GORGO

Escif – “Batalla Campal” A New Drawing

Dopo mesi di silenzio pressoché assoluto con un nuovo aggiornamento torniamo con piacere a parlarvi di Escif, il grande artista Spagnolo ci propone infatti un nuovo interessante disegno che porta avanti i temi cari dell’interprete unificandoli sotto un nuovo cornice visiva.

Abbiamo spesso incrociato il nostro cammino all’interno delle trame e dei soggetti proposti da Escif, l’artista Valenciano è solito lasciarci a secco per diverso tempo prima di proporre una nuova serie di interventi sparsi e belli carichi del suo particolare approccio in strada. Quello che ci ha sempre incuriosito nei lavori dell’interprete è la capacità dello stesso di trattare temi e situazioni dalla forte rilevanza sociale, politica ed economica attraverso una filtro visivo divertente e mai banale, la capacità dell’artista di associare immagini, storie e soggetti differenti attraverso paragoni eclatanti e irriverenti, rappresenta senza dubbio il valore aggiunto di tutto il suo operato, se infatti dapprima veniamo colti da un inevitabile sensazione di divertito, il sorriso si fa presto amaro osservando con cura ed approfondendo i temi che lo stesso artista ha voluto raccontarci. La capacità di trattare temi scomodi e spesso impegnati attraverso un inflessione irriverente, viene accompagnata da una componente visiva che si articola attraverso elaborati dove veniamo accolti da soggetti appena abbozzati e da un range cromatico sempre piuttosto appannato e tendente a colori spenti, la scelta appare giustificata proprio per alimentare questo continuo senso di malinconia nel trattare i temi della società moderna che, nell’ottica dell’interprete, sta sempre più investendo i comportamenti dell’uomo. Tocca le differenti sfaccettature colpendo forte e chiaro su temi scomodi e rilevanti Escif e lo fa per mezzo di una critica continua e martellante che non risparmia niente e nessuno ma che nell’ultimo periodo si sta legando sempre più ad elementi differenti che ne stanno amplificando l’impatto visivo.

Proprio con “Batalla Campal”, il suo ultimo disegno che letteralmente può essere tradotto con campo di battaglia, Escif prosegue il sodalizio con la natura alimentando da una parte i concetti e le basi del suo lavoro e dall’altra immettendo all’interno dello stesso una scenografia ben distinta. Questo dipinto rappresenta quindi un passo importante all’interno del percorso dell’interprete, con l’inserimento di una componente dal così forte impulso visivo, i suoi lavori vengono quindi arricchiti da una vera e propria scenografia che offre all’artista l’opportunità di sviluppare nuove ed interessanti tematiche sia visive che riflessive. In realtà questo approccio naturale può essere ricondotto con alcuni esperimenti compiuti nei mesi scorsi dallo stesso interprete, la serie Les Fleurs du Mal dove si è lanciato in una riproduzione veritiera di quelli che sono i fiori e le piante mortali, con tanto di cenni storici, oppure con Vertical Garden la bella parete realizzata qualche mese fa a Maiorca che tanto ci era piaciuta. Da qui il passo è breve, si intrecciano le storie ed i temi, la natura offre il campo di battaglia ed i suoi personaggi sovversivi si ritrovano ancora una volta a battersi contro quelle che sono le ‘forze dell’ordine’. Osservando l’opera notiamo fin da subito un eccellente qualità di dettaglio, quello che come sempre accompagna la vista di chi osserva è la ricerca di tutti i soggetti rappresentati, che ripresi nel mentre di una azione specifica, rivelano tutta una serie di situazioni differenti, dalle botte da orbi, ad immagini più irriverenti, passando per i soggetti più scanzonati, per comporre infine un puzzle di immagini ricco e come sempre dal grande impatto visivo.

