GORGO

Elian – New Mural in Buenos Aires

“Horizontal” è l’ultima pittura realizzata da Elian a Buenos Aires, l’opera fa parte dei lavori per il progetto Color BA.

Il progetto, curato da Tamara Selvood, da anni sta cambiando i connotati del quartiere La Boca di Buenos Aires attraverso il lavoro di alcuni dei nomi più interessanti della scena Argentina e Sudamericana. Al lavoro su questa grande struttura, Elian esercita tutta la propria e personale visione pittorica andando a comporre una nuova e potente pittura.

L’alfabeto visivo dell’autore Argentino continua ad essere profondamente legato alle peculiarità architettoniche dello spazio di lavoro. L’interprete guarda a tutti quegli aspetti singolari che caratterizzano l’ambiente circostante e la superficie, dialogando con essi, e cambiandone di conseguenza la percezione finale. Se ciò rappresenta il principio, lo sviluppo ed il processo pittorico sono legati ad una personale ricerca astratta, caratterizzata da una precisa scala cromatica, e dallo sviluppo di forme, volumi ed elementi differenti.

Quest’ultima fatica ha visto l’artista confrontarsi con un intero edificio. La struttura viene interamente investita da una serie di forme piatte e taglienti che di fatto vanno ad eleminare le insenature presenti sulla superfice. L’ingresso ad esempio viene letteralmente inglobato nel canovaccio astratto pensato dall’autore.

Come consuetudine, ad accompagnare il nostro testo alcuni scatti con i dettagli di quest’ultima pittura, dateci un occhiata!

Thanks to The Artist for The Pics

Elian – New Mural in Buenos Aires

“Horizontal” è l’ultima pittura realizzata da Elian a Buenos Aires, l’opera fa parte dei lavori per il progetto Color BA.

Il progetto, curato da Tamara Selvood, da anni sta cambiando i connotati del quartiere La Boca di Buenos Aires attraverso il lavoro di alcuni dei nomi più interessanti della scena Argentina e Sudamericana. Al lavoro su questa grande struttura, Elian esercita tutta la propria e personale visione pittorica andando a comporre una nuova e potente pittura.

L’alfabeto visivo dell’autore Argentino continua ad essere profondamente legato alle peculiarità architettoniche dello spazio di lavoro. L’interprete guarda a tutti quegli aspetti singolari che caratterizzano l’ambiente circostante e la superficie, dialogando con essi, e cambiandone di conseguenza la percezione finale. Se ciò rappresenta il principio, lo sviluppo ed il processo pittorico sono legati ad una personale ricerca astratta, caratterizzata da una precisa scala cromatica, e dallo sviluppo di forme, volumi ed elementi differenti.

Quest’ultima fatica ha visto l’artista confrontarsi con un intero edificio. La struttura viene interamente investita da una serie di forme piatte e taglienti che di fatto vanno ad eleminare le insenature presenti sulla superfice. L’ingresso ad esempio viene letteralmente inglobato nel canovaccio astratto pensato dall’autore.

Come consuetudine, ad accompagnare il nostro testo alcuni scatti con i dettagli di quest’ultima pittura, dateci un occhiata!

Thanks to The Artist for The Pics