GORGO

Ever – New Mural for FORM Public Art Project

Tra i grandi artisti che hanno preso parte all’eccellente FORM Public Art Project di Perth in Australia, troviamo con piacere Ever, il grande artista Argentino si è impegnato in una splendida pittura coprendo tutta la lunga facciata porzione esterna di questo edificio.

L’occasione di poter lavorare nuovamente su grandi spazi, offre ad Ever l’opportunità di portare avanti una pittura che ci ha sempre affascinato e coinvolto, il piglio ampiamente emotivo, così come la volontà dell’interprete di affrontare e di portare attraverso il proprio lavoro tematiche profonde e sopratutto legate ad una riflessione personale, fanno che si che l’impatto con le produzioni dell’artista, che ci investono grazie alla grandissima varietà cromatica e pittorica che le accompagna, riesca sempre a risvegliare in noi l’opportunità di un ragionamento personale. Con “Migration”, questo il titolo della sua ultima fatica Australiana, Ever prosegue a mantenere vivo questo suo approccio andando attraverso il proprio lavoro, a stuzzicare le corde più sensibili, addentrandosi nei temi scomodi e proponendone una lettura per certi versi criptica, difficile da scardinare ma che proprio grazie al titolo del lavoro, ed attraverso le nostre impressioni, riesce ad arrivare diretta a destinazione.

Abbiamo sempre posta l’accento sulla duplice trama che accompagna le visioni dell’interprete, affascinati da due percorsi che si legano e si intrecciano e che proprio per la loro divergenza stilistica riescono a toccare angoli differenti di un unico tema o spunto. Nelle figure, nei corpi dei soggetti e nella loro sensibilità ritroviamo di fatto un tratto ampiamente espressivo, viscerale e ricco tonalità diversificate che si accavallano su se stesse generando un trama densissima di dettagli, una scelta questa che amplifica la profondità dell’opera finale ed attraverso la quale l’artista va a sorreggere la parte più emotiva e sentimentale delle sue produzioni accompagnando lo spettatore in un caleidoscopio di sensazioni e stati d’animo differenti, si tratta quindi un certo senso della parte più sensibile del lavoro dell’interprete, quella a cui viene affidato il contatto più diretto con lo spettatore che si ritrova ‘scaldato’ dai colori proposti e dal loro stesso lungo penetrare all’interno delle sue percezioni. Di contro ritroviamo la scelta di far evadere gli stati d’animo dei suoi character, vediamo le emozioni che prendono forma sotto un insieme vastissimo di colori maggiormente saturi, quasi piatti che avvolgono la mente, lo spirito e che passano da una fisicità rimarcata ad un ambiente maggiormente astratto, è questo il simbolo del lavoro dell’artista, una proiezione di sentimenti da e verso il corpo che invadono lo spazio, la mente e le percezioni di chi osserva, si tratta di un volano emotivo forte e coinvolgente che fa appunto tra tramite ai temi ed agli spunti che lo stesso pittore a scelto di infondere nel suo lavoro. Spesso in combinazione con altri volti, o parti del corpo, questo groviglio di elementi scandisce e travalica la dimensione ed un riferimento tangibile, non c’è corpo o formo da ritrovare ma semplicemente una grande nube che posa il suo colore in una vasta configurazione emotiva.

Lo stesso tema trattato qui dall’artista, che si sofferma sul concetto di migrazione interiore, intendendo qualcosa di viscerale, emotivo e legato ai sentimenti, prende qui le sembianze di una donna che sceglie di veicolare il fiume delle proprie emozioni all’interno di un volto maschile, quasi a voler far meglio comprendere allo stesso ciò che prova, l’ennesima pittura complessa e sfaccettata che lascia a chi guarda l’opportunità di cogliere differenti gradi ed aspetti, ed ancora, spunti e sensibilità, per una visione complessa e sfaccettata.

Non aggiungiamo altro, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti tutti i dettagli di quest’ultima fatica dell’interprete, il consiglio è quello di darci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare, enjoy it.