In attesa di scoprire se quest’opera finirà o meno su muro, non ce lo auguriamo vivamente, vi lasciamo alle immagini in calce con tutti i dettagli dell’elaborato, come sempre il consiglio è quello di darci un occhiata, siamo certi infatti che non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist

Escif – “Batalla Campal” A New Drawing

Dopo mesi di silenzio pressoché assoluto con un nuovo aggiornamento torniamo con piacere a parlarvi di Escif, il grande artista Spagnolo ci propone infatti un nuovo interessante disegno che porta avanti i temi cari dell’interprete unificandoli sotto un nuovo cornice visiva.

Abbiamo spesso incrociato il nostro cammino all’interno delle trame e dei soggetti proposti da Escif, l’artista Valenciano è solito lasciarci a secco per diverso tempo prima di proporre una nuova serie di interventi sparsi e belli carichi del suo particolare approccio in strada. Quello che ci ha sempre incuriosito nei lavori dell’interprete è la capacità dello stesso di trattare temi e situazioni dalla forte rilevanza sociale, politica ed economica attraverso una filtro visivo divertente e mai banale, la capacità dell’artista di associare immagini, storie e soggetti differenti attraverso paragoni eclatanti e irriverenti, rappresenta senza dubbio il valore aggiunto di tutto il suo operato, se infatti dapprima veniamo colti da un inevitabile sensazione di divertito, il sorriso si fa presto amaro osservando con cura ed approfondendo i temi che lo stesso artista ha voluto raccontarci. La capacità di trattare temi scomodi e spesso impegnati attraverso un inflessione irriverente, viene accompagnata da una componente visiva che si articola attraverso elaborati dove veniamo accolti da soggetti appena abbozzati e da un range cromatico sempre piuttosto appannato e tendente a colori spenti, la scelta appare giustificata proprio per alimentare questo continuo senso di malinconia nel trattare i temi della società moderna che, nell’ottica dell’interprete, sta sempre più investendo i comportamenti dell’uomo. Tocca le differenti sfaccettature colpendo forte e chiaro su temi scomodi e rilevanti Escif e lo fa per mezzo di una critica continua e martellante che non risparmia niente e nessuno ma che nell’ultimo periodo si sta legando sempre più ad elementi differenti che ne stanno amplificando l’impatto visivo.

Proprio con “Batalla Campal”, il suo ultimo disegno che letteralmente può essere tradotto con campo di battaglia, Escif prosegue il sodalizio con la natura alimentando da una parte i concetti e le basi del suo lavoro e dall’altra immettendo all’interno dello stesso una scenografia ben distinta. Questo dipinto rappresenta quindi un passo importante all’interno del percorso dell’interprete, con l’inserimento di una componente dal così forte impulso visivo, i suoi lavori vengono quindi arricchiti da una vera e propria scenografia che offre all’artista l’opportunità di sviluppare nuove ed interessanti tematiche sia visive che riflessive. In realtà questo approccio naturale può essere ricondotto con alcuni esperimenti compiuti nei mesi scorsi dallo stesso interprete, la serie Les Fleurs du Mal dove si è lanciato in una riproduzione veritiera di quelli che sono i fiori e le piante mortali, con tanto di cenni storici, oppure con Vertical Garden la bella parete realizzata qualche mese fa a Maiorca che tanto ci era piaciuta. Da qui il passo è breve, si intrecciano le storie ed i temi, la natura offre il campo di battaglia ed i suoi personaggi sovversivi si ritrovano ancora una volta a battersi contro quelle che sono le ‘forze dell’ordine’. Osservando l’opera notiamo fin da subito un eccellente qualità di dettaglio, quello che come sempre accompagna la vista di chi osserva è la ricerca di tutti i soggetti rappresentati, che ripresi nel mentre di una azione specifica, rivelano tutta una serie di situazioni differenti, dalle botte da orbi, ad immagini più irriverenti, passando per i soggetti più scanzonati, per comporre infine un puzzle di immagini ricco e come sempre dal grande impatto visivo.

In attesa di scoprire se quest’opera finirà o meno su muro, non ce lo auguriamo vivamente, vi lasciamo alle immagini in calce con tutti i dettagli dell’elaborato, come sempre il consiglio è quello di darci un occhiata, siamo certi infatti che non mancherete di apprezzare.

Pics by The Artist