GORGO

Finok at Underdogs Gallery (Recap)

Dopo la bella parete dipinta qualche giorno fa (Covered), andiamo a dare un occhiata a “O Enterro do Galo (The Burial of the Rooster)”, ultimo show di Finok all’interno degli spazi della UnderDogs Gallery di Lisbona che prosegue così la sua intensa programmazione.

Scanditi come sempre dalla volontà di proporre a 360^ il lavoro degli artisti invitati in galleria, attraverso quindi esibizioni e lavoro in strada, dopo aver visto l’artista Brasiliano su muro, andiamo ora a dare un occhiata approfondita al suo show.

Come detto il lavoro di Finok poggia le sue solide basi anzitutto sul radicato background nel mondo dei graffiti. Da qui l’artista Brasiliano ha poi successivamente elaborato un percorso personale dove va ad indagare sulle differenti sfaccettature della cultura brasiliana. Attraverso un approccio grafico ed illustrato, con texture e personaggi che emergono sulla superfice di lavoro, l’autore sviluppa un intreccio narrativo in grado di ben rappresentare le differenti anime della vita Brasiliana e della quotidianità di una città come São Paulo

Il particolare titolo dell’esibizione proposta da Finok, eredita da una parte tutta la personale dialettica visiva che contraddistingue le produzioni dell’autore, dall’altra l’esigenza dello stesso di tracciare uno personale spaccato della figura umana, raccogliendo stimoli ed impulsi di tipo viscerale. L’esibizione è incentrata quindi su una spessa ed autoriale riflessione sul costante bisogno di appartenenza dell’essere umano. L’interprete sceglie di non soffermarsi su un unico aspetto, raccogliendo quindi stimoli legati alla fede, alla spiritualità personale, ed infine agli impulsi popolari. Attraverso quindi una dimensione visiva e tangibile, l’artista rappresenta ed esplora le differenti pratiche devozionali, le celebrazioni della cultura popolare continuando al tempo stesso a tracciare quelli che sono gli aspetti tradizionali condivisi tra la cultura Portoghese e quella Brasiliana.

Se volete approfondire dopo il salto una ricca serie di scatti con i dettagli dell’allestimento proposto, per chi non avuto modo di vedere l’opera realizzata qualche settimana fa, qui potete darci un occhiata, è tutto vostro!

O Enterro do Galo (The Burial of the Rooster) is presented as an authorial reflection on the human need for understanding and belonging expressed through manifestations of belief, be they of a spiritual, religious or popular nature. Based on the expressive dimension of their visual representations, Finok explores here a universe of devotional and popular celebration practices of a syncretic quality, while also taking in the connections of origin and proximity between several elements of popular and traditional culture shared by Portugal and Brazil.

The exhibition will also be accompanied by the release of an exclusive, limited-edition piece and the production of a large-scale intervention in Lisbon – details to be announced soon.

UnderDogs Gallery
Rua Fernando Palha, Armazém 56
1950-132, Lisbon

Pics via Arrested Motion

Finok at Underdogs Gallery (Recap)

Dopo la bella parete dipinta qualche giorno fa (Covered), andiamo a dare un occhiata a “O Enterro do Galo (The Burial of the Rooster)”, ultimo show di Finok all’interno degli spazi della UnderDogs Gallery di Lisbona che prosegue così la sua intensa programmazione.

Scanditi come sempre dalla volontà di proporre a 360^ il lavoro degli artisti invitati in galleria, attraverso quindi esibizioni e lavoro in strada, dopo aver visto l’artista Brasiliano su muro, andiamo ora a dare un occhiata approfondita al suo show.

Come detto il lavoro di Finok poggia le sue solide basi anzitutto sul radicato background nel mondo dei graffiti. Da qui l’artista Brasiliano ha poi successivamente elaborato un percorso personale dove va ad indagare sulle differenti sfaccettature della cultura brasiliana. Attraverso un approccio grafico ed illustrato, con texture e personaggi che emergono sulla superfice di lavoro, l’autore sviluppa un intreccio narrativo in grado di ben rappresentare le differenti anime della vita Brasiliana e della quotidianità di una città come São Paulo

Il particolare titolo dell’esibizione proposta da Finok, eredita da una parte tutta la personale dialettica visiva che contraddistingue le produzioni dell’autore, dall’altra l’esigenza dello stesso di tracciare uno personale spaccato della figura umana, raccogliendo stimoli ed impulsi di tipo viscerale. L’esibizione è incentrata quindi su una spessa ed autoriale riflessione sul costante bisogno di appartenenza dell’essere umano. L’interprete sceglie di non soffermarsi su un unico aspetto, raccogliendo quindi stimoli legati alla fede, alla spiritualità personale, ed infine agli impulsi popolari. Attraverso quindi una dimensione visiva e tangibile, l’artista rappresenta ed esplora le differenti pratiche devozionali, le celebrazioni della cultura popolare continuando al tempo stesso a tracciare quelli che sono gli aspetti tradizionali condivisi tra la cultura Portoghese e quella Brasiliana.

Se volete approfondire dopo il salto una ricca serie di scatti con i dettagli dell’allestimento proposto, per chi non avuto modo di vedere l’opera realizzata qualche settimana fa, qui potete darci un occhiata, è tutto vostro!

O Enterro do Galo (The Burial of the Rooster) is presented as an authorial reflection on the human need for understanding and belonging expressed through manifestations of belief, be they of a spiritual, religious or popular nature. Based on the expressive dimension of their visual representations, Finok explores here a universe of devotional and popular celebration practices of a syncretic quality, while also taking in the connections of origin and proximity between several elements of popular and traditional culture shared by Portugal and Brazil.

The exhibition will also be accompanied by the release of an exclusive, limited-edition piece and the production of a large-scale intervention in Lisbon – details to be announced soon.

UnderDogs Gallery
Rua Fernando Palha, Armazém 56
1950-132, Lisbon

Pics via Arrested Motion