Pics by The Artist

Ever – New Mural for FORM Public Art Project

Tra i grandi artisti che hanno preso parte all’eccellente FORM Public Art Project di Perth in Australia, troviamo con piacere Ever, il grande artista Argentino si è impegnato in una splendida pittura coprendo tutta la lunga facciata porzione esterna di questo edificio.

L’occasione di poter lavorare nuovamente su grandi spazi, offre ad Ever l’opportunità di portare avanti una pittura che ci ha sempre affascinato e coinvolto, il piglio ampiamente emotivo, così come la volontà dell’interprete di affrontare e di portare attraverso il proprio lavoro tematiche profonde e sopratutto legate ad una riflessione personale, fanno che si che l’impatto con le produzioni dell’artista, che ci investono grazie alla grandissima varietà cromatica e pittorica che le accompagna, riesca sempre a risvegliare in noi l’opportunità di un ragionamento personale. Con “Migration”, questo il titolo della sua ultima fatica Australiana, Ever prosegue a mantenere vivo questo suo approccio andando attraverso il proprio lavoro, a stuzzicare le corde più sensibili, addentrandosi nei temi scomodi e proponendone una lettura per certi versi criptica, difficile da scardinare ma che proprio grazie al titolo del lavoro, ed attraverso le nostre impressioni, riesce ad arrivare diretta a destinazione.

Abbiamo sempre posta l’accento sulla duplice trama che accompagna le visioni dell’interprete, affascinati da due percorsi che si legano e si intrecciano e che proprio per la loro divergenza stilistica riescono a toccare angoli differenti di un unico tema o spunto. Nelle figure, nei corpi dei soggetti e nella loro sensibilità ritroviamo di fatto un tratto ampiamente espressivo, viscerale e ricco tonalità diversificate che si accavallano su se stesse generando un trama densissima di dettagli, una scelta questa che amplifica la profondità dell’opera finale ed attraverso la quale l’artista va a sorreggere la parte più emotiva e sentimentale delle sue produzioni accompagnando lo spettatore in un caleidoscopio di sensazioni e stati d’animo differenti, si tratta quindi un certo senso della parte più sensibile del lavoro dell’interprete, quella a cui viene affidato il contatto più diretto con lo spettatore che si ritrova ‘scaldato’ dai colori proposti e dal loro stesso lungo penetrare all’interno delle sue percezioni. Di contro ritroviamo la scelta di far evadere gli stati d’animo dei suoi character, vediamo le emozioni che prendono forma sotto un insieme vastissimo di colori maggiormente saturi, quasi piatti che avvolgono la mente, lo spirito e che passano da una fisicità rimarcata ad un ambiente maggiormente astratto, è questo il simbolo del lavoro dell’artista, una proiezione di sentimenti da e verso il corpo che invadono lo spazio, la mente e le percezioni di chi osserva, si tratta di un volano emotivo forte e coinvolgente che fa appunto tra tramite ai temi ed agli spunti che lo stesso pittore a scelto di infondere nel suo lavoro. Spesso in combinazione con altri volti, o parti del corpo, questo groviglio di elementi scandisce e travalica la dimensione ed un riferimento tangibile, non c’è corpo o formo da ritrovare ma semplicemente una grande nube che posa il suo colore in una vasta configurazione emotiva.

Lo stesso tema trattato qui dall’artista, che si sofferma sul concetto di migrazione interiore, intendendo qualcosa di viscerale, emotivo e legato ai sentimenti, prende qui le sembianze di una donna che sceglie di veicolare il fiume delle proprie emozioni all’interno di un volto maschile, quasi a voler far meglio comprendere allo stesso ciò che prova, l’ennesima pittura complessa e sfaccettata che lascia a chi guarda l’opportunità di cogliere differenti gradi ed aspetti, ed ancora, spunti e sensibilità, per una visione complessa e sfaccettata.

Non aggiungiamo altro, vi lasciamo piuttosto ad una bella serie di scatti tutti i dettagli di quest’ultima fatica dell’interprete, il consiglio è quello di darci un occhiata, siamo certi che anche voi come noi non mancherete di apprezzare, enjoy it.

Pics by The Artist