto al ragazzo, osservando bene l’intervento notiamo infatti una rappresentazione dal forte carattere emotivo, con una tavolozza di colori miscelati assieme, che di fatto rappresenta il cervello ed i pensieri del personaggio.

In attesa di scoprire nuovi aggiornamenti da Miami, vi lasciamo alle immagini in calce con il bel risultato finale ed un scatto dei work in progress, dateci un occhiata!

Pics via Street Art News