fbpx
GORGO

El Mac – “The Bridge” New Mural in Los Angeles

Dopo le eccellenti pareti Europee culminate con la mostra in terra danese, El Mac torna in madrepatria, negli States, dove ha da poco completato ad un’altra bella facciata a Little Armenia, Los Angeles.

Organizzata dal canale via cavo FX per promuovere la nuova serie “The Bridge”, telefilm dove polizia messicana ed americana collaborano insieme per catturare un serial killer, il pezzo fa ampio sfoggio del carattere delle produzioni firmate El Mac. Spazio quindi a dettagli vivissimi per una resa su livello fotografico, un rosso sanguigno a contrasto con il nero per il corpo di una donna sospesa, probabilmente una delle vittime, e circondata nel volto da alcuni fiori, infine il paesaggio alle sue spalle che richiama il nome della serie con un grande ponte.

Nonostante quindi si tratti di un lavoro commissionato ed a scopi pubblicitari anziché una facciata libera, perdendo quindi la tipicità dell’arte in strada, e facendoci un pochino storcere il naso, il lavoro risulta riuscitissimo, proponendo per la prima volta una veste rosso viva che si sposa a pennello con il particolare approccio con bombolette di El Mac.
Per apprezzare al meglio tutti i dettagli di quest’ultima realizzazione scrollate giù trovate la consueta ampia galleria, ma restate sintonizzati per nuovi aggiornamenti sul lavoro del grande artista.

Pics by Arrested Motion

El Mac – “The Bridge” New Mural in Los Angeles

Dopo le eccellenti pareti Europee culminate con la mostra in terra danese, El Mac torna in madrepatria, negli States, dove ha da poco completato ad un’altra bella facciata a Little Armenia, Los Angeles.

Organizzata dal canale via cavo FX per promuovere la nuova serie “The Bridge”, telefilm dove polizia messicana ed americana collaborano insieme per catturare un serial killer, il pezzo fa ampio sfoggio del carattere delle produzioni firmate El Mac. Spazio quindi a dettagli vivissimi per una resa su livello fotografico, un rosso sanguigno a contrasto con il nero per il corpo di una donna sospesa, probabilmente una delle vittime, e circondata nel volto da alcuni fiori, infine il paesaggio alle sue spalle che richiama il nome della serie con un grande ponte.

Nonostante quindi si tratti di un lavoro commissionato ed a scopi pubblicitari anziché una facciata libera, perdendo quindi la tipicità dell’arte in strada, e facendoci un pochino storcere il naso, il lavoro risulta riuscitissimo, proponendo per la prima volta una veste rosso viva che si sposa a pennello con il particolare approccio con bombolette di El Mac.
Per apprezzare al meglio tutti i dettagli di quest’ultima realizzazione scrollate giù trovate la consueta ampia galleria, ma restate sintonizzati per nuovi aggiornamenti sul lavoro del grande artista.

Pics by Arrested Motion